Pregi e virtù del Pane azzimo

Il pane azzimo è un prodotto completamente privo di lievito. Come tutti gli altri panificati è ottenuto dall’unione di farina e acqua tuttavia presenta, rispetto al pane comune, numerosi vantaggi. Oltre ad essere più facile e veloce da cucinare, ha tempi di conservazione più lunghi ed è inoltre un prodotto dietetico e salutare.

Pane azzimo, o anche semplicemente azimo, significa propriamente “privo di lievito” ed è per questo che può trovarsi in commercio con diverse denominazioni a seconda della tipologia di farina impiegata.

È un prodotto molto versatile e alla portata di tutti. È privo di glutine e può quindi essere assunto dai celiaci. È adatto per chi soffre di intolleranze al lievito e per chi ha problemi di gonfiore addominale. Non contiene inoltre sale né zuccheri ed è per questo un prodotto povero di grassi e adatto per chi segue diete dimagranti e desidera perdere peso.

Rispetto alle altre tipologie di pane, quello azzimo è tuttavia più ricco anche di carboidrati, proteine e calorie ed è quindi sempre bene non esagerare nelle quantità se si desidera rimanere in forma.

Il pane azzimo è un alimento tipico di numerose culture ed è legato in particolare alla tradizione ebraica e a quella cristiana. È un prodotto molto antico e costituiva una delle principali fonti di carboidrati prima della scoperta del lievito e dell’uso dei forni. È un ingrediente molto apprezzato anche dalla cucina italiana ed ideale per cucinare primi piatti e veloci antipasti.

Ricette classiche e creative

Preparare il pane azzimo in casa è davvero semplice e veloce: non è infatti necessaria alcuna macchina per il pane ma basta solo dotarsi di acqua e farina di tipo O. I due ingredienti vanno uniti insieme in proporzione di 1:2 e l’impasto ottenuto va lasciato poi riposare per circa un’ora. Basterà poi stenderlo con l’aiuto di un matterello e cuocerlo in forno o in padella per circa dieci minuti.

La preparazione originale del pane azzimo non necessita né di burro né di olio ed è per questo un alimento molto sano e nutriente al tempo stesso. È ideale per aperitivi e spuntini in quanto offre una base croccante su cui appoggiare i più svariati condimenti. Può essere servito insieme a patè, salse e verdure ma si presta anche per accompagnare ingredienti e piatti dolci.

È una gustosa e originale variante ai più classici crostini di pane e può essere rivisitato con creatività sostituendo la farina di tipo 0 con altre tipologie di farine. La farina di carrube ad esempio, è povera di grassi e ricorda per gusto e colore il cacao in polvere. È solitamente impiegata nelle ricette come alternativa al cioccolato e allo zucchero e se combinata ad altre farine potrebbe rivelarsi un ingrediente interessante per creare una versione dolce del pane azzimo.