Come funziona Soyabella

Soyabella è un elettrodomestico piccolo e maneggevole con cui è possibile riprodurre in casa tantissime bevande vegetali a base di semi, legumi e cereali. Ma non solo. Una delle sue più interessanti caratteristiche è infatti la capacità di macinare anche i chicchi del caffè; con soyabella è così possibile gustare ogni mattina un caffè autentico e profumatissimo, macinato sul momento. Oltre ai chicchi del caffè si possono macinare anche semi di zucca, di canapa, di girasole, fave di cacao e qualsiasi altro chicco riducibile in granella.

Il funzionamento di soyabella è molto semplice. Una volta introdotti all'interno acqua e semi (sia secchi che ammollati) basta azionarlo e attendere una quindicina di minuti per poter assaporare la propria bevanda vegetale preferita. Alla fase di macinazione degli ingredienti seguono le fasi di filtraggio e di cottura. La produzione del latte è del tutto automatizzata: una volta acquistate perciò le materie prime necessarie (semi di soia, mandorle, anacardi, riso, orzo, avena, quinoa e qualsiasi altro tipo di cereale) non bisogna fare altro che introdurle nella macchina ed aspettare che si convertano in forma liquida.

Un altro positivo aspetto che contraddistingue soyabella è la facilità di pulizia. Una volta che le componenti si sono raffreddate è sufficiente rimuovere i semi dal filtro e lavare quest’ultimo con acqua calda e detersivo. Rispetto ad altre macchine presenti sul mercato soyabella è inoltre dotata di particolari sistemi di sicurezza che rendono impossibile scottarsi.

 

Latte Vegetale

I vantaggi dell’autoproduzione

Con soyabella si possono ricreare in casa tutte le più famose bevande vegetali presenti sul mercato: dal latte di avena a quello di kamut, dal latte di noci a quello di mais. Una volta prodotto il latte di soia lo si può inoltre trasformare in tofu con l’apposito stampo. Insomma, soyabella è davvero uno strumento indispensabile per chi è allergico o intollerante al lattosio e per chi ama nutrirsi in modo sano rispettando la natura. Le bevande ottenute in questo modo sono infatti indubbiamente più salutari e genuine rispetto a quelle acquistate al supermercato. Non contengono conservanti, coloranti né aromi artificiali e possono essere addolcite a piacimento utilizzando il proprio dolcificante naturale preferito.

Nonostante il prezzo abbastanza elevato di questo strumento possa inizialmente spaventare, bisogna sottolineare che è sicuramente la soluzione più economica per chi fa un uso frequente di bevande vegetali. Producendo infatti abitualmente in casa il proprio latte vegetale, non solo è possibile ripagare il costo di acquisto di soyabella, ma addirittura risparmiare a lungo termine. Fare il latte con soyabella è quindi molto più economico, oltre che più salutare, rispetto a comprarlo già pronto e confezionato.

 

Latte di Soia con Soyabella

Ricetta per latte di soia

  • Sciacquare accuratamente 70g – 90g di semi di soia e metterli a bagno. Mettere a bagno i semi direttamente nel filtro per il latte e posizionarlo nel misurino grande. Tenere i semi a bagno per 8 ore in primavera e autunno, 10 ore in inverno, 6 ore in estate e 6 ore nel caso si usi acqua calda.
  • Aggiungere l’acqua nel contenitore principale tra il livello minimo di 0,800L e il massimo di 1,3L. Aggiungendo più o meno acqua sarà possibile regolare la densità e la consistenza del latte, usando il minimo d’acqua, 0,800L, caricare nel filtro per il latte 70g di semi di soia. Usando 1,3L d’acqua caricare nel filtro 95g di semi di soia. E’ possibile aggiungere acqua tiepida per accelerare la fase di produzione. Non introdurre acqua con temperatura superiore ai 40°C (104°F).
  • Aggiungere i semi, precedentemente tenuti a bagno, nel filtro per il latte di soia (SOY MILK), avvitare il filtro al coperchio della Soyabella muovendo la lama da un lato ad un altro in modo da farla entrare perfettamente nel filtro. Avvitare in senso antiorario il filtro al coperchio ben stretto (sul filtro sono presenti le indicazioni per la chiusura). ASSICURARSI CHE IL FILTRO SIA PERFETTAMENTE AVVITATO AL COPERCHIO! Se il filtro dovesse svitarsi durante la fase di produzione del latte la lama potrebbe danneggiarlo.
  • Inserire il coperchio con il filtro attaccato in precedenza nel contenitore principale, accertarsi che il connettore (maschio) sopra l’impugnatura sia ben inserito nel connettore (femmina) del coperchio. Collegare Soyabella alla presa di corrente con il cavo in dotazione. Soyabella emetterà un segnale sonoro accompagnato da uno luminoso di colore rosso ad intermittenza.
  • A questo punto premere il tasto MILK sul pannello di controllo, la luce rossa da intermittente diventa fissa indicando che il ciclo di produzione è iniziato. Da questo momento in poi l’intero processo di preparazione del latte sarà controllato dal microcomputer interno e in maniera del tutto autonoma per la durata di 15 minuti circa. Alla fine del processo l’indicatore luminoso cambierà colore in verde e Soyabella emetterà un segnale sonoro.
  • Scollegare la spina dalla Soyabella e dalla presa di corrente a muro. Togliere il coperchio dalla brocca, fare attenzione a non toccare il filtro perché caldo. Far sgocciolare tutto il latte che è nel filtro prima di muovere il coperchio. Mettere il coperchio (con il filtro ancora avvitato) nel misurino grande per raffreddare. Versare il latte contenuto nel contenitore principale facendo attenzione perché caldo. Il latte di soia prodotto è molto caldo, lasciar raffreddare prima di servire. Al latte di soia è possibile aggiungere i propri ingredienti preferiti, come un pizzico di sale, zucchero di canna, vaniglia, datteri o ciò che più si preferisce.

 

Latte di Mandorle con Soyabella

Ricetta per latte di mandorle

  • Il procedimento sopra descritto può essere usato anche per la preparazione del latte di mandorle, di nocciole, di anacardi o di semi cambiando opportunamente le dosi di semi e acqua.
  • Seguire le istruzioni sopra citate fino al punto 4.
  • Premere il tasto MILL. La lama inizia a macinare gli ingredienti all’interno per 10 secondi circa, aspettare qualche secondo, la luce rossa inizia a lampeggiare. Premere di nuovo il tasto MILL, la lama macina gli ingredienti per altri 10 secondi. Ripetere questa procedura 3 – 5 volte a seconda della consistenza del latte che si desidera.
  • Scollegare la spina dalla Soyabella e dalla presa di corrente a muro. Togliere il coperchio dal contenitore principale. Fare sgocciolare tutto il latte che è nel filtro prima di muovere il coperchio. Mettere il coperchio (con il filtro ancora avvitato) nel misurino grande. Versare il latte contenuto nella brocca. Al latte di frutta secca, semi e cereali così ottenuto è possibile aggiungere i propri ingredienti preferiti come vaniglia, datteri o ciò che più si preferisce.

Scopri altre 9 ricette per realizzare il latte vegetale fatto in casa con ChufaMix!