Cos’è il malto di mais

Il malto (o sciroppo) di mais è un dolcificante naturale ottenuto dalla germinazione e successiva essiccazione dei chicchi di mais. Il malto può essere ottenuto anche da altri tipi di cereali come l’orzo, il farro, il riso e il grano bio; tuttavia è proprio il malto di mais quello dotato del maggior potere addolcente.

Il malto di mais bio si trova in vendita online e in alcuni negozi di prodotti alimentari. Ha un prezzo mediamente superiore a quello dello zucchero ma inferiore a quello del miele.

Perché usare il malto di mais?

Nonostante abbia un effetto dolcificante minore rispetto a quello dello zucchero bianco, il malto di mais è tra tutti i cereali quello che più si avvicina alla dolcezza del comune saccarosio. Il suo sapore goloso ma non troppo dolce è ideale per chi desidera arricchire i piatti di una lieve e squisita nota caramellata.

Il malto di mais può essere consumato al naturale oppure essere usato nelle preparazioni dolciarie e nelle bevande. Si presta dunque a sostituire degnamente e in modo salutare il tradizionale zucchero da tavola. Per utilizzarlo al meglio all’interno delle ricette occorre tuttavia ricordare che 80 gr di zucchero corrispondono all’incirca a 100 gr di malto di mais.

Questo prodotto è adatto anche per chi segue una dieta vegana e/o macrobiotica. Il malto di mais risulta infine particolarmente benefico per l’apparato urinario. Le sue proprietà si rivelano utili per la protezione dei reni e della vescica e in caso di infiammazioni alle vie urinarie.

Altri usi e proprietà

Rispetto allo zucchero tradizionale il malto di mais presenta un apporto calorico lievemente inferiore ed una minore percentuale di carboidrati. Oltre a ciò contiene una quota maggiore di proteine e importanti minerali come potassio e magnesio.

Il malto di mais ha un colore bruno chiaro e una consistenza fluida simile a quella del miele. Ha un gusto dolce ma non stucchevole ed è per questo un ottimo ingrediente da spalmare sul pane per una buona e nutriente prima colazione. Non solo addolcisce gli ingredienti ai quali viene associato ma conferisce ad essi anche un sapore ed un profumo del tutto caratteristici.

Questo malto sembra inoltre favorire i processi di lievitazione degli impasti ed è ottimo quindi per preparare torte ma anche come ingrediente da aggiungere in piccole dosi nella pasta madre. Il suo uso non presenta particolari controindicazioni ma è sconsigliato per chi soffre di celiachia.