Informazioni generali

Il lucuma è un frutto tropicale diffuso in Perù, Cile ed Equador. Viene raccolto dall’omonima pianta (Pouteria lucuma), ovvero un albero largamente coltivato in sud America e in alcune zone dell’Asia.

La lacuma, il cui aspetto ricorda in parte quello della papaya, ha una forma tondeggiante o allungata e una brillante polpa gialla. La sua buccia si presenta di colore verde quando il frutto è ancora acerbo mentre diventa più scura una volta raggiunta la piena maturazione.

Il sapore della lucuma è intenso e dolce e si presta per questo motivo ad essere utilizzata all’interno delle preparazioni dolciarie. Questo frutto è anche ricco di amido e questa sua caratteristica lo rende particolarmente adatto ad essere utilizzato alla stregua di una farina.

Le proprietà nutrizionali del lucuma

La polvere di lucuma, la cui ricchezza di nutrienti le ha permesso di conquistare l’epiteto di “oro degli Inca”, è fonte di fibre, carboidrati e di importanti minerali come calcio, ferro, fosforo e potassio. Contiene inoltre quote elevate di betacarotene e niacina, due sostanze utili rispettivamente per il funzionamento delle cellule e per la regolazione del colesterolo.

La lucuma è inoltre priva di glutine, ha un basso indice glicemico e può per questo essere integrata anche nell’alimentazione di celiaci e diabetici. Un ulteriore pregio di questo frutto è poi il suo potere antiossidante: può essere assunto quindi anche come integratore alimentare dimostrandosi utile per proteggere la pelle dall’invecchiamento e per favorire il microcircolo sanguigno.

Questo frutto vanta anche proprietà antinfiammatorie e contiene una buona quantità di vitamine del gruppo B. È ritenuto infine utile per contribuire a ridurre i livelli di trigliceridi e di colesterolo “cattivo” nel sangue.

I vantaggi e gli usi della polvere di lucuma

La lucuma può essere gustata fresca, cotta o essiccata. Trattandosi però di un frutto tropicale non è facile da reperire nei negozi europei ed è per questo fruibile soltanto nella comoda versione in polvere. La presenza dell’amido rende questo frutto anche un valido ingrediente da aggiungere alle farine per la preparazione di creme.

La lucuma in polvere è tradizionalmente usata per dolcificare qualsiasi tipo di piatto in modo sano e naturale. Può essere inserita nelle ricette di pasticceria ma anche all’interno di bevande come caffè, latte e frullati di frutta. Si presta anche per addolcire gelati gluten free, yogurt e bibite calde e sostituisce quindi l’uso dello zucchero.

Rispetto ad altri dolcificanti, come ad esempio l’agave e lo zucchero stesso, ha un potere addolcente minore tuttavia, in compenso, vanta pregevoli note aromatiche di vaniglia che conferiscono ai dolci un gusto invitante e particolare.

Oltre a dolcificare sfruttando le virtù della frutta, questa polvere permette inoltre di fornire energia e nutrienti al corpo essendo però al tempo stesso povera di grassi. Come si è detto, questo ingrediente è adatto per chi soffre di celiachia e di diabete, ma può essere utilizzato anche da chi segue stili di vita sani e un'alimentazione vegetariana o vegana.

La polvere di lucuma può trovarsi in vendita online e nei negozi di prodotti biologici.