Acquista subito i nostri prodotti con latte di cocco! Potrai leggere il resto con calma.

Origine

Il latte di cocco è un latte vegetale (più propriamente chiamato bevanda vegetale), ottenuto mediante l'aggiunta di acqua calda alla polpa essiccata del cocco, detta anche “farina di cocco” o copra. Essa costituisce il tessuto vegetale del frutto da cui si estraggono oli e grassi, come l'olio di cocco ed il burro di cocco, che a loro volta danno origine a diversi tipi di prodotti destinati a svariati settori, tra i quali l'industria farmaceutica, gastronomica e cosmetica.

Il latte di cocco, quindi, a differenza di quanto erroneamente pensano in molti, non è quello che sgorga direttamente dal frutto nel momento in cui viene aperto, poiché  in questo caso si parla di acqua di cocco. Oltre ad essere estratte diversamente, inoltre, queste due sostanze presentano caratteristiche e proprietà completamente diverse.

Il latte di cocco è consumato in larga misura nei paesi in cui è possibile coltivare la palma da cocco (Cocos Nucifera); si consolida ingrediente molto diffuso nella cultura culinaria asiatica, in particolare nella cucina di paesi come India, Thailandia, Indonesia, ma anche in molte zone dell'America centro-meridionale. Di origine più recente, invece, è l’introduzione del latte di cocco nel nostro continente, specialmente in Italia.

Caratteristiche del Latte di Cocco

Il latte di cocco si avvicina sia per consistenza che per colore al latte vaccino ma, a differenza di esso, è contraddistinto dalla mancanza di lattosio, nonché dall'assenza di proteine animali, di colesterolo, di soia e cerali.

Pertanto il suo utilizzo è adatto alle persone intolleranti o sensibili a tali sostanze e, data la sua composizione molto nutriente, esso risulta perfetto per coloro i quali abbracciano i principi della filosofia vegana.

Grazie all’apporto di proteine vegetali, ferro ed altri minerali, il latte di cocco è molto apprezzato anche dai vegetariani che, in un certo qual modo, devono comunque compensare l’assenza di proteine e sostanze di origine animale di cui l’organismo ha naturalmente bisogno.

A dispetto della sua origine vegetale, infatti, il latte di cocco è un prodotto estremamente nutriente proprio perché fornisce calorie ed è ricco di grassi saturi.

Proprietà e benefici del Latte di Cocco

A causa della notevole abbondanza di grassi presenti al suo interno, il latte di cocco deve essere consumato con moderazione. Per comprendere meglio questa affermazione, basta guardare la tabella nutrizionale proposta di seguito.

Valori nutrizionali per 100 g di Latte di Cocco
Valore energetico 197 Kcal
Acqua 72,88 g
Proteine 2,02 g
Carboidrati 2,81 g
Grassi totali 21,33 g
Grassi saturi 18,9 g
Grassi monoinsaturi 0,9 g
Grassi polinsaturi 0,2 g
Vitamina C 1,0 mg
Calcio 18 mg
Ferro 3,30 mg
Magnesio 46 mg
Fosforo 96 mg
Potassio 220 mg
Sodio 13 mg
Zinco 0,56 mg

 

Dopo aver dato uno sguardo alla tabella nutrizionale, andiamo a vedere quali sono i benefici che il latte di cocco può apportare al nostro organismo e quali sono le sue più importanti proprietà.

