Scopri subito i nostri prodotti con Sale di Cervia! Potrai leggere il resto con calma.

Informazioni generali sul Sale Dolce di Cervia

Il sale Dolce di Cervia è un prodotto estratto dalle saline del comune di Cervia, precisamente in un'area protetta dell'Emilia Romagna, situata più o meno a metà strada tra Cesenatico e Ravenna, istituita come Riserva Naturale nel 1979.

L'origine delle saline di Cervia è molto antica.

Alcuni sostengono che esse risalgano al periodo della civiltà etrusca, altri alla colonizzazione greca o all’epoca romana. Per convenzione, però, possiamo dire che le prime estrazioni sono state effettuate all’incirca 2000 anni fa ed in quel periodo la produzione di sale in quella zona era molto prosperosa, tanto da essere considerata la principale fonte di commercio di tutta l'area circostante.

In passato, infatti, tutte le vie del sale erano i maggiori snodi commerciali che collegavano le zone costiere a quelle interne.

Il sale negli anni addietro aveva una notevole importanza, poiché veniva impiegato per i più svariati utilizzi, alcuni dei quali di vitale importanza.
Prima di tutto, non conoscendo ancora i metodi e i mezzi di cui oggi ci serviamo, il sale era l'unico elemento in grado di conservare i cibi facilmente alterabili, come carne, formaggi e pesce. Inoltre esso era indispensabile per gli scambi commerciali e solo più tardi, dopo averne scoperto il sapore, è stato anche possibile comprendere in che modo esso potesse fornire il suo contributo al nostro organismo.

All'interno della Riserva Naturale delle saline di Cervia si trovano oggi uno stabilimento di produzione e di raccolta industriale del sale e l'antica Salina Camillone, utilizzata tutt'ora per la raccolta artigianale del sale.
Il metodo, a differenza di quello industriale, prevede un processo di lavorazione molto antico, chiamato “metodo cervese”,che è stato tramandato da padre in figlio.
Esso è strutturato su procedimenti semplici che non vanno ad alterare in alcun modo l’integrità del sale.

Quest’ultimo arriva nella salina mediante dei canali creati appositamente per trasportare l’acqua marina, partendo dal mare e giungendo nella riserva. Da qui, attraverso un processo di evaporazione e concentrazione, avviene la lavorazione del sale. Dopo aver provveduto ad un lavaggio con acqua madre, senza l’aggiunta di nessun additivo chimico, il sale viene lasciato asciugare all’aria aperta senza essiccarsi completamente. Infatti esso conserva tra il 2% e il 4% di umidità naturale.

Seguendo questo procedimento, tutte le sostanze e i minerali presenti nell’acqua di mare restano nel sale e lo rendono molto nutritivo.

Oltretutto, il Sale Dolce di Cervia si distingue dagli altri tipi di sale anche per la sua “dolcezza” che è determinata da una bassa, o quasi inesistente, presenza di cloruri (oltre al cloruro di sodio) più amari, come il solfato di magnesio, di calcio, di potassio e il cloruro di magnesio.

Questo processo è favorito dal fatto che il mare Adriatico in tale zona rimane freddo per molti mesi all'anno, poiché le saline di Cervia sono le più a nord tra quelle italiane.

Sale Integrale di Cervia

Proprietà e benefici del sale di cervia

Il sale dolce di Cervia è un sale marino integrale che resta in possesso della sua naturale umidità; è molto solubile e carico di oligoelementi come iodio, zinco, rame, potassio, manganese, ferro, calcio e magnesio.

Il colore rosaceo di questo tipo di sale è dato dal fatto che, nelle acque dalle quali esso deriva, si riscontra una forte presenza di alga dunaliella salina, che è ricca di carotenoidi e licopene, sostanze che conferiscono il colore rossastro-arancione alle acque e di conseguenza anche al sale.

Questo sale è molto utilizzato in cucina e in cosmesi perché, grazie alle sue numerose proprietà, esso è in grado di apportare numerosi benefici al corpo.
Il sale dolce di Cervia è molto noto per i suoi poteri salutari.

All'inizio del secolo scorso i salinari avevano già scoperto e sperimentato le proprietà terapeutiche dei fanghi di salina e delle acque madri che sono oggi alla base dei trattamenti effettuati presso le Terme di Cervia. Molto diffuso è quello haloterapico naturale, soprattutto per curare problemi virali o batterici alle vie respiratorie.

