Cos'è il latte di cocco

Si potrebbe dire che delle noce di cocco non viene sprecato nulla e nemmeno della palma da cocco; persino la fibra naturale della buccia di questo frutto può essere utilizzata nell'industria agroalimentare.

A seconda della parte utilizzata e del processo di fabbricazione, la composizione dei derivati del cocco può essere molto diversa.

Il latte di cocco, tuttavia, non può essere considerato latte in quanto tale. Questa bevanda vegetale è prodotta dalla miscela di acqua con l'endosperma della noce di cocco (la polpa del frutto) ed è molto comune che sia utilizzata nelle ricette tipiche dell'Asia Orientale e in alcuni paesi dei Caraibi.

È necessario differenziare il latte di cocco dall'acqua di cocco: quest'ultima è ottenuta direttamente dalla cavità interna del cocco e il suo contenuto nutrizionale è completamente diverso; la sua più importante caratteristica è la presenza di elettroliti, di grande aiuto per l'idratazione.

Origine

Il latte di cocco è consumato in larga misura nei paesi in cui è possibile coltivare la palma da cocco (Cocos Nucifera); è un'ingrediente molto diffuso nella cultura culinaria asiatica, in particolare nella cucina di paesi come India, Thailandia, Indonesia, ma anche in molte zone dell'America centro-meridionale. Di origine più recente, invece, è l'introduzione del latte di cocco nel continente europeo, soprattutto in Italia.

Valori nutrizionali

A livello nutrizionale, la noce di cocco si distingue soprattutto per il suo contenuto di grassi ed è importante sapere quale tipo di grasso e quali altri nutrienti fornisce alla nostra dieta.

Uno dei principali acidi grassi che costituiscono il latte di cocco è l'acido laurico, ovvero un acido grasso a catena media che viene assorbito dal corpo per essere trasformato in energia. Nonostante sia un acido grasso saturo, l'acido laurico contribuisce ad abbassare i livelli di colesterolo LDL (cattivo) in favore del colesterolo HDL (buono), esercitando un effetto preventivo sul rischio di contrarre malattie cardiovascolari.

Negli ultimi anni questa bevanda bianca e dolce è diventata al lato pratico un sostituto del latte vaccino, tuttavia il suo contributo nutrizionale differisce notevolmente.

  Latte Vaccino 
1 tazza (240 ml)

Latte di Cocco

1 tazza (240 ml)

Kcal 149 445
Proteine (g) 7,69 4,56
Grassi (g) 7,93 48,2
Colesterolo (totale) 24 0
Carboidrati (g) 11,71 6,35
Calcio (mg) 276 40,7
Ferro (mg) 0,07 7,46
Vitamina D (UI) 128 0

 

Il latte di cocco è ampiamente accettato per le sue proprietà organolettiche (colore, sapore, odore, consistenza) e per questa somiglianza è facilmente usato come sostituto del latte di origine animale. Tuttavia, si deve tenere presente che questa sostituzione è utile a livello pratico culinario, ma non rappresenta un sostituto nutrizionale adeguato.

Il latte di cocco è povero di proteine ​​(contributo principale del latte animale) ed è anche povero di vitamine A e C. Il suo componente principale sono i grassi che, sebbene necessari, sono anche altamente calorici, quindi chi segue una dieta ipocalorica dovrebbe prestare particolare attenzione al consumo di questo prodotto.

Un'altra considerazione importante: il contenuto nutrizionale del latte di cocco industriale o commerciale e del latte di cocco fatto in casa o artigianale sarà molto diverso.

I valori nutrizionali del latte di cocco infatti possono essere variabili a seconda della densità del latte, delle aggiunte di zuccheri o altri aromi, dei procedimenti e delle tecniche utilizzate per la sua estrazione.

I latti commerciali sono generalmente arricchiti con sostanze nutritive per sostituire alcune perdite che potrebbero aver subito durante il processo di estrazione. In più, possono venir aggiunti alcuni nutrienti e componenti come dolcificanti o addensanti, necessari a migliorare l'aspetto del prodotto. D'altra parte, il latte di cocco fatto in casa non garantisce la fornitura completa di sostanze nutritive che potrebbero essere descritte in studi o bibliografie.

Un consiglio personale

Il mio consiglio personale: controllare sempre le etichette dei prodotti.

Verifica che non ci siano zuccheri aggiunti. La presenza di carboidrati e zuccheri dal frutto è normale, ma la parola chiave da cercare è aggiunti.

Controlla anche se è stato arricchito o fortificato con vitamine e minerali: non fa mai male a una buona scorta di micronutrienti.

Caratteristiche del latte di cocco

Essendo il latte di cocco un alimento di origine vegetale, è l'ideale per coloro che seguono una dieta vegana, tuttavia è sempre più noto che coloro che si prendono cura della propria dieta (anche consumando prodotti di origine animale) hanno scelto di sostituire il latte vaccino con bevande vegetali come queste. Anche persone che presentano reazioni allergiche alla proteina del latte vaccino (caseina) potrebbero utilizzare il latte di cocco come sostituto.  

Il latte di cocco non contiene lattosio, quindi bambini e adulti intolleranti a questo nutriente possono consumarlo senza presentare il tipico disagio di tale condizione.

Poiché la bevanda al cocco è priva anche di soia, noci o cereali, è una scelta eccellente per chiunque sia allergico o intollerante a questi elementi, anche per le persone con celiachia.

Altri benefici del latte di cocco

In seguito ad alcuni studi, è stato descritto come il consumo di latte e altri prodotti derivati ​​dal cocco potrebbe avere una capacità antimicrobica (svolgendo un'azione preventiva e protettiva contro virus come l'HIV e l'herpes e batteri come la clamidia, l'Helicobacter e la Giardia Lambia).

Sono necessari ulteriori studi in questo senso, tuttavia questi primi dati forniscono speranza, come strumento per il supporto nutrizionale e il benessere generale delle popolazioni a rischio, specialmente nelle aree rurali di tutto il mondo.

Un'altro beneficio del cocco e dei suoi derivati, ​​come il latte e l'olio - ancora al vaglio degli studiosi - è che sembra influiscano positivamente nel miglioramento della capacità cognitiva dei malati di Alzheimer, specialmente nell'ambito dell'orientamento e della costruzione del linguaggio.

 

Fonti

https://www.healthychildren.org/Spanish/healthy-living/nutrition/Paginas/Milk-Allergy-Foods-and-Ingredients-to-Avoid.aspx

https://www.researchgate.net/publication/230801812_Leche_de_coco_Composicion_tecnologia_y_funcionalidad_Nuevas_oportunidades_para_su_conservacion_y_usos_Revista_de_Ciencia_y_Tecnologia

http://www.lauric.org/milkproject

http://scielo.isciii.es/scielo.php?script=sci_arttext&pid=S0212-16112017000200352

https://fdc.nal.usda.gov/fdc-app.html#/food-details/170173/nutrients