L'uva è il frutto del Vitis vinifera, comunemente conosciuto col nome di vite, ed è composto da tanti chicchi (acini) appesi al graspo e, nell'insieme, formano il grappolo.
Le origini dell'uva non sono ben note, anche se ovviamente è un frutto utilizzato fin dall'antichità, soprattutto per la produzione di vino.
Il nostro Paese è uno dei massimi produttori a livello mondiale di uva, in particolare nelle regioni Centro-Meridionali e del Sud.

Di uva, sono note due varità ben distinte: l'uva bianca e l'uva rossa. Durante l'invaiatura avviene il processo di pigmentazione, responsabile della colorazione della buccia d'uva a fine maturazione, stabilendo quale sarà il colore finale del frutto, grazie anche alla presenza di sostanze come acidi fenolici, antociani e flavonoli.

Proprietà dell'uva

L'uva è un frutto ricco di proprietà benefiche, fonte di elementi zuccherini energizzanti di facile assimilazione (molto consigliata nella crescita dei bambini da fresca). Questo alimento naturale contiene un alto contenuto di acido linoleico, sali minerali come ferro, magnesio, potassio, fosforo, fibre e vitamine A, del gruppo B e vitamina C.
Inoltre, l'uva è consciuta per le sue sostanze antiossidanti, utili per la pelle e per la salute dell'organismo contro i radicali liberi.

Effetti benefici dell'uva:

  • Utile per le funzioni intestinali. Ha effetti, non solo diuretici, ma anche lassativi.
  • Contrasta i radicali liberi. Questo frutto, essendo ricco di antiossidanti, è utile contro i problemi legato all'invecchiamento, in particolare legati a pelle e vista.
  • Utile per rinforzare le ossa. L'uva è ricca di sali minerali tra cui il calcio, utile per ossa e muscoli.
  • Azione disintossicante. Aiuta a depurare l'organismo, elimando l'accumolo di scorie.
  • Utile per prevenire sintomi influenzali. Essendo ricca di vitamine, l'uva è perfetta per previnire i malanni di stagione.

L'uva in cucina

Frutto dal sapore dolce, gradevole e fresco, perfetto da gustare fresco. L'uva solitamente può essere gustata fresca (da mangiare così, nelle macedonie, per guarnire dolci, ecc.) oppure per produrre vino (si consiglia sempre vino biologico prodotto da uva di orgine bio). Oltre al vino è possibile trovare in commercio, in particolari negli shop biologici, anche il succo d'uva.
Una variante dell'uva fresca è l'uva passa o l'uva sultanina. In questo caso il frutto viene fatto disidratare e in alcuni casi trattato con dolcificanti naturali. Questo alimento è perfetto per realizzare dolci o da mangiare dopo l'attività fisica per recuperare energie.

Succo d'Uva

L'uva nella cosmesi

È abbastanza riconosciuto che l'uva, grazie alla presenza dei flavonoidi, è un ingrediente da sempre utilizzato nella cosmesi, grazie alla sua azione anti-age sulla pelle. Il mosto, la polpa e la buccia sono sono utili per contrastare i radicali liberi, per stimolare il collagene naturale della pelle, tonificare e favorire il ricambio cellulare. Inoltre la spremitura dei vinaccioli, regala un olio naturale, fonte di acidi polinsaturi, dalle qualità nutritive ed idratanti per la pelle.
L'uva è quindi utile per realizzare trattamenti di bellezza naturale come lozioni visocreme e oli per il corpo, ma anche integratori naturali specifici.

Come si sceglie l'uva?

La prima cosa che si guarda quando bisogna acquistare l'uva, sono i chicchi: devono essere di colore uniforme e ben definito, attaccati bene al raspo e della giusta grandezza (piccoli non va bene, vuol dire che poco matura). A livello di consistenza, non devono essere molli ma tosti e sopratutto non ammuffiti.

 

Ecco una ricetta facile e veloce della Veg Chef Carla Casali per realizzare deliziosi Muffin con uva passa.

Muffin Mania

Ingredienti per 6 muffin:

  • 80 g fagioli cannellini
  • 60 g fecola di patate
  • 80 g olio di girasole
  • 70 g zucchero di canna
  • 80 g cioccolato fondente
  • pinoli qb
  • mandorle a fette qb
  • 30 g uva passa
  • 3 C di panna di soia
  • 1 busta lievito naturale
  • 1 p sale himalayano

Preparazione:

Lavare i fagioli precotti privandoli della loro acqua, (se si desidera si possono utilizzare i fagioli secchi messi in ammollo per una notte e poi fatti cuocere per 30 minuti circa), mettere in una ciotola e frullare con  la panna, fino ad ottenere una purea piuttosto densa. Sciogliere a parte il cioccolato fondente a fiamma molto bassa e con l’aiuto di una frusta amalgamarlo per evitare che si bruci, a parte in una terrina unire l’olio la purea di fagioli la fecola di patate il cioccolato fuso, l’uva passa, una parte di pinoli ed infine il lievito per dolci. Amalgamare il tutto fino ad ottenere un impasto cremoso. Versare il tutto in piccoli pirottini. Cospargere con mandorle a lamelle e qualche pinolo. Infornare a 175° per circa 20-25 minuti.

 

Ricetta della Veg Chef - Carla Casali