Questo sale è molto utilizzato nell'industria cosmetica per la produzione di creme, scrub, saponi, sali da doccia e da bagno, grazie alle sue proprietà osmotiche e curative.

  • Il sale dolce di Cervia, come gli altri tipi di sale marino, è ricco di cloruro di sodio, importantissimo elemento utile a diverse funzioni dell’organismo umano. Essendo conduttore di elettricità, grazie al contributo del potassio, esso permette di trasmettere i segnali sensoriali e motori per tutto il sistema nervoso. Il sale dolce di Cervia è quindi utile per sviluppare le attività fisiologiche vitali dell'organismo, come per l'appunto la trasmissione neurologica, ma anche la regolazione della pressione sanguigna e l’equilibrio dei liquidi.
  • Il cloruro di sodio è presente in una certa percentuale anche nella soluzione fisiologica adoperata in alcune terapie mediche, da iniettare in vena, soprattutto quando è necessario trattare casi di disidratazione.
  • Può essere un efficace alleato dell'organismo sia ad uso interno che ad uso esterno tanto che è utile per contrastare la cellulite, gli edemi, per rassodare la pelle, per combattere la bronchite e per depurare e disintossicare i tessuti attraverso impacchi, bagni e bendaggi, grazie alla sua potente funzione antibatterica.
  • Inoltre, bisogna sottolineare che il sale dolce di Cervia è un sale integrale, ovvero non subisce alcun processo di raffinazione, pertanto conserva intatti al suo interno oligoelementi e sali minerali, necessari per il nostro organismo.

 

Biscotti al Sale di Cervia 

Come utilizzare il Sale Dolce di Cervia in cucina

Il sale è conosciuto principalmente per essere un esaltatore di sapidità e, in maniera particolare il sale di Cervia, che è più dolce rispetto agli altri, è molto apprezzato in cucina per la sua delicatezza nell’insaporire i cibi.

Famosissimo è il suo impiego per il processo di salagione del prosciutto di Parma e nella lavorazione del Parmigiano Reggiano.

È un perfetto ingrediente culinario, utile per aromatizzare e conservare cibi.

Con il sale dolce di Cervia si possono cucinare primi, secondi come carne e pesce, e contorni. Esso viene persino adoperato per dolci, drink (soprattutto nei cocktail) e per ricoprire la frutta secca.

Tra le ultime novità vi sono le mattonelle di sale puro pressato che, alla stessa maniera della pietra ollare, vengono scaldate in forno, dove assorbono il calore per poi rilasciarlo lentamente e cuocere le pietanze poste sopra di esse. In tal modo non è necessario utilizzare grassi come olio, burro o margarina, e si ottiene un piatto leggero e dietetico. La mattonella di sale non altera la sapidità e gli aromi dei cibi, ma li insaporisce in maniera gradevole. Più viene riscaldata e più velocemente i cibi si salano.
Oltre ad essere usata calda per la cottura, la mattonella può essere adoperata anche fredda, dopo essere stata per una ventina di minuti in congelatore, per i piatti di carne e pesce crudi.

Presentandosi come un prodotto estremamente delicato e dietetico, il sale dolce di Cervia si sposa molto bene anche con i dessert, tanto che viene utilizzato per la produzione di torte e biscotti. Il suo abbinamento migliore col dolce, inoltre, è quello con il cioccolato fondente.

Controindicazioni

L’utilizzo del sale dolce di Cervia non presenta particolari controindicazioni ma, come gli altri tipi di sale, a tavola deve essere assunto con moderazione. In una dieta normale e ben equilibrata, di norma bisognerebbe ingerire al massimo 5 grammi di sale al giorno.

  • Anche se il sale di Cervia risulta più dolce, esso può comunque influire sull’aumento della pressione (anche quella oculare), se assunto in maniera spropositata. Per questo, soprattutto i soggetti ipertesi devono moderarsi nell’impiego.
  • Il consumo eccessivo di sale, soprattutto nel lungo termine, può causare ritenzione idrica, soprattutto nelle zone del corpo che hanno maggiore tessuto adiposo. Per questo motivo chi ha problemi ai reni deve mangiarne poco.

Saper dosare il sale, e i condimenti in generale, è un’ottima abitudine alimentare per condurre uno stile di vita sano.

Se vuoi saperne di più sulla storia, sulle proprietà curative e sui rimedi cosmetici fai da te che si possono realizzare con il Sale Dolce di Cervia, clicca qui: Sale di Cervia: l'Oro Bianco della Romagna.

Scritto da Lo staff di Sorgente Natura