Alcune informazioni sulla Calendula

La Calendula è una pianta della famiglia delle Asteraceae originaria dell’Europa, Nord Africa e Medio Oriente, comprende circa 12 specie diverse di cui, la più nota è la Calendula officinalis.

Il nome deriva dalla parola latina Calendae con cui i romani erano soliti indicare il primo giorno del mese. Questo nome si riferisce al fatto che la calendula fiorisce, durante l’estate, una volta la mese.

La Calendula è una pianta erbacea, a fusto eretto, con foglie alterne e fiori che variano dal giallo, all’arancione, al rosso; è utilizzata come pianta ornamentale ma i fiori di Calendula officinalis trovano largo impiego anche come rimedio fitoterapico per le proprietà antispasmodiche e cicatrizzanti.

Composizione

I fiori di calendula contengono:

  • Olio essenziale.
  • Flavonoidi.
  • Triterpeni.
  • Steroli.
  • Carotenoidi.

Proprietà, benefici e utilizzi dell'Olio di Calendula

La calendula è ottima per la cura e pulizia della pelle per le sue proprietà emollienti, lenitive, calmanti, antinfiammatorie e cicatrizzanti. Se ne consiglia l’applicazione in caso di pelle irritata o sensibile, in caso di piaghe, ustioni, abrasioni.

La calendula è in grado di ottimizzare la circolazione della cute migliorandone il trofismo.

L’olio è spesso indicato anche alle mamme per proteggere o migliorare le irritazioni della pelle di neonati e bambini causate dal pannolino; inoltre se usato precocemente nel periodo dell’allattamento previene la comparsa di ragadi al seno ammorbidendo i capezzoli.

Utile anche in caso di punture di insetto, dermatiti, scottature o eritemi solari per la sua funzione calmante.

Grazie alla presenza di flavonoidi e triterpeni può essere usata come anti aging e per il trattamento quotidiano della pelle matura poiché migliora il tono e il colorito della cute.

L’olio di calendula è impiegato anche in caso di infiammazioni localizzate e di ferite profonde in quanto migliora e accelera i processi di riparazione tissutale grazie alle capacità cicatrizzanti e antibiotiche di flavonoidi.

I numerosi benefici che la calendula porta a livello dei tessuti rendono questo olio molto utilizzato per la formulazione di creme, pomate e gel per uso esterno.

In commercio è possibile trovare anche preparati per infusi che hanno un effetto coleretico e ipolipemizzante, aumenta infatti la secrezione di acidi biliari e abbassa i livelli di colesterolo e trigliceridi.

Ha inoltre proprietà antiulcera per l’effetto protettore sulla mucosa gastrica.

Scritto da Lo staff di Sorgente Natura