Scopri subito i nostri prodotti a base di melassa nera! Potrai leggere il resto con calma.

Melassa: dolcificante naturale

Il termine Melassa deriva dal latino "mel", che significa miele, e si riferisce ad una sostanza di colore scuro (molto simile all’aceto balsamico) che si ricava dalla lavorazione della canna da zucchero o della barbabietola. In tutti e due i casi lo zucchero si ottiene eliminando le foglie dal gambo, tagliando a pezzi la canna, che viene successivamente schiacciata e pressata fino ad ottenerne un succo.

Per ottenere la Melassa Nera, il liquido ottenuto dalla lavorazione della canna da zucchero (o dalla barbabietola) viene riscaldato affinchè lo zucchero si cristallizzi e venga separato dal composto. Ciò che viene fuori è un liquido denso di colore scuro in cui si sono concentrati i principi nutritivi della pianta, quali: enzimi, sostanze aromatiche, minerali, vitamine ed amminoacidi.

Ne esistono diversi tipi ma la più pregiata, perché maggiormente ricca di proprietà, è la melassa nera.

La produzione della melassa avviene soprattutto nelle regioni esotiche. In passato la maggiore quantità di questa benefica sostanza proveniva dai Caraibi, mentre oggi la sua produzione è molto diffusa anche in India, Thailandia, Stati Uniti, Filippine e Brasile.

Già nell'antichità le qualità dolcificanti della canna da zucchero erano ben note ai persiani che ne estraevano il dolcificante. Anche Alessandro Magno in Persia scoprì la “canna che produce miele senza l'aiuto delle api”.

Composizione e valori nutrizionali

La Melassa Nera, insieme a miele, sciroppo d'acerostevia ed altre sostanze dolcificanti, rappresenta una delle più ricercate alternative allo zucchero bianco.
La Melassa è un'ottima fonte di energia e di carboidrati e contiene vitamine come niacina, tiamina e riboflavina. Questo prodotto contiene inoltre un basso contenuto di grassi ed è particolarmente apprezzata per l'abbondanza di sali minerali come calcio, magnesio, manganese, potassio, rame, ferro, fosforo, cromo, cobalto e sodio.

Valori nutrizionali per 100 g di prodotto di Melassa Nera
Valore energetico 288 Kcal
Proteine 2.1 g
Carboidrati 69.4 g
Potassio 1.900 - 3.300 mg
Magnesio 200 - 400 mg
Ferro 15 - 28 mg
Calcio 800 - 1.400 mg
Fosforo 30 - 50 mg
Rame 0.5 - 1.5 mg

 

Alla melassa sono da attribuire diverse proprietà salutari benefiche per: ciclo mestruale, obesità, diabete, stress, cancro, malattie della pelle, stitichezza, mal di testa e anemia. Essa contribuisce anche a migliorare la salute delle ossa, l'equilibrio elettrolitico, cura dei capelli, la salute sessuale, funzionamento del sistema nervoso, guarigione delle ferite e rafforza il sistema immunitario.

Viste le innumerevoli sostanze presenti al suo interno, è giusto sottolineare quanto la melassa riesca a fornire un notevole apporto di ferro e sali minerali necessari per l’organismo. Ciò fa sì che anche vegetariani e vegani possano compensare la mancanza di determinate sostanze, che vengono meno dal momento in cui essi si astengono dal consumo di carne e pesce.

Melassa Nera: Salute e Benessere

La Melassa Nera è un dolcificante contenente una notevole quantità di nutrienti essenziali al nostro organismo che, a differenza dello zucchero bianco raffinato, non contiene sostanze dannose come l'aspartame.

La melassa può essere sciolta in acqua (preferibilmente calda) e altri liquidi (latte, yogurt, tè, succhi di frutta, infusi), oppure può essere ingerita al naturale. In questo caso, però, è consigliabile bere dell’acqua per renderla maggiormente solubile e per favorire la sua assimilazione nell’organismo. Si consiglia di bere la melassa a piccoli sorsi, trattenendola per qualche secondo in bocca. Quest’ operazione risulta molto efficace soprattutto per combattere i fastidi legati al meteorismo.
Molto diffusa è anche la melassa in fiocchi, o meglio, disidratata. Questa tipologia, meno dolce rispetto a quella liquida, viene utilizzata spesso nello yogurt al mattino o per creare bevande particolari, dato il suo sapore molto aromatico.

