Informazioni botaniche e origine dei Semi di Canapa

I Semi di Canapa sono ricavati dalla Cannabis, un genere di pianta angiosperme appartenente alla famiglia delle Cannabaceae. Originaria dell'Asia centrale, la canapa è una pianta sacra per gli hinduisti, definita da questi con il termine “ganja”. Nonostante diversi scienziati trovarono residui di cannabis, cocaina e nicotina in numerose mummie rinvenute in Perù, rimane confermata la teoria che vede la diffusione della canapa nelle Americhe solo in epoca post-colombiana.

La canapa è una pianta a ciclo annuale e può raggiungere un'altezza variabile dagli 1,5 ai 2 metri. Le foglie prodotte da questo vegetale sono picciolate e palmate ed ognuna di essa è formata da 5 a 13 foglioline a margine seghettato.

Da quale pianta si ricavano i Semi di Canapa eduli?

La sua tassonomia ha in passato dato origine a numerose controversie, tuttavia ad oggi, la più attendibile risulta quella di Small e Cronq che distinguono le diverse tipologie di Cannabis in base ad un metodo di classificazione che tende ad inquadrare una sola specie ovvero la Cannabis sativa che a sua volta si divide in due sottospecie, ciascuna delle quali con due varietà:

∙ Cannabis sativa

  ∘ Indica

    ‧ Indica

    ‧ Kafiristanica

  ∘ Sativa

    ‧ Sativa

    ‧ Spontanea

La Cannabis Indica o canapa indiana non è coltivabile in Italia. Tale varietà è molto nota per le sue proprietà stupefacenti tanto che sia intera che lavorata costituisce un prodotto narcotico illegale. Questa varietà di canapa contiene alcune molecole psicoattive conosciute con il nome di fitocannabinoidi come ad esempio il THCA, completamente assenti nella specie Sativa e nelle altre varietà.

I semi di canapa eduli sono dunque prodotti dalla Canapa Sativa, pianta utilizzata non solo nel settore alimentare ma anche in quello tessile e per la produzione di biocombustibili.

Benefici e proprietà dei Semi di Canapa

I semi di canapa sono un alimento particolarmente ricco di nutrienti che possono svolgere un notevole effetto benefico sull'organismo. Questi semi contengono tutti gli amminoacidi essenziali ovvero  laucina, isoleucina, lisina, fenilalanina, metionina, treonina, valina e triptofano, tali da renderlo un prodotto completo dal punto di vista proteico

I semi di canapa contribuiscono all'irrobustimento del sistema immunitario mentre la loro frazione lipidica contiene acidi grassi polinsaturi essenziali come l'acido linoleico, alfalinoleico e linolenico per circa il 75%, indispensabili per il funzionamento dei recettori nervosi e dei muscoli.

Questo prodotto contiene inoltre acidi grassi omega3 e omega6, molto utili al fine di regolare l'attività metabolica dell'organismo.

I semi di canapa possiedono anche un considerevole contenuto di sali minerali come calcio, magnesio e potassio, oltre che vitaminico, dovuto principalmente alla vitamina E che svolge un'importante funzione antiossidante.

Questo alimento è molto adatto alla prevenzione di asma, artrosi, sinusite, ipertensione, colesterolo e più in generale a tutte le malattie legate all'apparato cardiocircolatorio oltre ad essere idoneo a  ripristinare il corretto funzionamento dell'intestino e per la prevenzione dei tumori al colon.

Come utilizzare i Semi di Canapa

I semi di canapa possono essere consumati crudi come integratore alimentare di origine naturale ma possono essere utilizzati anche come condimento o come ingrediente principale per la preparazione di primi piatti, di insalate, nella preparazione del pane, di grissini e nella decorazione di dessert.

Questi semi sono utilizzati anche per la produzione di farina di semi di canapa oltre che per la preparazione di latte di semi di canapa, tofu di canapa e sopratutto olio di canapa, prodotto molto usato a crudo per condire le pietanze.

Dove trovare i Semi di Canapa

I semi di canapa si possono trovare in commercio sia integrali che decorticati ed è possibile acquistarli presso le erboristerie, nei negozi di prodotti biologici oppure online.

Scritto da Lo staff di Sorgente Natura