Scopri subito il nostro Sciroppo d'Acero! Potrai leggere il resto con calma.

Origine e produzione dello Sciroppo d'Acero

Lo Sciroppo d’Acero è un liquido zuccherino ottenuto in seguito alla bollitura della linfa dell’acero da zucchero.

L’acero è conosciuto in tutto il mondo e utilizzato soprattutto a scopo ornamentale. In primavera subisce l’estrazione della linfa, sostanza liquida ricca di zuccheri (saccarosio) che viene fatta bollire con lo scopo di eliminare l’acqua al suo interno.

Successivamente, il liquido rimasto viene filtrato e raffinato e lo sciroppo che se ne ricava viene utilizzato in larga misura come alternativa allo zucchero tradizionale, soprattutto nelle diete dimagranti, grazie alle poche calorie di cui dispone e alle funzioni depurative che lo caratterizzano.

L’acero da zucchero, nero o rosso che sia, immagazzina l’amido nel tronco e nelle radici prima dell’arrivo dell’inverno, per proteggere soprattutto le radici dalle temperature rigide. Verso la fine della stagione più fredda e l’inizio della primavera, gli amidi salgono alla linfa che è finalmente pronta per essere raccolta. L’estrazione avviene grazie a fori che vengono fatti direttamente sul tronco e all’inserimento, al loro interno, di rubinetti di plastica, ai quali si agganciano dei secchielli appositi.

Nel periodo della raccolta, che va da marzo a maggio, a seconda delle zone e del clima, lo sciroppo d’acero subisce delle trasformazioni naturali sia per ciò che concerne il gusto che per il colore. Una volta acquistato, in bottiglietta o lattina, è probabile che, dopo aver aperto la confezione e dopo aver utilizzato lo sciroppo, esso possa cristallizzarsi in parte, ma ciò non compromette in alcun modo l’integrità del prodotto. Si trovano in commercio sciroppi d’acero con colori diversi, dal giallo chiaro ad un ambrato intenso. Questo non vuol dire che siano stati aggiunti coloranti! Anche in questo caso, infatti, il prodotto rimane naturale poiché le variazioni di colore possono derivare da molteplici fattori: esposizione solare della pianta, periodo esatto in cui è stato estratto lo sciroppo, temperatura di ebollizione ecc.

Lo sciroppo d’acero è tipico della tradizione culinaria del Canada (viene adoperato anche per alcune pietanze salate come insalate e carne) e di alcune aree degli Stati Uniti. Il Canada, infatti, riporta sulla propria bandiera la foglia di acero, proprio perché questo albero rappresenta un simbolo culturale e tradizionale, molto importante per tutto il territorio.

Composizione e valori nutrizionali

Lo sciroppo di acero è un alimento molto ricco di sostanze nutritive. Esso è caratterizzato da un'elevata percentuale di sali minerali, come potassio, magnesio, calcio e ferro; inoltre contiene vitamine, composti fenolici ed antiossidanti. L’ingrediente base è la linfa dello xilema, costituita principalmente da saccarosio e acqua, per il 67% da carboidrati (di cui il 90% sono zuccheri) e, in minor quantità, da glucosio e fruttosio.

L’indice glicemico dello sciroppo d’acero è più basso (54) rispetto a quello dello zucchero raffinato (65), che solitamente usiamo nelle nostre case.
Ciò vuol dire che, soprattutto per le persone diabetiche, il consumo di tale prodotto incide sul livello di zuccheri nel sangue, ma con moderazione rispetto allo zucchero bianco. Naturalmente questo non significa che i diabetici possono consumarne in abbondanza! Tutti devono comunque essere attenti a non esagerare con le quantità, nonostante si tratti di un dolcificante di gran lunga più naturale e puro dello zucchero bianco, dato che non viene sottoposto ad alcun processo di raffinazione. (Leggi anche I dolcificanti naturali per sostituire lo zucchero).

 

Valori nutrizionali per 100 g di Sciroppo d'Acero
Valore energetico 260 Kcal
Grassi totali 0,6 g
Carboidrati 67,04 g
Proteine 0,04 g
Fibre 0 g
Acqua 32,39 g
Zuccheri 60,44 g
Ceneri 0,47 g
Acidi grassi monoinsaturi 0,01 g
Acidi grassi polinsaturi 0,02 g
Acidi grassi saturi 0,01 g
Colesterolo 0 mg
Calcio 120 mg
Sodio 12 mg
Fosforo 2 mg
Potassio 212 mg
Ferro 0,11 mg
Magnesio 21 mg
Zinco 1,47 mg
Rame 0,02 mg
Manganese 2,91 mg
Selenio 0,60 mcg
Tiamina, vitamina B1 0,07 mg
Riboflavina, vitamina B2 1,27 mg
Niacina, vitamina B3 o PP 0,08 mg
Acido Pantotenico, vitamina B5 0,04 mg
Piridossina, vitamina B6 0,487 mg
Colina, vitamina J 1,60 mg

 

Proprietà e benefici dello Sciroppo d'Acero

Questo sciroppo di origine vegetale, nonostante le capacità altamente dolcificanti, si dimostra un vero e proprio alleato per la salute, soprattutto grazie alla quantità di minerali e vitamine del gruppo B presenti in esso.

