La famiglia dei the

“La filosofia del tè è igiene perché richiede la più rigorosa pulizia; è economia perché dimostra che il benessere risiede nella semplicità piuttosto che nel complicato e pretenzioso; è geometria morale, in quanto definisce il rapporto tra i nostri sentimenti e l'universo.”

Il tè appartiene alla famiglie delle camelie, Camelia sinensis e Camelia assamica, diffuse inizialmente in Cina meridionale espandendosi fino ad India, Thailandia e Birmania.

La classificazione del tè è vasta e risponde a diversi parametri, tuttavia possiamo provare a raggrupparlo in tre grandi famiglie:

  • "fermentati" (neri) dopo la raccolta le foglie subiscono un processo di ossidazione completo che gli conferisce colore nero, tanto che in Inghilterra è noto come black tea
  • "non fermentati" (verdi) non viene sottoposto ad ossidazione ma viene stabilizzato subito dopo la raccolta. La stabilizzazione è il processo termico che inibisce gli enzimi coinvolti nel processo ossidativo permettendo alle foglie di mantenere il loro colore verde
  • "parzialmente fermentati" o "semifermentati", il tè viene sottoposto al processo di fermentazione-ossidazione indotta dal calore e dall'umidità dopo la fase di stabilizzazione, diversa dall'ossidazione enzimatica (comunemente chiamata "fermentazione") usata nella produzione dei tè neri.

Entriamo nello specifico e focalizziamo l’attenzione sulla categoria dei tè verdi, con particolare attenzione su quello che rientra nella categoria dei superfood per via delle sue innumerevoli proprietà, il Tè Matcha.

The Matcha: caratteristiche e proprietà

In Giappone i coltivatori fanno crescere nell’oscurità il tè verde della varietà Gyokuro coprendolo con reti scure che riducono del 90% la luce solare che giunge alla pianta. La mancanza di luce induce la pianta a produrre clorofilla che conferisce tutte le sostanze nutritive alle foglie, che verranno poi raccolte a mano durante il mese di maggio.

Le foglie in seguito a processo di stabilizzazione vengono essiccate, raffreddate e solo in ultimo lavorate in appositi mulini in pietra dai quali si ottiene una polvere dal color verde smeraldo e dal sapore intenso, il Matcha.

E’ una bevanda dal sapore concentrato e dalle molteplici proprietà benefiche, per questo preferita anche come ingrediente per la preparazione di vari piatti soprattutto dessert.

Catechine Antiossidanti ( per 10 g) Tè Verde infusione (0.07 g) Tè Verde Matcha (1.0 g)
     
Fibre alimentari - 3.9 g
Proteine 0.2 g 3.1 g
Calcio 3 mg 42 mg
Ferro 0.2 mg 1.7 mg
Potassio 27 mg 270 mg
Magnesio 2 mg 23 mg
Vitamina A - Beta-Carotene - 2.900 mcg
Vitamina A Retinolo Equivalente - 240 mcg
Vitamina B1 - 0.06 mg
Vitamina B2 0.005 mg 0.14 mg
Vitamina C 6 mg 6 mg
Vitamina E - 2.8 mg

 Il Tè matcha rappresenta  “la regina dei tè verdi” ed ha diverse proprietà benefiche e salutari:

  • Antiossidanti: il tè verde non subendo processi fermentativi conserva tutte le proprietà dei polifenoli e dei suoi derivati, tra cui l’EGCG (EpiGalloCatechinGallato), che hanno potenti proprietà antiossidanti, addirittura 20 volte più forte della Vitamina E.
  • Rilassante, Antistress, Ansiolitico: l’aminoacido L-teanina è noto per la funzione che svolge sul Sistema Nervoso Centrale (SNC), in quanto precursore dell’acido gama-aminobutirico(GABA), che promuove la sensazione di rilassamento
  • Migliora le capacità di Apprendimento e Concentrazione
  • Stimolante: la teina esercita la sua azione a livello del Sistema Nervoso Centrale intervenendo sulle sinapsi
  • Protezione del sistema Cardiovascolare: sembra in grado di prevenire infarti o colpi apoplettici
  • Antipertensivo: agisce direttamente sui meccanismi di regolazione della pressione ed è in grado di abbassarla
  • Antiacido e digestivo: ha proprietà calmanti sulle mucose dello stomaco e dell'intestino, combatte inoltre l'iperacidità gastrica ed allo stesso tempo sa proteggere il fegato, esercitando azione disintossicante
  • Rafforza il sistema immunitario, le ossa e i denti
  • Abassa i livelli di zucchero nel sangue, per questo motivo ritenuto fondamentale per il trattamento di patologie come il diabete
  • Lenitivo ed idratante: molto utilizzato anche in molti cosmetici, le proprietà del tè matcha riguardano anche un uso esterno. Applicato sulla pelle ripara i danni provocati da cicatrici o scottature ed ha un effetto rassodante e anti-aging.
  • Combatte il colesterolo: impedisce l’assorbimento del colesterolo esogeno ed incrementa il livello del colesterolo buono(HDL)
  • Dimagrante: il tè verde viene impiegato soprattutto per chi è interessato a perder peso grazie alla sua capacità di bruciare i grassi favorendo la riduzione dei depositi adiposi
  • Salute dentale riduce la formazione dei depositi dentali e ferma l’apparizione delle carie dentali

Preparazione

La Cerimonia del tè ha radici antiche che conservano ancora oggi tutto il loro fascino. Questo rituale nacque in Cina per poi essere perfezionato dai monaci giapponesi, che gli attribuirono un significato spirituale. Anche i samurai erano soliti concedersi a questa pratica ed ancora oggi è entusiasmante apprendere come una tradizione millenaria venga custodita nel tempo. Ma come si prepara il Matcha?

Ecco alcune regole:

- l’acqua non deve raggiungere il punto di ebollizione 

- l’acqua deve essere preferibilmente con pH neutro e con basso residuo fisso

- scaldare una ciotola capiente con acqua calda

- immergere il frustino in bambù (chasen) nell’acqua per qualche secondo

- versare mezzo cucchiaino di tè nella ciotola con l’acqua calda (200 ml equivalente di una normale tazza)

- amalgamare con il frustino un paio di volte con movimenti lenti

- continuare ad amalgamare per circa 15 volte formando un 8 attraverso un movimento in avanti e indietro

- concludete formando un 6 e togliere il frustino

- versare nella tazza e gustare

Controindicazioni

Sebbene il tè verde contenga diversa proprietà benefiche il consiglio è quello di non abusarne per via degli effetti indesiderati riscontrati. Durante la gravidanza è sconsigliata l’assunzione poiché esso riduce l'effetto dell'acido folico, sostanza fondamentale che riduce il rischio di contrazione di spina bifida e di parto prematuro. La maggior parte degli effetti indesiderati sono dovuti in buona parte alla presenza di caffeina che provoca disturbi gastrointestinali, agitazione, insonnia e mal di testa palpitazioni.