Lavorazione

Il malto d'orzo è un dolcificante naturale molto zuccheroso ricavato mediante la macerazione dei chicchi di orzo.

Il ciclo di lavorazione per ottenere il malto d'orzo avviene nelle malterie e comprende diverse fasi: le cariossidi, ovvero i semi d'orzo, vengono fatte macerare nelle apposite tinozze dove si rigonfiano grazie alla loro capacità di assorbire l'acqua per poi essere poste all'interno delle camere di germinazione per circa una settimana; successivamente a questa fase il malto viene collocato in un'altro ambiente per l'essiccazione in modo tale da bloccarne lo sviluppo; infine il malto secco sarà sistemato nei silos in attesa della successiva lavorazione.

Il malto può essere ottenuto da numerosi cereali, come ad esempio il sesamo, il mais, il riso e il grano ed è in grado di apportare all'organismo notevoli benefici.

Proprietà e benefici del Malto di Orzo

L'apporto calorico del malto di orzo è molto inferiore rispetto a quello dello zucchero tradizionale, come anche il suo effetto dolcificante, nonostante si dimostri comunque un prodotto estremamente dolce. Esso contiene al suo interno una notevole quantità di acqua e di maltosio, uno zucchero semplice molto simile al fruttosio, molte vitamine ed una dose elevata di sali minerali tra cui il magnesio ed il sodio.

Valori nutrizionali per 100 g di Malto di Orzo
Valore energetico 318 Kcal
Grassi totali 0 g
Carboidrati 71,30 g
Proteine 6,20 g
Fibre 0 g
Zuccheri 71,30 g
Acqua 21,10 g
Ceneri 1,30 g
Calcio 61 mg
Sodio 35 mg
Fosforo 236 mg
Potassio 320 mg
Ferro 0,96 mg
Magnesio 72 mg
Rame 0,20 mg
Selenio 12,30 mcg
Tiamina, vitamina B1 0,01 mg
Riboflavina, vitamina B2 0,39 mg
Niacina, vitamina B3 8,12 mg
Acido Pantotenico, vitamina B5 0,17 mg
Piridossina, vitamina B6 0,50 mg
Folato alimentare 12 mcg

La sua assunzione produce molteplici benefici al corpo umano, tra questi vi sono:

  • Ripristina il corretto funzionamento dell'intestino: l'amido contenuto nel malto di orzo viene eliminato all'interno dell'intestino tenue diminuendo così il pericolo di fermentazione.
  • Depurante: tale prodotto aiuta il fegato a espellere le scorie in eccesso.
  • Tutela i polmoni: il malto d'orzo come anche tutti i malti derivati dai cereali, ed in particolar modo quello di riso, aiutano a difendere l'attività polmonare.
  • Contrasta la cistite: questo malto conduce un'effetto benefico sulle vie urinarie sanando le problematiche che interessano il suddetto apparato.
  • Antitumorale: secondo recenti studi, il maltolo, contenuto in questo prodotto, è una sostanza capace di prevenire il cancro.

Come utilizzare il Malto di Orzo

Il malto d'orzo può essere utilizzato come dolcificante naturale sia per dolci che per bevande rendendosi molto adatto nella preparazione di prodotti da forno come torte e pane dal momento in cui la sua particolare composizione favorisce l'attività dei lieviti.

Può dunque essere usato come ingrediente per svariate ricette tuttavia è possibile consumarlo anche al naturale, accompagnandolo a formaggi freschi e stagionati alla stregua del miele o più semplicemente spalmandolo sul pane.

Il malto d'orzo è molto utilizzato dagli sportivi perché gli zuccheri in esso contenuti sono in grado di apportare energia costante.

Se si vuole avvalersi di questo prodotto per sostituire lo zucchero è necessario tener conto della percentuale di acqua presente in esso tale per cui per ogni 100g di zucchero è bene utilizzarne 125g di malto d'orzo.