È possibile acquistare la melassa in negozi specializzati nella vendita di prodotti biologici, in erboristeria e online, soprattutto se si vuole risparmiare qualcosina senza rinunciare alla qualità.

Osserviamo adesso quali sono gli effetti benefici che questo dolcificante può avere sul nostro organismo.

  • Capacità antiossidante: le ricerche hanno dimostrato che la melassa contiene un'elevata quantità di antiossidanti e come è noto, queste sostanze proteggono il corpo dallo stress ossidativo che determina una serie di problematiche quali: cancro, disturbi cardiovascolari e malattie degenerative.
  • Mestruazioni: la melassa è una buona fonte di ferro e quindi molto efficace per contrastare la debolezza causata dalla perdita di sangue durante il ciclo mestruale. Il magnesio e il calcio presenti nella melassa aiutano a prevenire la coagulazione del sangue, alleviando i crampi mestruali e mantenendo la muscolatura uterina in salute.

  • Potere alcalinizzante: la grande concentrazione di minerali nella melassa dona alla stessa un potere alcalinizzante, ovvero la capacità di ridurre gli acidi in eccesso presenti nell’organismo. Questi ultimi sono responsabili di svariati fastidi: crampi muscolari (questo è un altro motivo per cui è molto consigliata anche durante il periodo mestruale e durante la gravidanza), emicrania e dolori articolari
  • Obesità: i polifenoli presenti nella melassa hanno effetti antiossidanti che possono rivelarsi efficaci nel ridurre l'obesità e gestire l'aumento di peso. Inoltre rispetto allo zucchero raffinato, la melassa fornisce circa il 30-40% di calorie in meno.
  • Migliore salute sessuale: la melassa nera è ricca di manganese, implicato nel mantenimento della produzione degli ormoni sessuali. Il manganese partecipa al benessere del sistema nervoso, alla formazione del sangue ed alla produzione di proteine e carboidrati.

  • Potere rilassante: questa benefica sostanza risulta molto utile anche per la sua capacità rilassante. Tutto il sistema nervoso ne trae vantaggio, dato che l’assunzione di melassa riesce a donare sollievo per i disturbi del sonno e riduce lo stress e gli attacchi di fame nervosa.
  • Stipsi: alcuni studi hanno dimostrato l'efficacia della melassa per il trattamento della costipazione. Clisteri di latte e melassa si sono mostrati efficaci quanto i clisteri di fosfato di sodio.
  • Ossa sane: la melassa nera è una buona fonte di calcio e svolge un ruolo importante per il mantenimento della salute delle ossa, nella rimozione delle tossine dal colon e per il corretto funzionamento del sistema enzimatico. È utile anche per la salute dentale e protegge il corpo da malattie come l'osteoporosi.
  • Reumatismi: le proprietà antinfiammatorie ed antiossidanti della melassa nera, la rendono un valido ingrediente per la cura di reumatismi e nevralgie.
  • Diabete: la melassa aiuta a stabilizzare i livelli di zucchero nel sangue. Il cromo, presente nella melassa, promuove il metabolismo del glucosio, coopera con l’insulina nella regolazione della glicemia e migliora la tolleranza del glucosio. La ricerca scientifica ha dimostrato che la melassa contiene un carico glicemico di 55 e una quantità di cromo (0,266 mg/kg) più alta rispetto allo zucchero bianco raffinato ed allo zucchero di canna. Nelle persone diabetiche il cromo aiuta a controllare il tasso dei lipidi ematici e riduce il livello di rischio dell’aterosclerosi, perché abbassa i livelli di colesterolo totale, aumenta i valori di HDL (colesterolo "buono") e normalizza i trigliceridi. Una carenza di cromo può provocare disordini metabolici con una ridotta sensibilità dei tessuti al glucosio che può sfociare in patologie serie, come il diabete. Il cromo aiuta nel controllo dei lipidi ematici scongiurando quindi lo sviluppo di malattie croniche come l'aterosclerosi ed altri disturbi cardiaci.
  • Ipopotassiemia (o ipokaliemia): la melassa contiene un minerale essenziale, il potassio. Questo minerale è indispensabile per il corretto funzionamento delle cellule ed aiuta a mantenere l'equilibrio acido-base del corpo. Il potassio svolge anche un ruolo importante nella contrazione muscolare e nervosa. Un adeguato apporto di alimenti ricchi di potassio aiuta a prevenire disturbi come ipopotassiemia, meglio nota come deficienza di potassio, che causa diverse patologie. 
  • Acne: tra i molteplici benefici salutari la melassa nera costituisce anche un ottimo rimedio cosmetico per la pelle e per il trattamento dell'acne. È dotata anche di potere cicatrizzante utile nel trattamento di ferite ed ustioni.

