Origini e varietà del tè rooibos

Il rooibos è un tè di antica origine sudafricana ricavato dalle foglie di una pianta leguminosa conosciuta come Aspalathus linearis. Questa bevanda, nota anche con il nome di bush tea, ha un sapore dolce e floreale con note di malva e di nocciola, un colore rosso rame ed un aroma esotico e speziato.

Il rooibos può trovarsi in commercio in due varietà differenti per colore, gusto e lavorazione. Mentre il the rosso rooibos è ottenuto infatti tramite processi di fermentazione ed ha un sapore intenso e deciso, la qualità verde è invece sottoposta a processi di essiccazione e si caratterizza per un gusto tenute che ricorda in parte quello del malto.

Entrambe le varietà possono essere acquistate negli shop online, in erboristeria e nei negozi di prodotti alimentari più forniti. Queste tisane possono essere assaporate sia calde che fredde ed in qualsiasi momento della giornata. Questo tè è godibile sia nella versione pura che nella variante più aromatica nota come rooibos chai.

Peculiarità e benefici del tè rooibos

Il tè rooibos è fonte di vitamina C e di polifenoli, preziose sostanze antiossidanti che contrastando l’azione dei radicali liberi aiutano a prevenire l’invecchiamento cellulare e a mantenere in salute il sistema cardiovascolare.

Questa bevanda, essendo priva di teina, stimola inoltre il rilassamento e può dunque rivelarsi utile per conciliare il sonno in modo naturale. Si tratta per questo di un infuso adatto anche ai bambini, agli anziani e a coloro che soffrono di ipertensione.

Oltre a ciò, il tè rooibos favorisce e regola la digestione e contiene anche importanti sali minerali come calcio, ferro, fosforo e potassio. Si pregia anche di lievi proprietà antistaminiche e della capacità di apportare benefici ai tessuti del fegato.

Il tè rooibos è infine conosciuto anche per la sua attività antispasmodica e broncodilatatrice e può rivelarsi quindi una bevanda per mezzo della quale trovare sollievo da alcuni disturbi come asma, nausea e dissenteria.