Acquista subito in nostro olio di noci brasiliane! Potrai leggere il resto con calma.

Origine e produzione dell'olio di Noci

L'olio di noci è un prodotto alimentare che deriva dalla pressatura dei semi, o meglio, dei gherigli di noce.

Spesso l’olio di noci viene confuso con l’olio di mallo di noce che, a differenza dell’altro, si ricava da una parte diversa (dal mallo, appunto) dello stesso arbusto, lo juglans regia o noce bianco.

La produzione dell’olio di noce in Italia è riservata a piccole realtà locali artigianali delle zone montane.

Ma come si prepara l’olio di noce?

Si inizia con la separazione della noce dal mallo (ovvero dall’involucro polposo del frutto), poi si procede con la rottura del guscio e infine con l’estrazione del gheriglio che viene macinato e pressato a freddo. Talvolta i gherigli vengono riscaldati prima di essere pressati, ma l’olio che si ottiene risulta meno nutritivo rispetto a quello prodotto a freddo.

Generalmente l'olio di noce è difficilmente reperibile nei supermercati, quindi dove è possibile comprarlo? Per fortuna ne sono forniti gli shop online e i negozi che si dedicano prettamente alla vendita di prodotti naturali e biologici, il che rende la vita più semplice a chiunque sia interessato all’acquisto.

Il prezzo varia un po’ a seconda della qualità e della marca. Solitamente, una bottiglietta da 100 ml di un buon olio di noce biologico, può costare dai 15 ai 35 euro.

Composizione e valori nutrizionali dell'olio di Noci

Le noci e il suo olio sono ottime fonti di omega-3 e omega-6, sono ricchi di fitonutrienti e di Vitamina E, Vitamina K e Vitamina J.

L’olio di noci non contiene colesterolo ed è ricco acidi grassi monoinsaturi e polinsaturi, antiossidanti e sostanze che rendono tale prodotto altamente nutriente.

Valori nutrizionali per 100 g di Olio di Noce
Valore energetico 884 Kcal
Grassi totali 100 g
Carboidrati 0 g
Proteine 0 g
Fibre 0 g
Zuccheri 0 g
Acqua 0 g
Ceneri 0 g
Vitamina E, Alfa-tocoferolo 0,4 mg
Fillochinone, vitamina K 15 mcg
Colina totale, vitamina J 0,4 mg

 

L’olio di noce è molto ricco di grassi. Essi si dividono in questo modo:

Lipidi (Grassi)
Acidi Grassi monoinsaturi 22,8 g
Acidi Grassi polinsaturi 63,3 g
Acidi Grassi saturi 9,1 g
Colesterolo 0 mg
Fitosteroli 176 mg

Proprietà e benefici dell'olio di Noci

Vista la composizione e i valori nutritivi, consumare olio di noci regolarmente genera diversi benefici per la salute.

  • La principale capacità dell’olio di noci è quella di ridurre il rischio di malattie coronariche.
  • L’acido alfa linoleico, presente in grande quantità nelle noci (oltre che nei semi di lino, nei semi di canapa e in pochissimi altri alimenti), è uno dei componenti più benefici tra quelli che compongono questo olio . Si tratta, infatti, di un acido grasso insaturo della serie omega 3 che svolge un ruolo indispensabile nei processi biologici che avvengono nell’organismo.
  • Grazie alla presenza dell’acido alfa-linolenico, l’olio di noci è infatti in grado di mantenere il cuore in salute:
  • diminuendo la percentuale di colesterolo totale e colesterolo LDL (cattivo) nel sangue;
  • favorendo la riduzione dei livelli di trigliceridi (così come dimostrato da numerosi studi condotti per comprendere i vantaggi del regolare consumo dell’olio di noce);
  • migliorando l’assetto lipidico e prevenendo, di conseguenza, l’insorgenza di aterosclerosi, ictus, infarti e di molte altre malattie legate alle arterie.
  • Grazie alla presenza di minerali (selenio, zinco, magnesio, ferro, calcio, fosforo ecc) e di vitamine, esso costituisce un ottimo aiuto per rafforzare il sistema immunitario.
  • L’olio di noci è anche ricco di antiossidanti, ovvero di sostanze che contrastano gli effetti dei radicali liberi. Esso è in grado quindi di prevenire danni alle cellule e rallentare il loro processo di invecchiamento. Se applicato sulla pelle ha un ottimo effetto anti aging e se assunto per via orale, come condimento per i cibi, è in grado di combattere e impedire l’insorgenza di alcune malattie croniche, persino del cancro.
  • Le noci sono inoltre particolarmente ricche di acido ellagico, un antiossidante che aiuta a controllare le recidive di tumori maligni e possiede una funzione rimineralizzante, antibatterica, antinfiammatoria, antivirale e antisettica.

