Proprietà, varietà, curiosità

Le patate sono uno degli ingredienti di cucina più economici e al tempo stesso versatili che esistano. Stanno alla base di tantissime ricette della tradizione contadina e permettono di realizzare piatti “poveri” ma al contempo nutrienti, salutari e ricchi di sapore. Dal punto di vista nutrizionale sono caratterizzate da un basso apporto di calorie (appena 77 kcal su 100 gr di prodotto), da un elevato contenuto di carboidrati e di amidi (rispettivamente 17 e 15 g su 100 di prodotto) e da ridotte percentuali di fibre, proteine e di grassi (relativamente 2 g, 2 g e 0 g su 100 g di patate).

Il punto forte di questo tubero è da individuare però sotto il profilo degli oligoelementi. Le patate sono difatti un’eccellente fonte di potassio, vitamina C e vitamina B6. Per via del loro elevato contenuto di potassio si rivelano degli utili supporti per la prevenzione dei crampi alle gambe e per la riduzione dell'ipertensione. Inoltre, dato che il consumo di carboidrati prima di dormire influisce positivamente sulla produzione di serotonina, mangiare piatti a base di patate (purché non fritti) sembra essere un buon metodo per favorire il sonno.

Oltre ai nutrienti di cui già si è parlato, la patate dolci (o patate americane) contengono anche ottimi livelli di vitamina A e una quantità superiore di calcio e di fibre rispetto a quella presente nelle patate comuni. Le patate dolci sono oltretutto molto utili sia per i soggetti diabetici (soprattutto quelli di tipo 2) che per i soggetti cardiopatici: da alcuni studi è emerso infatti come le patate dolci abbiamo un effetto benefico sul controllo del glucosio, sul marker HbA1c ed abbiano inoltre la capacità di ridurre il fibrinogeno, un sostanza che - se presente in dosi eccessive - può favorire la formazione delle placche nelle arterie.

 

Varietà di Patate

 

Un'altra interessante varietà di patate è quella viola. Le patate a pasta viola sono ricche di carotenoidi, di cianidina e di peonidina; le antocianine in esse presenti riducono il danno ossidativo causato dall’esercizio fisico ed offrono anche una potente protezione contro i deficit cognitivi. Le patate si possono cucinare in tantissimi modi. Per beneficiare al meglio delle loro proprietà nutrizionali sarebbe bene prepararle sempre conservandone la buccia: è infatti lì che si trova il 50% della vitamina C ed anche buona parte del potassio.

Un modo insolito ma senza dubbio efficace per beneficiare delle qualità di questo ingrediente è utilizzarlo sotto forma di succo da bere. Il succo di patata aiuta ad abbassare la pressione sanguigna, ad attenuare i sintomi della gastrite, a depurare l’intestino e a favorire la diuresi e la digestione, soprattutto in caso di stitichezza. Il succo di patate si può bere da solo oppure aggiungere ai centrifugati di verdure. Un altro ingrediente di cucina derivato da questo tubero è la fecola. La fecola di patate è un addensante davvero pratico e universale: si può usare all’interno di ricette sia dolci che salate ed essendo senza glutine permette di realizzare anche impasti di biscotti e di torte adatti per celiaci.

Ricette tradizionali e orientali

Patate al rosmarino

Ingredienti:

  • 5-6 patate di media grandezza
  • 2-3 spicchi d'aglio
  • 2 rametti di rosmarino
  • 1/2 bicchiere di olio extravergine di oliva
  • brodo q.b.
  • sale
  • pepe

Preparazione:

Lavate bene le patate e mettetele a lessare in una pentola d'acqua fredda, aggiungendo un cucchiaio di sale per ogni litro d'acqua. A metà cottura (i denti della forchetta entreranno, ma con difficoltà) scolatele, pelatele, tagliatele a pezzetti piuttosto grossi e fatele rosolare lentamente in una padella con l'olio, gli spicchi d'aglio, il pepe e poco brodo per evitare che attacchino al fondo della padella. Servitele in tavola calde o tiepide. 

 

Patate al Rosmarino

 

Patate alla pizzaiola

Ingredienti:

  • 1,5 kg di patate
  • 1,5 kg di polpa di pomodoro 
  • 60 g di olio di oliva
  • aglio
  • origano
  • sale
  • pepe

Preparazione:

Lessate le patate, possibilmente quelle di pasta gialla, più sode; pelatele, affettatele. Scaldate in tegame l'olio con due o tre spicchi d'aglio interi ma schiacciati, che poi si toglieranno, unite la polpa di pomodoro, il pepe e il sale, un pizzico di origano. Portate a ebollizione e lasciate cuocere questa salsa per qualche minuto, per legare; quindi unite le patate, date ancora qualche minuto di cottura in modo che insaporiscano. Servitele calde.

 

Ingredienti per Patate alla Pizzaiola

 

Frittelle di patate orientali

Ingredienti:

  • 300 g di patate
  • 1 cipollotto tritato
  • 1 spicchio d'aglio spremuto
  • 1 cucchiaio di radice di zenzero gratuggiato 
  • 1 cucchiaio di salsa di soia 
  • semi di sesamo
  • farina
  • olio per friggere

Preparazione:

Lessate le patate, sbucciatele, schiacciatele e impastatele con il cipollotto tritato, l'aglio, la salsa di soia e lo zenzero. Fate con l'impasto un certo numero di palline, appiattitele con le dita e cospargetele di semi di sesamo. Passatele nella farina e friggetele finché saranno dorate. Scolatele e servite.

Tiella di patate e pomodori

Ingredienti:

  • 400 g di patate
  • 400 g di pomodori
  • 200 g di cipolle
  • pangrattato
  • olio di olive
  • prezzemolo
  • sale
  • pepe

Preparazione:

Sbollentate appena le patate, pelatele, tagliatele a fette alte un dito. Sbollentate appena i pomodori (ci vogliono quelli un pò grossi, tondi, non troppo maturi), pelateli, tagliateli a fette, togliendo i semi e lasciando colare l'acquosità eccessiva. Ungente di olio una teglia, disponetevi le fette di patate, ciascuna coperta da una fetta di pomodoro, in file ben serrate. Su tutto spargete cipolla tritata, pangrattato, sale, pepe, prezzemolo tritato; bagnate d'olio e mandate in forno per una cottura di pochi minuti.

 

Tiella Patate e Pomodori

 

Ricette tratte da "Ricettario italiano" a cura di Chiara Scudelotti e "La cucina degli italiani" di Vincenzo Buonassisi.