  • Edema: anche per combattere gli edemi e la ritenzione idrica nei tessuti, la melassa risulta molto efficace. Essa, infatti, riesce a mantenere un equilibrato apporto di sodio e potassio nell’organismo. Quando uno di questi minerali diminuisce, l’altro aumenta di conseguenza e, a causa di tale scompenso, si creano edemi e ritenzione idrica.
  • Emoglobina: il contenuto di ferro presente nella melassa aiuta a mantenere i livelli di emoglobina nella media. L'emoglobina svolge un ruolo chiave nel trasporto dell'ossigeno dai polmoni ai vari tessuti corporei.
  • Formazione di nuove cellule: la melassa nera fornisce ferro, fibre, acido folico e minerali, tutte sostanze necessarie in gravidanza per favorire il corretto sviluppo del bambino. Il consumo di melassa è molto consigliato durante il periodo della gravidanza vista la sua ricchezza di calcio, vitamina D (due sostanze fondamentali per la formazione dello scheletro del bambino e per arricchire di minerali importanti quello della gestante), ferro (utilissimo per prevenire l’anemia che spesso compare nel periodo della gravidanza), potassio e magnesio (indispensabili per compensare la perdita di sali minerali durante il periodo delle nausee e di inappetenza ad esse legato, molto importanti anche per attenuare le doglie al momento del parto).
  • Mal di testa e affaticamento: la melassa nera è una buona fonte di minerali e vitamine come la vitamina B6 e acido pantotenico. La carenza di queste vitamine può causare mal di testa, asma, stanchezza e stress. Il consumo di melassa contribuirebbe a fornire queste vitamine e minerali utili per la salute del nostro corpo.
  • Anemia: considerando la quantità di ferro e di calcio assimilabili presenti nella melassa, non stupisce che possa essere utilizzata per il trattamento di anemia.
  • Cancro: la melassa contiene il selenio, che si è dimostrata una sostanza fondamentale nella prevenzione e nel trattamento dei tumori in quanto contribuisce alla morte delle cellule cancerose e pre-cancro. Esso causa la loro morte prima che possano replicarsi, contribuendo in tal modo a bloccare il cancro prima che si sviluppi.

Melassa Nera: Altri utilizzi

L'abbondanza di elementi nutritivi contenuti al suo interno, fanno della melassa un ottimo ingrediente per preparazioni cosmetiche e culinarie.

  • Cura dei capelli: la melassa è probabilmente la migliore cura naturale per il diradamento o perdita dei capelli. E' un concentrato di minerali, tra cui il rame, un ingrediente assolutamente essenziale per avere capelli sani, in quanto aiuta la produzione del pigmento dei capelli e della pelle, ovvero della melanina. L’uso costante promuove la ricrescita di capelli sani. 
  • Uso culinario: è molto popolare per il suo impiego nella realizzazione di dolci e prodotti da forno, come torte e pan di zenzero (nel caso dei panificati spesso si preferisce la melassa in scaglie); è utilizzata anche per produrre rum.

Infuso di melassa fai da te, ottimo rimedio contro la carenza di ferro

Date le innumerevoli proprietà della melassa, e di quella nera in particolare, non bisogna far altro che farne tesoro e cercare di consumarla quando possibile. Vogliamo quindi consigliarvi la ricetta di una tisana, ovviamente a base di melassa, molto utile per prevenire e combattere allo stesso tempo alcune forme di anemia.

Preparazione:

Mettere a bollire l’acqua e, nel frattempo, versare in una tazza: 1 cucchiaio abbondante di foglie di ortica, un cucchiaino di melassa, mezzo limone spremuto.

Lasciare in infusione per circa 10 minuti e, dopo aver rimosso le foglie di ortica, gustare la bevanda. È ottima sia calda che fredda.

Il consumo abituale di questo infuso permette di avere degli ottimi risultati per la propria salute, già dopo i primi 15 giorni.

Controindicazioni

Le uniche controindicazioni da segnalare sono legate al consumo di dosi eccessive di melassa ,che possono causare effetti lassativi.

Inoltre, essendo un dolcificante, è consigliabile che che i soggetti diabetici ne facciano un uso moderato e attento, nonostante le ottime proprietà di cui anche essi possono beneficiare.

Scritto da Lo staff di Sorgente Natura