In generale, l'uso regolare di olio di noce fornisce una fonte alimentare di acidi grassi essenziali e antiossidanti, spesso difficili da riscontrare nell’organismo in quantità adeguate con una tipica dieta occidentale.

Come utilizzare l'olio di Noci

L’olio di noci si presta perfettamente a svariati utilizzi.

Uso alimentare

Esso ha un sapore ricco, che ricorda vagamente quello di nocciola, e viene largamente impiegato in cucina. In passato se ne faceva un ampio utilizzo, soprattutto in tutte quelle zone dove non c’erano uliveti. In Piemonte, per esempio, è stato uno degli ingredienti base nella ricetta della bagna cauda, perché conferiva un gusto di noce che si sposava benissimo con gli altri elementi di questa pietanza. Oggi non tutti seguono più alla lettera le ricette tradizionali e spesso, in sostituzione dell’olio di noci, usano quello di oliva.

L’olio di noci è perfetto per svariate ricette, per condire pasta ed insalate, per insaporire pesce, bistecche, formaggi e ricotte, per fare le marinature, o come ingrediente per dessert. Inoltre, in alcune pietanze può essere affiancato a pezzetti di noce, sia per esaltarne il gusto che per dare un tocco decorativo alla composizione della piatto.

Si consiglia di utilizzare l’olio di noci a crudo, oppure quando i cibi sono a fine cottura, dal momento che il calore potrebbe apportare modifiche alle sue caratteristiche organolettiche. È importante ricordare che non è adatto per la frittura poiché il suo punto di fumo è molto basso.

Come altri tipi di olio, anche quello di noce va conservato in un luogo fresco e asciutto, ma non in frigorifero poiché il freddo eccessivo tende a deteriorarne l’aroma.

Per un’alimentazione sana ed equilibrata, è sempre consigliabile utilizzare diversi tipi di olio, a seconda del piatto da preparare e delle esigenze personali.

L’olio di noce, ad esempio, è molto consigliato per chi segue un’alimentazione vegetariana o vegana, soprattutto grazie alla buona quantità di sostanze nutritive in esso contenute.

Uso cosmetico

Le componenti dell’olio di noci fanno di questo prodotto un cosmetico di altissima qualità. Esso è perfetto soprattutto per le pelli grasse e impure perché è in grado di: nutrire, idratare a fondo, donare lucentezza, prevenire le rughe, eliminare le macchie dovute all’età, ridurre lo stress ossidativo sulla pelle, donare benessere alle labbra screpolate, favorire la produzione del collagene, prevenire arrossamenti ed infiammazioni. Poiché quest’olio stimola la produzione di melanina, è spesso presente negli ingredienti delle creme abbronzanti.  

L’olio di noci è largamente utilizzato anche per la cura dei capelli secchi e sfibrati, date le sue proprietà rivitalizzanti, protettive, nutrienti ed idratanti.

Uso nella pittura

Un particolare uso dell’olio di noci riguarda la pittura a olio.

Avendo proprietà siccative, infatti, esso è perfetto per l’asciugatura rapida dei dipinti; evita inoltre che la tela o i colori subiscano alterazioni, entrambi sono ben riparati dalla formazione di una patina protettiva in superficie.

Controindicazioni

Date le sue caratteristiche, quest’olio tende ad irrancidire rapidamente, quindi si consiglia di consumarlo in breve tempo, in ogni caso nel giro di tre o quattro mesi dalla produzione. Inoltre, bisogna sempre conservarlo in bottiglie scure per evitare il contatto con la luce, e custodirlo al buio, in un luogo fresco e asciutto.

Scritto da Lo staff di Sorgente Natura