La merenda non è un affare da piccoli! Fare pausa a metà mattina e metà pomeriggio con uno spuntino è importante per tutte le età. Gli esperti sono concordi: la merenda va considerata come una parte integrante e indispensabile della nostra alimentazione quotidiana. Lo stesso Ministero della Salute riconosce che l’introito giornaliero di nutrienti dovrebbe essere distribuito in 5 pasti ben bilanciati. Gli spuntini garantiscono l’energia necessaria ad affrontare le attività quotidiane e a mantenere stabili i livelli di glucosio e insulina. La merenda è una buona abitudine che dobbiamo insegnare ai bambini e mantenere da adulti.


Per dedicare la giusta attenzione allo spuntino, il biologico è un’ottima risorsa. Scegliere alimenti prodotti secondo procedure che rispettano l’ambiente e non prevedono l’impiego di organismi geneticamente modificati (OGM) significa fare un regalo quotidiano al proprio benessere. Il biologico può essere un alleato importante per mangiare in maniera equilibrata e salutare, con alimenti sicuri, controllati e nutrienti.

Vuoi saperne di più? Seguici in questo viaggio goloso, per imparare tutti i segreti della merenda bio.


Mai più senza! Le 7 parole chiave della merenda

Gli spuntini vanno considerati nell'organizzazione giornaliera dei pasti. Facendo la spesa o pianificando cosa portare in tavola, la merenda deve avere dignità pari alla colazione, al pranzo e alla cena. Saltare questo prezioso intermezzo non è per niente salutare per il nostro organismo. Ecco spiegato il perché, in... sette parole!

energia: a scuola, come in ufficio, fare una pausa ci aiuta a ricaricare le batterie. Per esempio, gli esperti dell’ospedale pediatrico Bambino Gesù ricordano che lo spuntino "fornisce energia 'a rapido consumo' per prevenire il calo di attenzione e di umore, tipici della tarda mattinata e del pomeriggio". Sono attenzioni necessarie anche per gli adulti. Interrompere la propria attività lavorativa e consumare alimenti digeribili aiuta ad affrontare le giornate in modo più tonico e attivo.

  • tempo: ricaricare corpo e mente non è solo un dovere dei piccoli. A scuola la merenda è uno dei momenti più attesi, il meritato riposo dopo la concentrazione e l’impegno sui banchi. Lo stesso vale durante il proprio turno di lavoro o in ufficio. Per i bambini: insegniamo ai nostri figli a godere di questo pasto con la giusta calma, senza consumare la merenda davanti alla tv, giocando o facendo i compiti. Deve essere un momento autonomo, da vivere con serenità e calma, a scuola, come a casa o all'aperto. Anche per gli adulti è sconsigliatissimo mangiare davanti al pc o mentre si fanno altre attività! Fai una pausa caffè e mangia uno snack, magari facendo due passi lontano dalla scrivania. Ricominciare a lavorare sarà poi più produttivo!
  • varietà: basta con la solita merenda! Anche per gli spuntini, la creatività è d’obbligo. Diversificare gli snack è importante dal punto di vista nutrizionale.
  • misura: lo spuntino deve essere adeguato all'età e al bisogno calorico di chi lo consuma. Deve saziare ma non appesantire, consentendo di arrivare al pranzo o alla cena senza essere affamati.
  • salute: uno snack evita che il livello di glucosio nel sangue vada su e giù come se fosse sulle montagne russe. Il tuo organismo non potrà che beneficiarne.
  • etichetta: quando la scelta ricade sui prodotti confezionati, leggere bene quanto è riportato sull'etichetta ti aiuta a conoscere il valore nutrizionale e gli ingredienti. Così puoi bilanciare al meglio questi alimenti rispetto a quanto porti in tavola negli altri pasti, garantendo nella giornata un equilibrato apporto di tutti gli alimenti.
  • organizzazione: per rendere queste pause davvero rilassanti e benefiche, pianificare è importante. Non improvvisare, ma organizza cosa portare fuori casa, al lavoro o a scuola.

