Cos'è il Magnesio?

Il Magnesio è un elemento chimico presente in natura ma anche in molti alimenti e si trova sempre associato ad elementi come carbonio, silicio, zolfo, ossigeno e cloro.

Questo è un minerale essenziale, il cui fabbisogno giornaliero aumenta in caso di stress fisico o mentale.

Spesso si riscontra carenza anche in coloro che abusano di alcol, nei fumatori e nei soggetti che assumono lassativi e diuretici.

Il magnesio interviene nei processi di sistema nervoso, sistema scheletrico, muscolare, digestivo e circolatorio.

Esistono diverse tipologie di magnesio: Magnesio Supremo (carbonato di magnesio), Cloruro di Magnesio, Citrato di Magnesio, Magnesio Marino e altri, ognuno con una particolare caratteristica.

Proprietà benefiche e utilizzi del Magnesio

Il magnesio aiuta l’organismo ad affrontare situazioni di stress, ansia, depressione. Si consiglia a chi soffre di insonnia, ma anche agli sportivi in caso di crampi muscolari, o per il recupero da fratture ossee o lesioni muscolari.

Gli integratori di magnesio sono pertanto consigliato nei seguenti casi:

  • Ipertensione.
  • Emicrania.
  • Mal di testa.
  • Asma.
  • Rischi o problemi cardiovascolari.
  • Nervosismo o ipersensibilità.
  • Stanchezza cronica.
  • Ipertrofia prostatica.
  • Diabete.
  • Ansia o attacchi di panico.
  • Calcoli renali.
  • Problemi digestivi.
  • Intolleranze alimentari.
  • Infiammazione.
  • Celiachia.
  • Carie.
  • Ipoglicemia.
  • Dolori muscolari.
  • Sonno agitato o difficoltà ad addormentarsi.
  • Dolore alla schiena o al collo.
  • Dolori mestruali.

Tra le proprietà elencate è importante ricordare che il magnesio è un ottimo rimedio per le allergie.

Indicato in caso di raffreddore, febbre da fieno, rinite, orticaria, prurito, asma.

Nelle malattie allergiche vi è una diminuzione dei livelli di magnesio nel sangue: la carenza di magnesio è spesso associata ad un aumento della
produzione di istamina e ripristinare i livelli di magnesio aiuta a contenere le reazioni allergiche.

Sul sistema digerente il magnesio agisce attivando molti enzimi coinvolti nel processo digestivo; stimola il sistema biliare e ha la capacità di attrarre acqua aiutando a ripristinare l’idratazione intestinale e favorendo la regolarizzazione. Particolarmente indicato in caso di stipsi.

Il magnesio ha inoltre numerose proprietà ai fini di prevenire l’osteoporosi: questo disturbo tipico della menopausa infatti, è caratterizzato da una diminuzione della massa ossea spesso associato a dolore osseo e ad una maggiore predisposizione alle fratture.

Il potere del magnesio è quello di aiutare il calcio, minerale essenziale per la salute dell’osso, ad essere assimilato dal corpo. In assenza o carenza di magnesio questo processo risulta difficoltoso e le ossa tendono, progressivamente, a perdere sali minerali.

Per ciò che riguarda la prevenzione cardiovascolare è bene sapere che man mano che l’età avanza i livelli di magnesio si riducono. Questo minerale a livello cardiaco induce il rilassamento delle cellule miocardiche ossia delle cellule muscolari striate che danno la contrazione cardiaca.

Se i livelli di magnesio si riducono drasticamente questo comporta uno stato di iperattività cardiaca che si traduce in attività cardiache anomale o aritmie.

Sul muscolo miocardico infatti intervengono sia il calcio, sia il magnesio: il calcio favorisce l’attività contrattile, il magnesio induce il rilassamento. Pertanto, è necessario un buon equilibrio tra i due elementi, affinché l’attività del cuore sia ottimale.

Il magnesio è utile anche per la salute della prostata in quanto previene l'ingrossamento dato dall’ipertrofia prostatica.

Nel caso di intolleranze alimentari si consiglia di integrare con magnesio per evitare che una dieta restrittiva o poco varia possa dare carenza importanti. Viene consigliato anche in caso di colesterolo alto in quanto aiuta a ridurre la quota lipidica nel sangue.

Controindicazioni

A differenza di ferro e calcio un sovradosaggio non causa effetti collaterali poiché la quantità in eccesso viene espulsa per via renale attraverso l'urina. Per questo motivo il magnesio è controindicato per i soggetti affetti da insufficenza renale dal momento in cui la presenza di tale sostanza potrebbe rivelarsi in quantità eccessiva nel sangue.