Informazioni generali

La Nigella Sativa, meglio conosciuta come "cumino nero", è una pianta erbacea annuale di origine asiatica che si distingue per la bellezza dei suoi fiori a petali bianchi o blu, appartenente alla famiglia delle Ranunculaceae. I semi sono contenuti in piccole capsule, i frutti. La Nigella era già popolare nell'antico Egitto, e tracce della sua presenza sono state rinvenute in diversi siti archeologici, la tomba del faraone Tutankhamon ne è un esempio. Maometto addirittura li definiva "habbatul barakah" semi benedetti raccomandando di "usare sempre i semi del grano nero poiché essi curano tutte le malattie, tranne la morte"; questo spiega le antiche origini della nigella considerata tra le più preziose erbe fitoterapiche di tutti i tempi.

Costituenti Principali

Dai semi si ricava un olio, la cui presenza di un'ampia gamma di elementi, genera attività terapeutiche importanti. Il seme è ricco di: carboidrati (35%), oli vegetali (35-45%), grassi Omega 3 e Omega 6, proteine (20%), olio essenziale (0,5-1,5%), oligoelementi ed enzimi.

Olio Di Nigella Sativa: Proprietà e Benefici

Alcuni risultati pubblicati sul giornale egiziano "Biochemistry & Molecular Biology" hanno dimostrato che l'utilizzo di olio essenziale di cumino nero inibisce l'azione di batteri e muffe. Ciò è riconducibile all'azione dei principi attivi dell'olio, in particolare del Timochinone particolarmente apprezzato per le sue proprietà antiossidanti, antinfiammatorie e antitumorali.

L’olio di cumino nero possiede inoltre capacità antibatteriche fondamentali per combattere ed annientare batteri resistenti come lo Stafilococco aureo.

Il Timoidrochinone, affine al timochinone, è uno dei più potenti acetilcolinesterasi naturali (AChE). Gli AChE sono sostanze chimiche che bloccano l'attività enzimatica e che aumentano la permanenza del neurotrasmettitore acetilcolina nel cervello. Per apprezzare i benefici di questi semi dobbiamo pensare che i farmaci inibitori dell'acetilcolinesterasi vengono utilizzati per il trattamento di varie patologie come morbo di Alzheimer, Autismo, Demenza, Malattie neurodegenerative, Schizofrenia, Morbo di Parkinson ecc.

Alcuni studi hanno dimostrato come l’olio di cumino nero abbia virtù antitumorali, dovuta ai suoi due composti fitochimici, Timochinone e Timoidrossichinone, che riducono del ben 52% la crescita delle cellule tumorali. Il cumino nero esplica la propria funzione antitumorale attraverso azione:

  • Anti-proliferazione
  • Induzione di apoptosi
  • Arresto del ciclo cellulare
  • Anti-metastasi

Gli effetti antitumorali di timochinone insieme all’utilizzo di chemioterapici convenzionali potrebbero produrre maggiori effetti terapeutici e ridurre la tossicità di quest'ultimi.

Da uno studio è emerso che l'olio di cumino nero determina la rigenerazione parziale delle cellule beta del pancreas, aumentando le concentrazioni di insulina ed abbassando i livelli di glicemia. La Nigella sativa migliora la tolleranza al glucosio in maniera analoga alla metformina il farmaco più utilizzato nel trattamento del diabete, che però presenta diversi effetti collaterali al contrario dei semi.

Le proprietà antiossidanti ed antinfiammatorie dell’olio di cumino sono fondamentali per la salute di pelle e capelli. Riduce i fenomeni infiammatori provocati dallo stress, dall'inquinamento, dalle malattie o dall'invecchiamento. Grazie alle sue proprietà calmanti, rigeneranti, vitalizzanti è particolarmente raccomandato per le pelli secche, sensibili o irritate e in caso di problemi cutanei quali acne, eczema, psoriasi, screpolature, ustioni, colpi di sole, desquamazioni, prurito e dopo i trattamenti di radioterapia. È importante anche dal punto di vista tricologico perchè interviene rafforzando i follicoli capillari evitando la caduta dei capelli.

Ma se ciò non bastasse, dovete sapere che è anche un ottimo olio anti-cellulite, rigenera i tessuti ed elimina le tossine accumulate nei tessuti adiposi

Nigella Sativa: Altri Usi

I semi di cumino possono essere utilizzati per ricavarne una bevanda, semplicemente versandovi sopra una tazza di acqua calda e lasciando in infusione per 10 minuti. Sono impiegati anche in cucina per dare consistenza a primi piatti ed insalate.