Dotato di proprietà ricostituenti, emollienti, diuretiche, depurative ed energizzanti, lo sciroppo d’acero è un prodotto indicato sia in un normale regime alimentare che in una dieta dimagrante ipocalorica, purché consumato con un certo equilibrio.

Osserviamo meglio le proprietà e i benefici dello sciroppo d’acero:

  • Esso è in grado di creare distensione e rilassamento muscolare.
  • Inoltre, è molto utile per placare gli stati di ansia e il nervosismo, grazie al fatto che contiene magnesio.
  • Questa benefica sostanza aiuta a contrastare gonfiore e ritenzione idrica, grazie all’azione del potassio. Pertanto, un consumo adeguato permette di combattere la cellulite. Per tale scopo, si consiglia di sciogliere un cucchiaio di sciroppo d’acero in un bicchiere d’acqua da assumere al mattino a stomaco vuoto. (Ti potrebbe interessare anche questo articolo sulla prevenzione della cellulite).
  • Coadiuva la mineralizzazione di ossa, denti, unghie e capelli, grazie al calcio. La presenza in esso di minerali, inoltre, fa sì che lo sciroppo d’acero sia largamente impiegato, insieme ad altri ingredienti, come cosmetico. Miscelato al miele e al succo di limone, ad esempio, risulta molto efficace come impacco ricostituente per i capelli e come lozione esfoliante ed emolliente per il corpo.
  • Aiuta in caso di anemia, dato l’alto contenuto di ferro e, grazie alla presenza di numerosi minerali e nutrienti, è perfetto anche per l’alimentazione dei bambini (non per i neonati).
  • Attiva il metabolismo e influisce sull’ossidazione degli acidi grassi grazie alla presenza di vitamine del gruppo B. Questo prodotto risulta avere ottime proprietà dimagranti poiché favorisce la termogenesi anche se, come dicevamo poc’anzi, bisogna sempre evitare gli abusi.
  • Grazie alle sue proprietà antinfiammatorie, lo sciroppo d’acero è un ottimo rimedio contro il mal di gola.
  • Aiuta l’eliminazione di metalli tossici dall’organismo, mediante la funzione dell’acido malico.
  • È stato dimostrato che lo sciroppo d’acero possiede ben 24 diversi antiossidanti i quali, sotto forma di composti fenolici, sono in grado di contrastare l'azione dei radicali liberi, principali responsabili dell’invecchiamento cellulare, di infiammazioni e di alcune malattie croniche.
  • Grazie alle sue proprietà emollienti, date dall’intervento degli antiossidanti polifenolici, lo sciroppo d’acero svolge una funzione protettiva per stomaco e intestino; è indicato, infatti, in caso di gastriti, stipsi, fastidi legati alla digestione ed infiammazioni dell’epitelio gastrointestinale. Inoltre, avendo i polifenoli potere antinfiammatorio, essi sono un ottimo rimedio per prevenire l’artrite, alcune malattie cardiache, lo stress ossidativo e l’abbassamento delle difese immunitarie.  
  • Fornisce sali minerali e zuccheri semplici, utili per chi fa sport ed ha bisogno di un'immediata disponibilità di risorse. Inoltre, non essendo un dolcificante raffinato, non causa immediati picchi glicemici, pertanto il suo consumo abituale, come sostituto dello zucchero bianco, si rivela anche un’ottima abitudine per prevenire il diabete, l’obesità ed altri inconvenienti causati dall’eccessivo abuso di zuccheri.

Come si usa lo Sciroppo d'Acero

Lo sciroppo d’acero, insieme alla melassa ed alla stevia, è un dolcificante naturale a bassissimo contenuto calorico (circa 250kcal per 100grammi).
Si consiglia di assumerlo alla mattina a digiuno con il succo di mezzo limone e circa 200 ml di acqua calda, per sfruttare le sue ottime proprietà diuretiche e depurative. Si può aggiungere a piacere anche un pizzico di cannella.

Inoltre può essere usato come semplice sostituto dello zucchero anche dai diabetici che devono comunque consumarlo con parsimonia.

Nella tradizione canadese lo sciroppo d’acero è utilizzato su pancake, waffle, nello yogurt, nei dolci, nelle frittelle, nei toast, nella preparazione di mostarde e salse, sulla frutta fresca insieme ai fiocchi d’avena e, persino, in alcune pietanze salate.

Probabilmente, per gli amanti della cucina italiana alcune di queste idee potrebbero non essere allettanti, ma gli utilizzi dello sciroppo d’acero possono essere vari e adatti ad ogni palato: creazione di ricette come muffin, biscotti e diversi dolci; per arricchire e decorare torte e gelati; come dolcificante nel latte, nel caffè e in bevande di ogni genere.

Controindicazioni

Come abbiamo già visto, lo sciroppo d’acero contiene zuccheri, anche se il suo indice glicemico è più basso di quello dello zucchero bianco (di più comune utilizzo). Pertanto, il suo consumo deve essere sempre moderato e ben compensato dagli altri cibi.

Nonostante sia un prodotto naturale, infine, lo sciroppo d’acero potrebbe provocare reazioni allergiche ai soggetti che si dimostrano intolleranti.