Informazioni generali sulla Zeolite

La Zeolite è un minerale di origine vulcanica caratterizzato da una struttura cristallina che presenta dei pori interni regolari grazie ai quali si dimostra in grado di essere utile al fine di disintossicare il nostro corpo dalle sostanze dannose.

Il termine Zeolite (pietra che bolle) deriva dal greco zein, “bollire” e da lithos, “pietra”, parola che fu coniata da Axel Fredrik Constendt, studioso svedese che osservò il vapore acqueo fuoriuscire da questa pietra quando sottoposta a calore, azione causata dall'acqua intrappolata nei pori facenti parte della struttura di tale minerale.

Proprietà e benefici della Zeolite

Soprannominato anche come “spazzino dell'organismo”, questo minerale è in grado di assorbire ingenti quantità di tossine, micotossine, metalli pesanti, virus, batteri, sostanze chimiche provenienti dagli alimenti, dall'aria che respiriamo e dalle medicine, oltre ai pesticidi, estremamente dannosi per la nostra salute.

Possedendo una struttura a carica negativa, questa pietra è dunque in grado di attrarre nonché assorbire le sostanze a carica positiva (cationi) in modo tale da ricoprire un ruolo di salvaguardia dell'apparato gastro-intestinale. La sua capacità assorbente lo rende anche un prodotto assai utilizzato ad uso domestico per trattenere gli odori cattivi.

Esso è in grado di apportare numerosi benefici rendendosi una preziosa arma di difesa contro l'azione dannosa esercitata dai radicali liberi mediante le sue proprietà antiossidanti che proteggono il nostro organismo dalle problematiche derivate da essi, come ad esempio l'invecchiamento precoce, cancro, diabete, patologie cardiovascolari e per diminuire i livelli ematici di ammoniaca.

Inoltre, la Zeolite, non essendo in grado di essere assorbita dal tratto gastro-intestinale viene espulsa direttamente dalle feci insieme alle sostanze dannose da essa assorbite, garantendo così un'efficace depurazione sistemica.

A seconda dell'utilizzo che ne si vuole fare essa può dimostrarsi un valido alleato non solo per diminuire il senso di stanchezza e favorire la concentrazione, ma anche, ad uso topico (esterno), come rimedio per sanare dermatiti, acne, psoriasi, pruriti e altre infiammazioni cutanee.

Oltre a ciò è particolarmente indicato per gli sportivi dal momento che è in grado di migliorare la resistenza fisica riducendo anche l'acido lattico.

Dosaggi ed effetti collaterali della Zeolite

Per quanto concerne il dosaggio indicato per questo minerale è importante innanzitutto prendere in considerazione un fattore estremamente rilevante: essendo dotato di un incredibile potere assorbente è consigliato bere molta acqua durante il trattamento per evitare alcuni effetti collaterali indesiderati come ad esempio stitichezza.

Se si desidera cominciare una terapia di prevenzione utilizzando la Zeolite in polvere è necessario assumerla 2 volte al giorno, prima dei pasti, in un quantitativo pari a circa una punta di cucchiaino, diversamente, se la si vuole utilizzare come rimedio per disintossicare il corpo dalle tossine presenti in esso è doveroso adoperarla a stomaco vuoto, trenta minuti prima dei pasti, con un dosaggio di 5 grammi (circa 1 cucchiaino).

Se cominciate un trattamento utilizzando la Zeolite in capsule è bene rispettare la dose indicata sulla confezione, che solitamente corrisponde a 3 compresse al giorno.

Prezzi e tipologie in commercio

In commercio è possibile trovare la Zeolite sia in forma pura, ovvero in pietra, sia in capsule, come integratore alimentare, che in polvere, tuttavia non è semplice da reperire dal momento che è poco diffusa. Solitamente la si può trovare in vendita presso le erboristerie meglio fornite nonostante sia di gran lunga più semplice acquistarla online a prezzi più contenuti: una confezione contenente 60 capsule costa in media 30 euro.