Il gusto incontra la natura: le merendine bio

Vuoi che il tuo momento di pausa sia dolce? Il biologico ti permette di scegliere tra tante sfiziose idee, tutte accomunate da una garanzia: gli ingredienti dei prodotti sono genuini e di origine naturale. Puoi sbizzarrirti tra brioche rustiche e integrali, crostatine alla frutta, soffici muffin o croccanti barrette. Prediligi prodotti realizzati senza olio di palma, uova e lattosio. Per i celiaci, non mancano le proposte senza glutine, così come una selezione di snack vegani che accontentano anche i più esigenti. Puoi accompagnare lo spuntino con frutta fresca o magari con una spremuta o centrifugato. Anche bevande vegetali come latte di soia, riso e mandorle o tisane possono essere una valida alternativa al caffè per i grandi o alle bibite gassate o zuccherate per i piccoli.

Le merendine bio apportano un buon contenuto di fibre e una valida alternanza di cereali; lo zucchero e il saccarosio sono sostituiti da dolcificanti naturali (malto e sciroppo d’agave). Sono senza conservanti, coloranti e aromi di sintesi. Contengono ingredienti di qualità superiore come farine, olio o burro, oli essenziali d’origine naturale o confetture biologiche. Puoi scegliere tra croissant, crostatine, tortine, plumcake e strudel. Le varianti sono infinite: cioccolato, yogurt, quinoa, farro e altri cereali, agrumi, marmellate o frutti.
Anche le barrette di frutta e cereali contengono ingredienti di origine biologica certificata. Scatenati tra i tanti gusti: quinoa, miglio, avena, farro, amaranto, macadamia e riso.

Altre bontà biologiche per una dolce pausa

Vuoi qualche idea, facilmente consumabile anche fuori casa? Ecco altri spunti:

  • yogurt con muesli: i cereali provengono da agricoltura biologica. Puoi trovare fiocchi integrali, golosità al gusto cioccolato, i soffiati privi di glutine, porridge d’avena, muesli ricchi di fibre e proteine. Anche per l’ufficio o la merenda a scuola, organizzati con un contenitore adatto, che contenga yogurt, granola e un cucchiaino.
  • pane con marmellata, miele o creme spalmabili. Non solo a casa, puoi tornare alle buone (e sane) tradizioni. Abbina una fetta di pane integrale alla marmellata o al miele. Oppure accendi la fantasia tra creme vegetali spalmabili: non solo la classica alla nocciola, prova anche quelle di sesamo, canapa, noci, pistacchio, carruba o a base di zenzero. Vuoi stupire ancora di più? Assaggia l’amasake, una crema dolce di riso 100% naturale, saporita e delicata, tipica della tradizione Giapponese.
  • frutta secca. Mandorle, noci, nocciole, pistacchi, anacardi e arachidi sono è un’ottima fonte di fibre ed energia allo stato puro. Croccante e sfiziosa, è uno snack sano da consumare ovunque. Assapora noci brasiliane, uva sultanina, bacche di goji, gelsi neri e fave di cacao.

Appetitosi snack anche per gli amanti del salato

Se della squadra che tifa salato? Nessun problema: le proposte stuzzicanti in tema di biologico non mancano anche per chi preferisce questi sapori. Qualche esempio subito per te:

Chips croccanti di cavolo, zucchine, pomodori e peperoni: queste patatine non sono fritte ma cotte al forno e contengono soltanto oli spremuti e freddo e da agricoltura biologica.

Pop corn fatti in casa. Aggiungi meno sale possibile. Leggeri e appetitosi, conquistano tutti! Puoi stupire utilizzando il mais rosso o blu.

Croccanti, biologici e saporiti, anche i cracker possono essere una variante dello spuntino. Prova ad ampliare i tuoi orizzonti con quelli di avena con alghe marine o con curcuma, di carote o con alga spirulina. Puoi sceglierli con farina di mais, riso, farro, segale e amaranto.