Rimuovere il make- up è fondamentale

Truccarsi è bello e divertente, è più di un momento della giornata: c’è chi impiega pochi minuti, chi arriva ad un’ora. Struccarsi bene, al contrario, è noioso, ma è un’abitudine fondamentale per la bellezza e per la salute della pelle.

A chi non è mai capitato di tornare a casa, desiderare solo ed esclusivamente il letto e di tuffarcisi ancora vestite e truccate? Questo è uno di quegli errori da evitare assolutamente! Perché se il make-up rende bellissime e toglie, a volte, qualche anno all’anagrafe, il risvolto della medaglia è proprio la vecchiaia e la comparsa dei difetti estetici che non si riescono a mandar via! Tutto questo perché non si dedicano gli ultimi 10 minuti della giornata al demaquillage: invecchiamento precoce, punti neri, acne, rughe, infiammazioni alla zona degli occhi sono le conseguenze delle nostre cattive abitudini.

Non bisogna imparare solo a truccarsi bene, ma anche a struccarsi e farlo correttamente: la pelle purificata respira meglio e riceve qualsiasi cura o trattamento facciamo successivamente; i pori liberati dal trucco e da ogni sporcizia (tossine, inquinamento, eccessi di oli) assorbono tutti i principi attivi delle creme e dei sieri: con il trascorrere del tempo diminuisce la probabilità che possibili imperfezioni e fastidi, dovuti ad una cattiva routine, possano comparire.

Sono tantissimi i prodotti per struccarsi e si possono trovare ovunque: al supermercato, al negozio sotto casa, on-line. L’importante però è scegliere prodotti con ingredienti naturali e biologici, e leggere attentamente gli ingredienti (INCI): la pelle è una sola, come la vita, vale la pena trattarla bene!

 

Il prodotto struccante più adatto alle tue esigenze

 

Si crea un po’ di confusione nella scelta del giusto prodotto struccante: c’è chi non riesce a capire la differenza tra l’uno e l’altro e c’è chi fatica a trovare il prodotto ideale per la propria pelle.

Vediamo quali sono i prodotti struccanti biologici presenti on-line.

Prima di tutto è bene sapere che lo struccante non deve essere per forza un particolare prodotto distinto dalla dicitura in grassetto sulla confezione, ma anche un normale detergente, come il sapone di Aleppo, che è efficace sia per la pulizia del corpo che per il viso: senza profumi e additivi, è indicato anche per le pelli più delicate come quella di un bambino. Il detergente classico deve, in ogni caso, essere poco aggressivo, efficace e biologico.

Un prodotto ultra delicato e leggero è l’acqua micellare bio, che non lascia residui ed è adatta anche alle pelli più sensibili; è composta da micro particelle chiamate “micelle” contenenti sostanze vegetali che catturano il trucco e lo sporco. L’ acqua micellare, a differenza del latte detergente, non lascia la pelle del viso oleosa, ma completamente asciutta, conferendo una morbida sensazione di fresco e pulito. L’efficacia del prodotto dipende anche dal tipo di make-up utilizzato e sarà più efficace con un trucco leggero. In commercio si può trovare l’acqua micellare bio all’aloe vera, ai frutti di bosco, ai fiori d’arancio e Iris per le pelli mature, con azione anti-age; l’acqua micellare al lisato di avena e al succo di aloe è utile per idratare la pelle e schiarire eventuali rossori; l’idrolato di rosa, invece, ha un effetto lenitivo e rinfrescante.

Leggermente diverso dal precedente, e molto simile ad un qualsiasi detergente delicato, è il detergente acquoso in gel: più denso dell’acqua micellare, si applica sul viso con le dita, evitando l’uso di dischetti e batuffoli di cotone. Per le pelli giovani, grasse o miste, l’ideale è il gel detergente bio all’aloe vera ed estratto di camomilla: per un’azione lenitiva, leggermente astringente e purificante; quello all’idrolato di lime lenisce le zone secche della pelle, mentre il detergente gel all’argilla bio riduce l’iperproduzione di sebo. Lo struccante gel all’acqua di bergamotto tonifica e rivitalizza, quello agli estratti di melograno e acero svolge un’azione sebo-riequilibrante; per le pelli irritabili e sensibili è utile un detergente gel bio alla bardana e propoli.

