Composizione, benefici e proprietà

Il wasabi è una pianta orientale conosciuta anche con i nomi di rafano e ravanello giapponese. Dalla radice di questo arbusto si ricava un impasto dal colore verde intenso utilizzato in cucina come salsa di accompagnamento. Il wasabi è davvero molto piccante e se ingerito in dosi massicce può stimolare la lacrimazione oculare.

Il wasabi non si limita però ad essere soltanto un semplice ingrediente di cucina bensì rivela anche interessanti e salutari virtù per l’organismo. Vanta infatti proprietà afrodisiache, digestive, antinfiammatorie e depurative del fegato ed è oltretutto un antisettico e un antivirale naturale. Alcune ricerche hanno sottolineato inoltre il fatto che chi utilizza questo prodotto è in grado di aumentare il suo limite di sopportazione del dolore.

Questa salsa, oltre ad essere caratterizzata da un sapore pungente e penetrante, genera anche un forte effetto balsamico sulle vie respiratorie. In caso di raffreddore aiuterà quindi a liberare il naso e la gola in modo efficace. Occorre ricordarne tuttavia anche gli effetti collaterali: un consumo eccessivo di questa sostanza potrebbe infatti accentuare alcuni disturbi come dissenteria, emorroidi e irritabilità intestinale. Si consiglia dunque di evitarla in caso di problemi a livello gastrointestinale.

Il wasabi in cucina: spunti e idee per ricette

La tradizione gastronomica orientale è solita accostare il wasabi ai secondi piatti. Tra le pietanze che meglio si adattano al gusto forte e speziato di questo condimento troviamo il sushi, il sashimi e la tempura tuttavia esso può essere abbinato anche ai piatti della cucina occidentale come sostituito del peperoncino.

Il wasabi può essere impiegato sia come condimento già pronto all’uso sia essere miscelato insieme ad atri ingredienti per la preparazione di nuove salse. Il suo sapore si concilia bene insieme a quello delicato della soia ed è infatti spesso usato per guarnire preparazioni e base di tofu.

Non è raro trovare oggi questo alimento anche all’interno di patatine e snack salati. È ottimo infatti per aromatizzare e insaporire i cibi in modo deciso e davvero caratteristico. Preparare il wasabi fatto in casa è davvero molto semplice: basta infatti reperire in commercio i preparati in polvere e aggiungervi dell’acqua fino a ricavarne una salsa densa e cremosa.

Il wasabi si trova in vendita online e nei supermercati più forniti sia sotto forma di polvere che come pasta già pronta. Benché abbia un prezzo superiore rispetto a quello del peperoncino è in realtà anche molto più versatile.