Come riconoscere e preparare il tè Bancha

Il tè Bancha, noto anche come Common Tea, è un tè verde giapponese ricavato dalle foglie della Camellia Japonica, largamente apprezzato in Oriente per le sue virtuose caratteristiche.

Questo tè si trova facilmente in vendita online e nelle erboristerie e può essere assaporato in due differenti varianti conosciute come tè hojicha e tè kukicha. Esse sono uguali sotto il profilo delle proprietà ma diverse dal punto di vista della lavorazione. Il primo tè è ottenuto infatti dalle foglie essiccate e torrefatte della Camelia mentre il secondo è ricavato dalla tostatura delle fronde.

Un'ulteriore differenza tra le due varietà sta nel fatto che il tè hojicha va lasciato in infusione per cinque minuti in acqua calda mentre il tè kukicha deve prima bollire per una decina di minuti e poi riposare per un tempo equivalente. In entrambi i casi è consigliabile addolcire il tè senza l’impiego dello zucchero per non alterare il suo caratteristico sapore.

Il tè Bancha ha un gusto fresco, deciso e dissetante con note lievemente amare. Rilascia nell’aria una piacevole fragranza di nocciole ed è ottimo in abbinamento ai prodotti dolciari. Può essere assaporato sia caldo che freddo rivelandosi un prezioso sostegno per l’organismo.

Le proprietà e i benefici del tè Bancha

Il tè Bancha si caratterizza per un bassissimo contenuto di teina e in quanto tale può essere assunto tranquillamente anche dai bambini. In Giappone è considerato un ottimo tè da bere tutti i giorni ed anche un eccellente rimedio per i disturbi legati alla digestione.

Questa bevanda è indicata infatti per la depurazione del fegato, per favorire la diuresi e i processi digestivi. Aiuta oltretutto a ridurre la glicemia, a regolare il pH sanguigno e a sgonfiare l’addome dopo un pasto abbondante.

Come altre varietà di tè verdi giapponesi - tra i quali il Matcha e il gyokuro tea - anche il tè Bancha è conosciuto grazie alla sua elevata ricchezza di minerali e per il suo notevole apporto di sostanze antiossidanti. È consigliato per chi desidera combattere i radicali liberi e prevenire l’invecchiamento della pelle ma è anche valido aiuto per i soggetti anemici. Il tè Bancha contiene infatti ferro, calcio e vitamina A e pare inoltre essere un buon alleato per la salute del cavo orale: esercita infatti un’azione antibatterica prevendendo la formazione delle placca dentaria.

Non generando effetti eccitanti sul sistema nervoso si presta ad essere assaporato in ogni momento della giornata. È ideale dopo i pasti in quanto stimola il metabolismo e la digestione ma può essere gustato anche alla sera in quanto non è causa di insonnia. Può essere abbinato a qualsiasi pietanza ed essere addirittura assunto al posto dell’acqua.

Trattandosi di un tè verde è consigliato inoltre per chi desidera perdere perso: è considerato infatti un tè dimagrante capace di ridurre l’assorbimento dei grassi in eccesso e di eliminare le tossine dall’organismo. È indicato infine anche per chi pratica sport in quanto associa l’azione rimineralizzante a quella energetica.

Scritto da Tania