La Colomba pasquale: gusto e tradizione

Hai già cominciato a pensare a come prendere per la gola i tuoi commensali il giorno di Pasqua? O a cosa regalare per un dolce pensiero se sarai ospite di amici o parenti? Quest’anno rendi la festa ancora più deliziosa e irresistibile con la colomba artigianale bio!

Immagina il profumo fragrante che inonda la casa quando scarti una colomba. Pensa alla croccante glassa che resiste un attimo al coltello prima di schiudere la soffice consistenza dell’impasto. Stai già sorridendo all’idea dei più piccoli che si litigheranno le gocce di cioccolato e le irresistibili mandorle o del più goloso della tavolata, che sicuramente se ne "sbaferà" almeno due fette? Perché la colomba fa subito festa, è un ingrediente irrinunciabile della Pasqua, una tradizione che ci fa sentire a casa.

Per deliziare il palato, rendi la festa doppiamente buona: scegli un dolce italiano prodotto con materie prime biologiche certificate. Ce n’è davvero per tutti i gusti: colombe realizzate con lievito madre e arricchite con uvetta, canditi, deliziose gocce di cioccolato e tanto altro ancora.

L’impasto originale fa già venire l’acquolina in bocca: farina, burro, uova, zucchero e buccia di arancia candita, ricoperta di una ricca glassatura alle mandorle. Le varianti poi sono infinite e altrettanto golose: la differenza la fanno le materie prime. Scegliere una colomba bio vuol dire non solo riscoprire il sapore più autentico della Pasqua, ma anche portare in tavola un piccolo gioiello di alta qualità, una delizia senza prodotti chimici e OGM, che può contare su ingredienti selezionati e certificati sulla base di dispositivi europei.

Vuoi saperne di più? Tra un prodotto industriale e uno artigianale ci sono almeno cinque differenze da conoscere. Il bio è una gustosa sorpresa, che ti apre a un mondo di sapori e di scelta: come preferisci la tua colomba? Vegan, senza latte e uova? Più tradizionale? È il momento per concederti lo sfizio del cioccolato o il capriccio dei canditi? O meglio ancora senza glutine? Andiamo alla scoperta dei sapori artigianali con i quali rendere unica questa Pasqua. Che aspetti a seguirci?

Colomba Bio artigianale Vs. colomba industriale: 5 differenze

Colomba artigianale

Per un'occasione importante, il dolce è l'irrinunciabile cammeo che corona tutto il pasto. Ecco qualche utile indicazione per sapere come scegliere la colomba giusta da portare in tavola, a casa tua o dovunque deciderai di trascorrere la Pasqua.

Cosa distingue un prodotto bio da uno industriale?

1. La lievitazione 

La tradizione prescrive 72 ore di paziente lievitazione come condizione essenziale per ottenere una delizia soffice e fragrante. Se l’impasto è realizzato con pasta madre, morbidezza e digeribilità della colomba sono ancora più garantite. Quando apri una colomba artigianale, puoi subito ammirarne la compattezza: la pasta è elastica e setosa, leggermente umida e alveolata. La forma è irregolare ma omogenea. Quando si taglia non deve risultare troppo resistente ma nemmeno sbriciolarsi.

2. Gli ingredienti di prima qualità

La colomba è un super classico delle usanze italiane, soprattutto al Nord. Il modello originale non può quindi che essere improntato agli ingredienti più tipici della tradizione dolciaria nazionale: farina, burro, uova, zucchero, mandorle e canditi.

Partiamo proprio dai canditi: per chi li gradisce, le piccole perle golose di cedro, limone e arancia possono dare quel tocco che fa andare in estasi le tue papille gustative quando addenti una bella fetta di colomba. Presta attenzione alla dimensione (non troppo grandi) e al colore, che non dovrebbe risultare troppo artificiale: se sono naturali si riconoscono!

Lo stesso dicasi della glassa: con la sua dolcezza e croccantezza, completa e amplifica la morbidezza dell'impasto senza sovrastarlo. Se invece scegli il cioccolato, la qualità del cacao renderà indimenticabile ogni morso.

