Origini e proprietà della lisciva

La lisciva è una miscela minerale antichissima composta principalmente da carbonato di sodio. Veniva utilizzata già dai romani per la realizzazione di saponi artigianali e trova ancora oggi impiego come detersivo bio per il bucato. Nascendo dalla combinazione tra cenere e acqua la lisciva è completamente ecologica e biodegradabile. È nota soprattutto per il suo notevole potere sbiancante e per la sua grande versatilità.

Questa polvere viene spesso utilizzata per la creazione di saponette naturali fatte in casa ma anche per la pulizia delle superfici domestiche. È infatti igienizzante e sgrassante e si rivela quindi un utile rimedio per la detersione dei pavimenti e delle stoviglie. Deve essere tuttavia opportunamente diluita affinché non risulti eccessivamente aggressiva sulla pelle.

La lisciva è infine apprezzata anche per la sua azione antibatterica e per la sua grande economicità. La convenienza di questo prodotto deriva non solo dal suo basso costo ma anche dal fatto che basta utilizzarlo in piccole dose per ottenere comunque dei buoni risultati.

Perché e come utilizzarla

La lisciva è al contempo rispettosa dei tessuti e dell’ambiente. È composta infatti da sostanze naturali che non aggrediscono il bucato e che una volta disperse non danneggiano l’ecosistema. Questa polvere, ideale soprattutto per il lavaggio della biancheria, può essere utilizzata sia a mano che in lavatrice. Può essere usata anche come detersivo per piatti assicurando un pulito impeccabile anche in caso di unto e macchie ostinate.

Servirsi di questa polvere è molto semplice e veloce: basta infatti aggiungerne due misurini nel cestello della lavatrice oppure scioglierla nell’acqua all’interno di un recipiente per il bucato. Se utilizzata invece per la pulitura delle stoviglie occorre sfregarla direttamente sui piatti con l’ausilio di una spugna.

Per la pulizia degli ambienti casalinghi (mattonelle e sanitari) si consiglia di diluire questo prodotto all’interno di uno spruzzino così da poterlo conservare al meglio e da poterlo utilizzare all'occorrenza. La lisciva può essere preparata anche in casa a partire dalla cenere della legna.

Per chi ama produrre in autonomia i propri detergenti, la lisciva risulta essere un ingrediente immancabile e insostituibile. È sufficiente amalgamarla insieme a qualche grasso di origine vegetale, portarla ad ebollizione fino al suo addensamento e versala negli appositi stampi per sapone.

Scritto da Lo staff di Sorgente Natura