Caratteristiche nutrizionali del miglio bruno

Il miglio bruno, conosciuto in lingua tedesca anche come Braunhirse, è la varietà selvatica di uno dei cereali più ricchi in assoluto di sali minerali. Contiene infatti ottime quantità di calcio, zinco, fosforo, potassio e fluoro ed è inoltre adatto per chi soffre di intolleranza al glutine.

Grazie alle notevoli proprietà di questa farina poco conosciuta, si può migliorare dall’interno la salute dell’organismo.

Valori nutrizionali per 100 g di Farina di Miglio Bruno
Valore energetico 334 Kcal
Grassi totali 4 g
Carboidrati 56 g
Proteine 10 g
Fibre 17 g

Le virtuose proprietà della farina di miglio bruno

Il miglio bruno è un naturale alleato di ossa e muscoli ed è conosciuto principalmente per l’elevata quota di silicio in esso contenuto. Grazie all’acido silicico questa farina è infatti particolarmente benefica per il sistema immunitario e per la salute e la bellezza di pelle, unghie, denti e capelli.

Le sostanze in essa contenute contribuiscono a mantenere i capelli forti, morbidi e lucenti e a rinforzare il tessuto cutaneo. Anche la pelle dunque, beneficia delle proprietà della farina di miglio bruno risultando così più tonica e levigata. Per quanto riguarda i capelli, una carenza di acido silicico potrebbe renderli fragili, più inclini a spezzarsi e a cadere: ecco perché integrarlo in una dieta sana ed equilibrata risulta essere così importante.

L’azione dell’acido silicio aiuta inoltre la circolazione sanguigna e migliora la robustezza dei vasi sanguigni. L’assunzione di questa farina pare inoltre che favorisca la prevenzione dell’osteoporosi e dell’arteriosclerosi. Alcuni studi hanno registrato miglioramenti anche a livello della pressione sanguigna: il miglio sembrerebbe cioè giocare un ruolo importante nella riduzione dell’ipertensione.

Il miglio si pregia inoltre di virtù antinfiammatorie oltre che della capacità di stimolare la produzione del collagene, una proteina indispensabile per la costituzione di molti organi e tessuti come appunto ossa, muscoli, tendini e pelle.

Alcune idee su come usare il miglio bruno

La farina di miglio bruno, priva di glutine, è molto versatile in cucina e si presta infatti per essere utilizzata in ricette sia dolci che salate. Può essere integrata insieme ad altre farine nella preparazione di impasti per torte e biscotti ma può essere anche impiegata per preparare il pane e la pizza.

Per usufruire dei preziosi minerali e oligoelementi in essa contenuti, la farina di miglio bruno può essere gustata anche cruda in aggiunta alle zuppe, ai frullati di frutta fresca o allo yogurt. È un’ottima alternativa ai cerali più classici e può essere sfruttata come ingrediente sano e naturale per la merenda o la prima colazione.

Scritto da Tania