Origine del Riso Rosso Fermentato

Il Riso Rosso Fermentato, detto anche Lievito di Riso Rosso, si ottiene dal processo di fermentazione del comune riso da cucina in presenza del micete Monascus Pupureus.

Le origini del riso rosso risalgono a prima dell’800 a.C. quando in Cina era già apprezzato per i suoi benefici, sia in ambito alimentare che medico. Tutt’ora il Riso Rosso Fermentato è apprezzato per i benefici che apporta a livello del tratto digerente e per il trattamento di disturbi vascolari, ma è anche molto utilizzato come conservante e colorante. 

Proprietà e benefici del Riso Rosso Fermentato

Il Riso Rosso Fermentato posside diverse proprietà benefiche utili al nostro organismo dimostrandosi un prezioso alleato in grado di limitare il rischio cardiovascolare mediante azioni antianteriosclerotiche dovute alle sue facoltà vasodilatanti ed antinfiammatorie.

Oltre a ciò il riso rosso è molto utilizzato grazie alle sue notevoli proprietà antiossidanti, utili nel contrastare gli effetti del tempo 

Riso Rosso Fermentato contro il colesterolo

Il Riso Rosso Integrale, nonchè quello fermentato è conosciuto per le sue proprietà ipocolesterolemizzanti e di protezione del sistema cardiocircolatorio poiché contengono delle sostanze molto simili alle statine, ovvero principi attivi utilizzati in ambito farmacologico per la cura del colesterolo elevato.

Si è visto che durante il processo di fermentazione il riso si arricchisce di un gruppo di sostanze, le monacoline, che hanno spiccata attività sul metabolismo dei grassi nel sangue.

Tra queste monacoline la principale è la monacolina K con struttura molto simile ad alcuni farmaci appartenenti al gruppo delle statine come per esempio la lovastatina.

Al momento non è chiaro il meccanismo secondo cui il riso rosso fermentato possa abbassare il colesterolo, ma si è visto in seguito a numerosi studi che tale alimento spesso è più potente nel ridurre il colesterolo rispetto ad alcune statine preparate farmacologicamente.

Tuttavia secondo uno studio recente, condotto su 500 pazienti affetti da iperlipidemia, il consumo giornaliero di riso rosso provocherebbe una diminuzione di circa il 20% di colesterolo totale e circa il 30% di colesterolo LDL (colesterolo cattivo) in sole 4 settimane.

Composizione del Riso Rosso Fermentato

Composizione Riso Rosso Fermentato
Amido 73%
Proteine 5,8%
Acidi grassi 2%
Monacoline 0,4 %

Controindicazioni

Non esistono particolari controindicazioni al consumo di riso rosso, tuttavia, si sconsiglia alle donne in gravidanza o in allattamento e ai pazienti che assumono farmaci ipolipidemizzanti.

Se assunto ad alte dose e per periodi prolungati il riso rosso può dare gli stessi effetti collaterali delle statine, ossia tossicità muscolari o alterazioni epatiche. Può inoltre interferire con altri farmaci, come antibiotici e antivirali.

Tuttavia, dagli studi clinici non si è arrivati a dimostrare con certezza che il riso rosso abbia effetto collaterali significativi poiché sono stati al massimo riscontrati bruciori di stomaco, reflusso gastro-esofageo o vertigini.