Benefici per corpo e mente

Lo yoga ed il pilates sono due attività che favoriscono il benessere di chi le pratica sia a livello fisico che mentale. A differenza di tante altre attività sportive che vengono praticate principalmente per dimagrire o per riacquistare tonicità muscolare, lo yoga ed il pilates coinvolgono la persona su di un piano psicofisico molto più complesso e profondo. Gli esercizi di yoga e di pilates prevedono movimenti e posture che possono essere effettuati da persone di qualsiasi età e di qualsiasi condizione fisica. Ci sono corsi strutturati su vari livelli e chiunque può prendervi parte in base al proprio personale livello di esperienza.

Lo yoga ed il pilates sono privi di controindicazioni: possono essere eseguiti dalle donne in gravidanza, dai bambini così come pure dagli anziani. Anche chi presenta disturbi di tipo muscolare, articolare o posturale può trarre grandi vantaggi da questa morbida ginnastica. Uno degli elementi cardine di queste due attività risiede infatti nel respiro. Le tecniche di respirazione e di rilassamento sono una parte integrante degli esercizi ed aiutano a rendere meno difficili le posizioni allentando le tensioni fisiche ed i blocchi emozionali ad esse legate.

La “filosofia” che sta dietro a queste pratiche concepisce infatti il corpo e la mente come un tutt’uno: ogni disturbo che si manifesta sul corpo può essere una diretta conseguenza di un blocco emotivo, di un'ansia, di una paura, di una preoccupazione o di un turbamento profondo che ha sconvolto l’individuo durante un particolare momento della sua vita. Muovere quindi il corpo con consapevolezza, attenzione e cura, stimola anche la mente a ritrovare serenità e pace. Lo yoga ed il pilates sono per questo utilissimi anche per quei soggetti che soffrono di disturbi emotivi e psicofisici come ansia, attacchi di panico e depressione.

 

Benefici dello Yoga

 

Talvolta si è affetti da disturbi e fastidi fisici di cui non si conoscono né l’origine né le cause: i segnali che il nostro corpo ci comunica sono i sintomi di un disagio celato ma di fatto presente. Nei casi in cui le tradizionali terapie farmacologiche non offrano la soluzione, ovvero quando il problema risiede nell’inconscio, affiancare la psicoterapia con le pratiche di yoga o di pilates è un ottimo modo per avvicinarsi alla risoluzione del problema in modo delicato e sicuro.

Lo yoga ed il pilates aiutano a prendere grande coscienza del proprio corpo e del proprio pensiero. Se i risultati che si manifestano a livello fisico sono principalmente la flessibilità e la robustezza muscolare, è tuttavia a livello psichico che si ottengono i più grandi vantaggi. Praticare queste discipline aiuta ad accettare e ad amare se stessi, a gestire lo stress nei momenti difficili, a trovare in sé la forza, a controllare i propri istinti e a mutare il proprio stato d’animo da negativo a positivo in qualsiasi momento della giornata.

Tra i concreti benefici che si possono riscontrare dopo la pratica di queste attività si annoverano un profondo senso di quiete e di rilassamento, l’assenza di pensieri e di angosce, un miglioramento delle funzioni digestive e persino la scomparsa di dolori legati al ciclo mestruale e alla cattiva postura. Infine, trattandosi di pratiche che mutano dall’interno il proprio modo di approcciarsi al corpo - e in generale alla vita - aiutano talvolta anche a perdere (o prendere) peso e a ritrovare così la propria dimensione ed il proprio equilibrio psicofisico.

 

Attrezzature Yoga

Attrezzi e accessori utili

L’attrezzatura necessaria per praticare yoga e pilates può dipendere sia dal livello di complessità degli esercizi che dallo stato di salute di chi li compie. Gli attrezzi che si possono utilizzare sono numerosi tuttavia, trattandosi in fondo di semplici esercizi ginnici, i materiali strettamente necessari sono in realtà davvero pochi. Gli strumenti indispensabili, ai quali non si può davvero rinunciare, sono infatti soltanto tre: un abbigliamento morbido e confortevole, un tappeto ed un cuscino.

Per quanto riguarda l’abbigliamento non ci sono particolari linee guida da seguire. È infatti sufficiente che esso sia comodo, leggero e che permetta di muoversi in totale scioltezza senza stringere. Può andare quindi benissimo una tuta così come pure dei leggins ed una semplice maglietta. Poiché si alternano esercizi dinamici ad esercizi statici e di meditazione, è bene non dimenticare una felpa, un copri spalle o uno scialle così da evitare un eccessivo raffreddamento del corpo.

Uno strumento fondamentale è il tappetino. Molti esercizi vengono infatti eseguiti a terra ed è importante garantire alla schiena e alle gambe un appoggio comodo, indolore e caldo durante l’inverno. Come alternativa al tappeto si può ricorre anche ad una semplice coperta o ad un plaid, purché isolino bene il corpo dal pavimento e non facciano sentire dolore alla schiena una volta distesi. Il tappeto può essere antiscivolo, di gomma, di cotone, di lana e di qualsiasi altro materiale purché lavabile, morbido e soprattutto pratico da trasportare. Il tappetino ideale dovrebbe essere leggero, occupare poco spazio e, ancora meglio, poter essere arrotolato su se stesso ed essere infine inserito in una comoda custodia.

 

Accessori Yoga Pilates

 

Per chi pratica già da diversi anni non c’è solitamente bisogno di aggiungere ulteriori attrezzi. Per aumentare invece la difficoltà degli esercizi, o per facilitare chi è alle prime armi, ci sono strumenti che possono risultare davvero validi e indispensabili. Le cinture flessibili in cotone permettono ad esempio di eseguire in modo corretto e più preciso le posizioni e di estendere maggiormente i muscoli. I mattoni e le panchette sono supporti che permettono di eseguire asana particolarmente complesse senza l’aiuto di altre persone e soprattutto senza il rischio di farsi male; con le panche si possono realizzare infatti anche posizioni capovolte senza affaticare il collo, le spalle e con il massimo della sicurezza e della stabilità.

Grazie ai particolari cuscini per yoga è possibile rimanere seduti a lungo durante la meditazione e le pratiche di respirazione, tenendo sempre la schiena ben dritta senza sforzare la parte bassa della colonna vertebrale, le caviglie e le gambe. Tutte queste attrezzature sono ottime per chi desidera praticare in casa senza la supervisione di un insegnante. Occorre tuttavia avere già una preparazione abbastanza solida alle spalle per poterlo fare in completa sicurezza.

Un altro aspetto da non sottovalutare è l’atmosfera della stanza in cui si effettuano le pratiche. Lo yoga e il pilates richiedono infatti concentrazione e raccoglimento e devono essere perciò eseguiti in un ambiente silenzioso, accogliente e spiritualmente adatto. Per facilitare la purificazione della stanza e ricreare la giusta atmosfera non possono mancare i caldi profumi di un incenso o la flebile luce di una candela. Un’altra tecnica dello yoga consiste infine nella visualizzazione di mantra, lettere sacre e immagini sacre. Per favorire l’apertura dei chakra è ammessa quindi anche la contemplazione di simboli spirituali.