Origini della maionese

La maionese ha origini non ben definite, anche se si presume che il suo nome derivi da “Maonesa” in catalano, dalla città spagnola di Maò, nell'Isola di Minorca. È una salsa cremosa, densa ed omogenea, dal colore bianco giallognolo, ed è servita fredda. La maionese è realizzata emulsionando il tuorlo d'uovo con olio vegetale, acqua, aceto o succo di limone; gli ingredienti devono essere ben bilanciati tra loro e il procedimento per realizzarla in casa può essere non semplice. Infatti, può capitare (nel caso di una maionese fatta in casa) che gli ingredienti non leghino subito, definendola così una maionese “impazzita”. Nella ricetta tradizionale, per aiutare la stabilizzare l'emulsione, viene aggiunta una piccola quantità di senape.

Maionese vegan e bio: sana, light e buona

Una buona maionese tradizionale non si mette in discussione, ma sempre più sono le persone che scelgono uno stile di vita vegano o vegetariano, senza contare per chi ha problemi con il colesterolo o per chi deve stare attento alla linea. Per andare incontro a queste nuove esigenze, è possibile sostituire la maionese classica con varietà alternative come: la maionese vegana e bio. La maionese vegan è 100% priva di uova, realizzata con ingredienti vegetali come latte soia, aceto, olio extravergine d'oliva o semi di girasole, con emulsionanti vegetali. È possibile acquistarle anche in diverse varianti, con l'aggiunta di senape, curry, canapa ed erbe. Uno dei vantaggi di scegliere una maionese 100% vegetale è che contiene pochissime calorie rispetto alla versione classica.

Maionese Vegan

Quali piatti possono accompagnare?

Queste salse vegetali sono perfette per condire:

  • secondi piatti
  • verdure grigliate, insalate e in pinzimonio
  • seitan e tofu
  • patatine fritte e patate lesse
  • crostini
  • per farcire panini, tramezzini e veggy burger

Ovviamente...largo spazio alla vostra fantasia in cucina!

Oltre ad essere realizzata con ingredienti principalmente da agricoltura biologica, la maionese vegana è spesso reperibile senza glutine, come quella a base di riso, sempre leggera ma gustosa.
Per vuole comunque rimanere fedele alla maionese tradizionale ma gustare comunque un prodotto sicuro e sano, può sempre puntare sulla maionese classica biologica, con uova fresche da allevamenti all'aperto, certificati bio e controllati.

Perché scegliere la maionese vegana bio invece della maionese tradizionale?

Scegliere la maionese vegan invece di quella classica, significa gustare un prodotto sano, assolutamente povero di grassi e alla portata di tutti, senza rinunciare alla bontà. Questi condimenti classici sono prodotti industriali (almeno quelle non biologiche), che contengono sostanze nocive per il nostro organismo come conservanti e coloranti, utilizzando uova industrializzate e sfruttamento di animali. La maionese vegana è un modo di gustare la medesima cosa, rispettando te, gli animali e l'ambiente.

Maionese Biologica e Vegana

Maionese vegan da fare in casa

Ecco una ricetta alla portata di tutti, facile da preparare, e ideale da gustare con amici e parenti per rinfreschi, aperitivi o come antipasto.

Tramezzini alle verdure con maionese veg e curcuma (ricetta della Veg Chef Carla Casali)

Ingredienti per 10 tramezzini circa

  • 100 ml latte di soia non dolcificato
  • 1/4 di limone spremuto (ma togliete i semi!)
  • 2 c di senape
  • 2 pz di sale
  • olio di oliva EVO q.b. (ne serviranno circa 150 grammi)
  • curcuma a piacere

Preparazione

Preavverto che questa maionese è impossibile non riuscire a farla: non può “impazzire”, per definizione, ed è fattibile da chiunque (unica accortezza, usare un latte di soia adatto, vedi a fine descrizione). Si mettono tutti gli ingredienti, tranne l’olio, nel bicchiere del minipimer, e si inizia a frullare. Si aggiunge l’olio a filo, ma si può anche aggiungerne un pò, frullare, fermarsi, aggiungerne un altro pò, frullare, fermarsi (conviene fare così perché altrimenti non si riesce a tenere fermo il bicchiere mentre si frulla).

Il minipimer va usato muovendolo in verticale, in modo da mixare bene. L’olio va aggiunto fino a che la maionese raggiunge la consistenza desiderata, più la si vuole densa, più si aggiunge olio. Mettendolo un pò alla volta ci si può fermare quando si vuole.

Se serve per condire un’insalata la si fa più liquida, se serve per fare dei panini la si fa più densa. Se sembra non venire, niente paura, basta aggiungere ancora olio e proseguire, a un certo punto diventa della densità giusta. Si può eventualmente aggiustare di sale alla fine.

Buon appetito!

 

Ricetta: Tramezzini alle verdure con maionese veg e curcuma (della Veg Chef Carla Casali)