La formula base si presta a molte variazioni: non c'è che l'imbarazzo della scelta. Quello che però non deve assolutamente cambiare è l'animo del dolce: il prodotto finito deve contenere almeno il 50% dell’impasto base e il burro (ovviamente non presente nella variante vegan).

3. Gli aromi

In un prodotto bio, anche le componenti più piccole, che solitamente occupano le ultime posizioni nella lista degli ingredienti, devono essere naturali. La cura si vede proprio da questi dettagli preziosi, che rendono più unico e speciale il dolce pasquale. Controlla quindi che gli aromi, le sostanze utilizzate per esaltare il sapore della colomba, siano ricavate da frutta, foglie, fiori o radici e non per sintesi chimica. L'aggiunta degli aromi alla ricetta della colomba bio non è indispensabile, ma certo contribuisce a custodire il profumo che potrebbe attenuarsi nel tempo che intercorre tra la preparazione del prodotto e il suo consumo sulla tua tavola.

4. La certificazione biologica

Il logo e l'etichetta hanno il compito importante di assicurare al consumatore che il prodotto che stanno acquistando è stato ottenuto secondo tutti i dettagli dell'apposito regolamento europeo sull'agricoltura biologica. Puoi scegliere tra diverse alternative e gusti: l'importante è preferire un dolce con la filiera certificata e, dunque, iper sicura e di alta qualità.

5. Il prezzo

Qualità e cura nella realizzazione fanno la differenza, anche nel prezzo. La colomba bio artiginale si colloca in una fascia di mercato più alta rispetto alla “cugina” industriale. Ciò che determina il costo finale è la ricercatezza e origine delle materie prime e la tipicità della lavorazione. Per esempio, il prezzo può tenere conto del fatto che canditi, mandorle e uva siano di origine italiana. In ambito industriale, la produzione intensiva e la scelta di ingredienti di qualità inferiore favoriscono l’abbassamento del prezzo finale.

Pasqua per tutti: a ogni palato la sua colomba bio

Cosa aspetti a rendere unica la Pasqua? Ecco qualche goloso suggerimento per la tua colomba:

1. Colomba classica bio senza canditi

Un fantastico dolce da gustare con tutta la famiglia, pensato per chi ama la tradizione, ma non le scorze di agrumi canditi! A base di ingredienti 100% biologici certificati, a lievitazione naturale.

2. Colomba tradizionale con lievito madre di pasta acida

Senza olio di palma, questa delizia ha una consistenza leggera, soffice e irresistibile. Come tocco finale, è ricoperta con una golosa glassa di zucchero e mandorle; per accontentare grandi e piccini, a tavola con tutta la famiglia.

3. Colomba bio senza glutine

Un dolce morbido, buono e tradizionale per festeggiare al meglio l'arrivo della Pasqua. Realizzata secondo la ricetta tipica italiana, questa colomba è a base di soli ingredienti di origine biologica ed è la scelta ottimale per chi è intollerante al glutine. Arricchita da un'irresistibile cascata di canditi e mandorle.

4. Colombina con pasta madre

Un soffice prodotto dolciario preparato con ingredienti di origine biologica e fatto lievitare tramite pasta madre: per una consistenza golosa e morbida. Senza scorze di agrumi canditi.

5. Colomba ai grani antichi di Romagna bio

Colomba artigianale e biologica ottenuta dalla lavorazione dei grani antichi della terra romagnola: senza olio di palma e ottenuta tramite lievitazione naturale. Prodotto da forno artigianale, realizzato con ingredienti biologici di qualità. Soffice e profumata, ne vanno ghiotti sia i grandi che i piccini.

*****

La cura dei dettagli è il segreto per creare un prodotto artigianale squisito, ma anche sicuro e sano. Il dolce è la chiusa del pranzo, il particolare che rimane impresso in testa e, soprattutto, nelle papille gustative.

A Pasqua regalati e regala una colomba artigianale bio da ricordare. Classica, al cioccolato o alla frutta: ognuno ha la sua colomba del cuore, alla quale non riesce a resistere. Scegli tra tradizione o prova un nuovo sapore: l’importante è che sia bio.

La qualità sarà la tua vera sorpresa in tavola!