Origine e proprietà nutrizionali

L’olio puro di krill è un estratto di origine naturale ricavato dall’omonimo crostaceo. Essendo una fonte ricchissima di acidi grassi polinsaturi viene impiegato per la produzione di integratori alimentari dalle straordinarie proprietà per l'organismo. Rispetto ad altri oli di origine vegetale questo prodotto contiene un’elevatissima quota di grassi omega 3, 6, 9 e di sostanze antiossidanti.

Gli integratori a base di krill - acquistabili online, in farmacia e in erboristeria - apportano all’organismo notevoli quantità di vitamine A, E ed astaxantina, ovvero un prezioso carotenoide in grado di proteggere la salute della retina oculare. L’olio di krill è uno dei più potenti antiossidanti esistenti in natura: supera infatti qualsiasi altro olio ricavato da fonte vegetale (lino, soia, vinaccioli, ecc.) ed è per questo un vero e proprio alleato di tutte le cellule del corpo.

Le sostanze in esso contenute favoriscono anche il benessere delle pelle e dei capelli: rallentano infatti i processi di invecchiamento prevenendo la comparsa delle rughe, aiutano a mantenere i tessuti forti e robusti e a ridurre lo sviluppo di processi infiammatori come l’acne. L’olio di krill viene considerato anche un valido integratore per animali: tutela infatti il sistema nervoso, rafforza le risposte immunitarie e supporta l’attività del fegato e dei reni; aiuta inoltre in caso di artrite, artrosi e contrasta i dolori ad esse associati.

Quando, come e perché utilizzarlo

Contrastando l’azione dei radicali liberi l’olio di krill aiuta a prevenire ed ostacolare il danneggiamento delle cellule e di conseguenza anche a ridurre il rischio di patologie neurologiche e cardiache. Quest’olio è inoltre particolarmente indicato per la regolarizzazione dei livelli di colesterolo “cattivo” e dei trigliceridi nel sangue: grazie alla presenza di un fosfolipide noto come fosfatidilcolina, esso aiuta infatti a ridurre l’ipercolesterolemia favorendo così il benessere delle arterie. Questa sostanza viene spesso impiegata anche all’interno di prodotti anticellulite in quanto aiuta ad attenuare l’adipe in eccesso.

L’olio di krill è considerato anche un buon coadiuvante delle diete ipocaloriche e dimagranti poiché influisce positivamente sui processi del metabolismo e contribuisce allo scioglimento dei grassi. Stimola infine la concentrazione e la memoria e funge tra l’altro da normalizzatore della pressione sanguigna e della secrezione insulinica.

L’olio di krill, reperibile in commercio sotto forma di comode capsule, potrebbe rivelarsi un utile supporto alimentare per quei soggetti che presentino carenze di acidi grassi omega 3, per coloro che soffrono di colesterolo alto ma anche per chi è affetto da diabete, ipertensione e dolori articolari.

Rispetto ad altri integratori della medesima gamma l’olio di krill ha un prezzo medio superiore tuttavia risulta essere anche tra i più funzionali prodotti naturali attualmente presenti in commercio. Il dosaggio consigliato è di due capsule giornaliere da assumere prima o durante i pasti. Trattandosi comunque di un prodotto alimentare che può interferire con l’azione di alcuni farmaci, si consiglia di consultare preventivamente il parere di un esperto prima del suo utilizzo.

Scritto da Lo staff di Sorgente Natura