  • Il latte di cocco, diversamente dal latte vaccino o simili, è una buona fonte di minerali. Nello specifico esso offre micronutrienti come il potassio, il ferro e lo zinco ma anche antiossidanti come il magnesio.
    In quantità minore fornisce vitamine del gruppo C, anch'esse potenti antiossidanti protettivi contro l'azione dei radicali liberi, con relativi effetti anti aging.
  • Uno dei principali grassi acidi che costituiscono il latte di cocco è l'acido laurico, ovvero un acido grasso a catena media che viene assorbito dal corpo per essere trasformato in energia.
    Nonostante sia un acido grasso saturo, l'acido laurico contribuisce ad abbassare i livelli di colesterolo LDL (cattivo) in favore del colesterolo HDL (buono), esercitando un effetto preventivo sul rischio di contrarre malattie cardiovascolari.
  • Poiché le noci di cocco contengono minerali che si rivelano particolarmente importanti nel favorire la circolazione del sangue, il latte di cocco permette di mantenere la pressione sanguigna nei limiti, e di preservare la flessibilità dei vasi, proteggendoli dall’eventuale accumulo di placche. Ciò consente di allontanare il pericolo di attacchi di cuore o ictus.
  • Il latte di cocco contiene acido laurico, lipidi antimicrobici e acido caprico, che hanno proprietà antibatteriche, antimicotiche e antivirali. Il corpo converte l'acido laurico in monolaurina, ovvero un antivirale ed antibatterico che elimina una grande varietà di organismi patogeni. Esso può combattere i virus e i batteri che causano l'herpes, l'influenza e persino l'HIV.
    Uno studio condotto in un ospedale pediatrico nelle Filippine ha dimostrato come l’assunzione di latte di cocco, in concomitanza di farmaci specifici, abbia fatto la differenza nella ripresa di alcuni bambini affetti da polmonite. Alcuni di essi sono stati trattati soltanto con antibiotici, mentre altri hanno associato a questi medicinali il latte di cocco. I secondi hanno avuto una degenza più breve e meno debilitante rispetto ai primi.
  • Date le proprietà antibatteriche ed antivirali, il latte di cocco favorisce l’aumento delle difese immunitarie e, conseguentemente, ostacola l’insorgenza di malattie ed infiammazioni.
  • Il latte di cocco, oltre ad essere un efficace rimedio naturale per placare i sintomi del reflusso gastroesofageo, é anche un valido regolatore di sazietà, sia grazie ai grassi saturi che alle fibre in esso contenute. Inoltre, questa bevanda si rivela particolarmente adatta per la salute intestinale. Essa agisce contro la stitichezza e interviene sulle mucose e sulle pareti dell’apparato gastrointestinale, evitando irritazioni ed ulcere.
  • È diffusa la convinzione che il latte di cocco favorisca il metabolismo e la perdita di peso. In realtà, i grassi a catena media di cui questa bevanda è ricca, passano direttamente dal tratto digestivo al fegato, dove vengono trasformati in energia. In questo modo hanno meno possibilità di essere assorbiti come grassi. Ciò non vuol dire però che il latte di cocco fa dimagrire ma che, bevuto in porzioni regolari, esso potrebbe favorire il metabolismo.
  • Infine, il latte di cocco è largamente utilizzato anche in cosmetica, infatti le creme e i prodotti a base di questo estratto vegetale sono perfetti per trattare diversi fastidi della pelle. Gli acidi grassi, nei loro ingredienti, sono un antisettico naturale, per questo fortificano la pelle e i capelli rivelandosi particolarmente efficaci contro la forfora, la secchezza della pelle, le infezioni e le ferite. Inoltre, sempre grazie alla presenza di questi grassi, il latte di cocco è ottimo contro le rughe e per distendere l’epidermide, poiché previene l’invecchiamento cellulare.

Come utilizzare il Latte di Cocco

Il latte di cocco è utilizzato principalmente in ambito gastronomico come alternativa al latte vaccino. (Leggi anche Latte vegetale: come scegliere il migliore).

In Italia viene utilizzato come ingrediente secondario per la preparazione di dolci, salse e creme, mentre nei paesi tropicali e subtropicali è un componente fondamentale nella creazione di diversi piatti arricchiti spesso con spezie (come il pollo al curry con latte di cocco, di cui troverai la ricetta andando più avanti nella lettura). Diffusissime sono le pietanze in cui si combinano diversi tipi di carne, pesce o riso con latte di cocco.

Inoltre, il latte di cocco è una bevanda molto apprezzata anche per il consumo nelle pause quotidiane dal lavoro o quando ci si reca al bar, soprattutto in Oriente, ed è spesso un ingrediente per cocktail e drink. Famosissima è la piña colada, in cui vi sono anche succo d’ananas e rum insieme a latte (o crema) di cocco.

Il suo utilizzo coinvolge tuttavia anche ambiti extra-culinari, come ad esempio l'industria cosmetica, dove il latte di cocco viene impiegato per la produzione di creme idratanti ed emollienti, per pelli secche e disidratate.

Il latte di cocco può essere anche un buon rimedio casalingo per rimuovere il trucco in maniera delicata e naturale, emulsionato con una parte di olio d'oliva. (Potrebbe interessarti anche l’articolo Via il make-up con gli Struccanti Eco-Bio)

Il latte di cocco, infine, può anche essere utilizzato come soluzione naturale contro l'eritema solare. Date le sue proprietà calmanti ed emollienti è infatti in grado di ridurre i bruciori derivati dalle scottature del sole.

Ricetta: pollo al latte di cocco con curry

Tra le pietanze thai più conosciute ed apprezzate al mondo, possiamo menzionare sicuramente il pollo al latte di cocco con curry. È un piatto agrodolce, dal retrogusto speziato ma delicato.

Chi ama la cucina etnica non può non assaggiarlo almeno una volta!

 

Ecco la nostra ricetta:

  • Prendete del petto di pollo (quanto basta per le persone che lo mangeranno) e infarinatelo (possibilmente nella farina di riso).
  • Mettete in una padella antiaderente della cipolla tritata con dell’olio e fate rosolare.
  • Aggiungete il pollo e lasciate cuocere per qualche minuto.
  • Aggiungete finalmente il latte di cocco, precedentemente amalgamato con curry e pepe nero e mantecate ogni tanto, fino a cottura ultimata.
  • Dopo circa 10 minuti, a fuoco medio, il latte di cocco si sarà addensato. A questo punto spegnete il fornello, salate a piacere e servite!

Se vi piace, potete aggiungere una spolverata di zenzero fresco grattuggiato.

Controindicazioni

  • Il consumo del latte di cocco è sconsigliato in caso di allergie o intolleranze (rarissime) a tale prodotto.
  • Essendo una bevanda calorica, si consiglia sempre di moderarne il consumo, a prescindere dalle esigenze personali.

Il latte di cocco ha potenti proprietà lenitive sulle scottature, ma non difende la pelle dai raggi ultravioletti quindi, a dispetto di quanto in molti sostengono, esso non va utilizzato come protezione solare.