La coltivazione e tutti i suoi impieghi

La rosa canina è un arbusto selvatico molto diffuso in Europa che cresce spontaneo nei sottoboschi e nelle zone collinari. Predilige infatti i terreni secchi e incolti ed i climi temperati.

La coltivazione di questa pianta è molto semplice in quanto si adatta bene agli ecosistemi più svariati. Può essere piantata sia in vaso che nel terreno purché risulti ben esposta al sole. Il periodo ideale per interrare i semi è la stagione primaverile mentre la fioritura avviene a partire da maggio.

La rosa canina appartiene alla specie delle Rosacee ed ha un aspetto caratterizzato da rami pungenti, piccole foglie ovoidali e fiori sulle tinte del rosa. È molto comune vederla ai bordi delle strade o all’interno dei giardini e delle siepi italiane e si riconosce con grande facilità per le sue vistose bacche rosse.

Grazie alle numerose proprietà di cui vantano i suoi frutti, la rosa canina trova impiego in numerosi settori. Il più noto è sicuramente il campo alimentare tuttavia il suo valore è molto apprezzato anche nei settori dell’omeopatia, della farmacia e della cosmesi.

Le magnifiche virtù della rosa canina

La rosa canina è conosciuta principalmente per l’elevatissimo contenuto di vitamina C che apporta all’organismo. Essa contiene infatti questa sostanza in dosi più elevate rispetto agli agrumi. La vitamina C è un potentissimo antiossidante ed è responsabile di numerosi processi metabolici. Previene l’invecchiamento cellulare contrastando l’azione dei radicali liberi e rinforza il sistema immunitario.

Le virtù della rosa canina non finiscono qui. Essa contiene anche altre sostanze antiossidanti come i tannini e i polifenoli ed è oltretutto fonte di mineralicarotenoidi, pectine ed acidi organici. Tra le vitamine di cui vanta si annoverano anche la vitamina A,E,K.

Valori nutrizionali per 100 g di Bacche di Rosa Canina
Valore energetico 162 Kcal
Grassi totali 0,3 g
Carboidrati 38,2 g
Proteine 1,6 g
Fibre 24,1 g
Acqua 58,7 g
Calcio 169 mg
Sodio 4 mg
Fosforo 61 mg
Potassio 429 mg
Ferro 1,2 mg
Magnesio 69 mg
Zinco 0,3 mg
Rame 0,1 mg
Manganese 1 mg
Tiamina, vitamina B1 0,1 mg
Riboflavina, vitamina B2 0,2 mg
Niacina, vitamina B3 o PP 1,3 mg
Acido Pantotenico, vitamina B5 0,8 mg
Piridossina, vitamina B6 0,1 mg
Vitamina C 426 mg
Vitamina A 4345 IU
Vitamina E 5,8 mg
Vitamina K 25,9 mcg

I frutti di rosa canina sono privi di effetti collaterali e controindicazioni e sono adatti per questo anche alle donne in gravidanza e ai bambini.

I benefici per la salute e la bellezza del corpo

Grazie alla presenza dei tannini, i frutti di rosa canina si rivelano essere un prezioso rimedio naturale per contrastare la dissenteria. L’ideale è assumerli in questo caso come tisana poiché le bevande composte da queste bacche rivelano eccezionali proprietà astringenti e antidiarroiche. Gli infusi alla rosa canina hanno anche proprietà antinfiammatorie e sono utili per prevenire le malattie da raffreddamento.

I frutti della rosa canina si prestano particolarmente bene per la preparazione di confetture e marmellate. Oltre che buone e gustose sono un alimento benefico e prezioso per la salute: apportano energia all’organismo e sono al contempo povere di grassi. I frutti della rosa canina stimolano inoltre la diuresi e svolgono un’azione protettiva nei confronti dei capillari.

I frutti di rosa canina, agendo come tonici, sono eccellenti in caso di stress, spossatezza e affaticamento fisico tanto che sono spesso utilizzati anche in qualità di integratori. Le gocce di tintura madre invece, sono utili in caso di influenza e malattie stagionali.

Le proprietà astringenti delle bacche di rosa si estendono anche all’ambito cosmetico e possono essere sfruttate per la preparazione di creme e detergenti fai da te. L’olio di rosa canina è infatti un ottimo prodotto anti-age che idrata la pelle, la rigenera e riduce le smagliature e le cicatrici. Tutte queste qualità lo hanno reso un ingrediente spesso usato all’interno dei prodotti per la cura e la bellezza del corpo. È adatto ad ogni tipo di pelle ed è utile soprattutto in caso di arrossamenti e cute sensibile.

Infine, la rosa canina in polvere, è particolarmente efficace per il trattamento dei reumatismi e dei disturbi articolari. Se sciolta in acqua può essere utilizzata per realizzare impacchi lenitivi oppure bagni rinvigorenti. È ideale anche per le maschere di bellezza ma può essere altresì impiegata per uso alimentare.