I vinaccioli sono piccoli semi contenuti in ogni acino di uva. Al loro interno custodiscono buone quantità di olio pregiato. Sottoprodotto dell’industria vinicola, l'olio di vinaccioli diventa materia prima molto apprezzata sia in cosmetica che a tavola.

Nei semi di uva una fonte di benessere

Il pregio dell’olio di semi di uva, detti comunemente vinaccioli, è dovuto alla generosa presenza di acido linoleico, un acido grasso essenziale della famiglia degli omega-6. Inoltre, questo olio è ricco di antiossidanti naturali, i polifenoli, amici della tua salute.

Tra questi, le proantocianidine sono nettamente più efficaci rispetto alla vitamina E e alla vitamina C nel contrastare l’azione lesiva dei radicali liberi.

Ecco perché l'estratto di semi d'uva è conosciuto come potente antiossidante che protegge il corpo dall'invecchiamento e dal deterioramento prematuro, promuovendo lo stato di salute.

Scopriamo insieme le sue più importanti proprietà.

Omega-6 e colesterolo

Gli omega-6 contenuti nell’olio di vinaccioli contribuiscono a ridurre il tasso di colesterolo ematico.

Questo effetto è dovuto alla diminuzione del colesterolo cattivo o LDL (Low Density Lipoprotein). Proprio le LDL sono responsabili del trasporto dei grassi nel sangue, dal fegato verso le periferie. Il colesterolo periferico tende a depositarsi nelle arterie, favorendo l’insorgere di aterosclerosi. Ecco perché gliomega-6 contribuiscono a ridurre il rischio cardiovascolare.

Tuttavia, un eccesso di omega-6 viene considerato potenzialmente dannoso per l'organismo, perché interferisce con il metabolismo degli altri acidi grassi essenziali, gli omega-3.

Inoltre, trattandosi di un alimento ricco di lipidi, l’olio di vinaccioli va assunto con moderazione anche per evitare di ingerire troppe calorie, che renderebbero vani i suoi effetti benefici.

Polifenoli antiossidanti

Come abbiamo visto, l’olio di vinaccioli contiene importanti quantità di polifenoli, che promuovono pelle giovanile, elasticità e flessibilità. Puoi sfruttare la loro importante azione antiossidante, sia inserendo l’olio di vinaccioli in una dieta bilanciata, che usandolo esternamente.

Le proantocianidine, grazie alla loro capacità di inibire gli enzimi coinvolti nella degradazione di collagene, elastina e acido ialuronico, sono utilizzate in fitocosmesi per proteggere il corpo dai danni del sole.

Queste molecole possiedono anche effetti protettivi nei confronti dei capillari e alleviano i sintomi dell’insufficienza venosa: pesantezza alle gambe, crampi, edema, dolore e prurito.

Infatti, migliorano la circolazione sanguigna e contrastano la fragilità capillare. Inoltre, inducono la crescita dei cheratinociti, che costituiscono i capelli e la pelle. Questo fa pensare che potrebbero essere efficaci anche nel trattamento dell’alopecia.

Vinaccioli piccoli custodi di salute e bellezza

Molte ricerche suggeriscono che l'olio di vinaccioli è benefico in diverse aree del benessere e della bellezza. Utilizza anche tu le proprietà offerte dalla natura per la tua salute e per un aspetto sempre fresco.

Ecco alcuni pratici consigli d’uso.

Olio di vinaccioli antiage

Le proprietà degli estratti di vinaccioli aiutano a prevenire l‘invecchiamento precoce della pelle, a correggerne le discromie (macchie cutanee) e prolungano la vita delle cellule.

In campo cosmetico, il potere antiossidante di questo olio è la qualità più apprezzata. Oltre a contrastare gli effetti visibili dei radicali liberi, si rivela una efficace barriera naturale contro gli agenti atmosferici come sole, vento, freddo grazie alla sua azione idratante e levigante.

Utilizzalo per prevenire la comparsa di rughe su viso, collo e décolleté. Bastano poche gocce di olio di vinaccioli da massaggiare prima di andare a dormire per avere una pelle nutrita in profondità e più tonica. Puoi usare l'olio di vinaccioli puro sulla pelle o aggiungerne qualche goccia alla tua crema viso idratante  o crema viso antirughe preferita.

Per un massaggio di... vino

L’olio di vinaccioli è ottimo anche come olio per massaggi: usalo per un bel massaggio rassodante, astringente e tonificante. Le sue proprietà stimolanti per la microcircolazione capillare lo rendono un’ottima scelta per un trattamento di bellezza economico e pregiato per tutto il corpo.

Puoi usarlo da solo o miscelarlo con altri oli, come per esempio quello di mandorle o semplicemente quello di oliva. Per potenziarne l’effetto puoi preparare un mix di oli essenziali che contrastano i fastidiosi inestetismi della cellulite, come ad esempio l’olio essenziale di geranio.

Va massaggiato sulle zone interessate con movimenti circolari fino a completo assorbimento.

Stop ai capelli fini e secchi

L’olio di vinaccioli è un rimedio naturale molto efficace per rinforzare e idratare i tuoi capelli. È utile anche contro le doppie punte se lo usi con costanza.

Soprattutto se i tuoi capelli appaiono spenti e secchi, puoi beneficiare di questo tesoro naturale, facendo un impacco con olio di vinaccioli.

Inumidisci i capelli e poi distribuisci l’olio soprattutto sulle lunghezze. Lascia in posa una ventina di minuti prima di procedere al lavaggio con uno shampoo adatto a te.

I tuoi capelli appariranno subito nutriti e brillanti.

Olio di vinaccioli in cucina

L’olio di vinaccioli è particolarmente indicato per una sana ed equilibrata alimentazione. Per mantenere inalterate le preziose sostanze nutritive che contiene, è necessario non scaldarlo e usarlo a crudo.

Ha un sapore delicato e abbastanza neutro, meno invasivo di quello di oliva, per cui viene scelto come condimento per esaltare insalate, formaggi, piatti di carne.

Può essere utilizzato anche per cucinare perché sopporta le alte temperature, tuttavia nella cottura si perde l’efficacia dei suoi principi attivi.

Quale olio scegliere e come conservarlo

Estrarre l’olio dai semi dell’uva è un’operazione piuttosto complessa e costosa. Può essere prodotto con spremitura a caldo o a freddo.

Questo secondo metodo consente di mantenere inalterate nell’olio tutte le sostanze nutritive contenute nei semi. Ti suggeriamo quindi di preferire l’olio di vinaccioli spremuto a freddo, anche se più costoso.

A contribuire a un prezzo più elevato rispetto ad altri oli è anche la bassa resa: servono letteralmente tonnellate di uva per produrne un litro! Per questo non è così diffuso nei negozi di alimentari della grande distribuzione.

È più facile trovarlo nei negozi di alimentazione biologica, nel reparto omeopatico e naturale della farmacia, in erboristeria e online.

Non si conserva a lungo ed è molto sensibile all’ossidazione. Ti suggeriamo quindi di conservarlo al fresco e al riparo da fonti di calore e luce per evitare che irrancidisca.