Gli struccanti bifasici sono gli struccanti più comuni e più efficaci, specifici per la zona occhi, labbra, viso e sono formulati anche per sciogliere il trucco waterproof o a lunga durata: per metà sono composti da acqua, per l’altra metà da olio; questi due ingredienti vanno agitati e miscelati prima dell’applicazione, per sciogliere anche i fondotinta più coprenti, lasciando la pelle perfettamente pulita. Sono tanti gli struccanti bifasici biologici, adatti a qualsiasi tipo di pelle e soprattutto alla zona sensibile del contorno occhi: all’olio di girasole bio, al succo di mela bio, all’ olio di olivello spinoso bio, alla glicerina vegetale, al succo di Aloe vera, all’acqua di bergamotto.

L’olio e il latte detergente bio, ricchi di acidi grassi essenziali, sono particolarmente indicati per una pelle troppo secca, che “tira”.

L’olio è il metodo in assoluto più semplice e meno dispendioso tra tutti i prodotti struccanti; strucca veramente bene, è delicato sulla pelle ed è economico, perché si può usare anche quello alimentare: elimina il make-up e non provoca un aumento di secrezione di sebo, come avviene con altri tipi di detergenti troppo aggressivi per le pelli grasse; inoltre crea uno strato protettivo tra l’epidermide e l’acqua ed evita il rischio di irritazione. L’unico svantaggio è proprio l’unto in faccia che rimane dopo aver rimosso il trucco: è quindi essenziale un ulteriore lavaggio con un qualsiasi detergente per il viso. Per il demaquillage possiamo usare l’olio di riso biologico (adatto a pelli mature e secche), l’olio di cocco bio (ricco di antiossidanti che rallentano l’azione dei radicali liberi, è adatto a pelli secche, miste, grasse), l’olio di mandorle dolci per un’idratazione profonda.

Il latte detergente è lo struccante universalmente conosciuto per rimuovere il trucco. Un buon latte detergente biologico restituisce morbidezza ed elasticità alla pelle grazie all’olio di Jojoba, all’acqua distillata di Lavanda, all’estratto di aloe e viola del pensiero; oppure nutre la pelle in profondità con un’azione lenitiva e restitutiva, grazie all’olio di argan e basilico. Il latte detergente bio può contenere olio di mandorle dolci o burro di karitè, per favorire la rigenerazione del tessuto epidermico, o l’olio di argan ideale per le pelli mature, normali o secche, sensibili; la camomilla e la calendula sono ingredienti ideali per un latte detergente bio che calma e lenisce le parti infiammate e arrossate del viso.

Subito dopo il latte detergente andrebbe usato anche il tonico, che riequilibra la pelle e rimuove le ultime impurità lasciate dal detergente precedentemente usato. Il tonico è importante per ristabilire il pH della pelle, soprattutto quando si usano detergenti troppo basici: di sera rimuove gli ultimi residui di sporco, alla mattina rinfresca il viso e dona energia. Si possono trovare tonici bio alla rosa mosqueta, potente rigeneratore cellulare, oppure al distillato di nocciolo, dalle spiccate proprietà astringenti e purificanti, e alla viola che lenisce i rossori e purifica a fondo.

Infine troviamo le salviettine struccanti, molto comode in viaggio o quando si è veramente sfiniti dopo una lunga e pesante giornata, perché sono veloci e pratiche da usare; senza profumo, dermatologicamente testate e biodegradabili, le salviettine biologiche hanno anche una funzione lenitiva ed emolliente.

 

 

Caratteristiche degli struccanti bio

La particolarità degli struccanti bio sono proprio gli ingredienti biologici utilizzati; il prodotto finale risulta senza derivati petrolchimici, vaselline, siliconi, parabeni, profumi sintetici, tensioattivi aggressivi e la confezione è riciclabile al 100%.

 

Consigli

Nel caso in cui abbiate finito il vostro detergente e non sapete cosa usare nell’immediato, si possono fare degli struccanti casalinghi con il kefir o del comune yogurt bianco, oppure si può usare l’olio di oliva, il burro di cocco, l’olio di mandorle dolci.

E’ bene struccarsi la sera prima di andare a letto ma è altrettanto importante pulire la pelle da smog, tossine e sporco, in ogni momento della giornata quando il trucco non è più necessario.