ll latte è un alimento base nella nostra vita, che ci accompagna fin dalla nascita e durante tutto l'arco della crescita. Il latte utilizzato e commercializzato è sicuramente quello di mucca: super nutriente, fonte di sali minerali tra cui un'alta percentuale di ferro e calcio, vitamine, proteine e aminoacidi, dal sapore dolce e delicato.


Il latte quindi fa bene, ma la domanda fondamentale è: quale latte acquistare?
Ovviamente in commercio ci sono tante tipologie di latte, svariate marche, non è sempre latte di mucca ed esistono diversi modi per ottenerlo.

Perché scegliere un latte biologico?

Rispetto al “classico” latte che possiamo trovare in tutti i supermercati, il latte biologico è di base privo di sostanze nocive e dannose, è costituito 25% di lattalbumina e dal 75% di caseina, proprietà nutrizionali fondamentali per la prevenzione di malattie del nostro organismo e la fortificazione di ossa e denti.

Il latte biologico è ottenuto tramite mezzi naturali, animali allevati all'aperto e non maltrattati, nutriti con mangimi vegetali e non chimici; una vera e propria scelta etica nel pieno rispetto dell'ambiente, degli animali e dell'uomo.
È scientificamente approvato che dal benessere degli animali allevati in modo naturale si ottiene un prodotto di qualità superiore, legato all'uso del foraggio fresco, la libertà di pascolare all'aperto ed il controllo frequente del bestiame, che non sono soggetti alla somministrazione di ormoni. In più, il latte biologico è ricco di antiossidanti e omega 3 utili per mantenere attive e sane le cellule celebrali.

Latte “alternativo”

Oltre al latte di mucca, esistono altri tipi di latte che possiamo tranquillamente assumere, dal sapore e proprietà simili (meno nutrienti però) al latte comune.

  • Latte d'asina
  • Latte di capra

Il latte d'asina viene utilizzato in sostituzione del latte materno, avendo proprietà simili, in particolare è ricco di lisozima, una sostanza fondamentale per lo sviluppo del neonato. Questo tipo di latte è ricco di proprietà benefiche, povero di grassi e fonte di omega 3 e acidi grassi. In più, il latte d'asina è spesso ingrediente utile nel campo cosmetico, in grado di idratare e nutrire la pelle, ed alleviare problemi di dermatite.
Il latte di capra è poco utilizzato in Italia ma molto più all'Estero, conosciuto per le sue proprietà nutrizionali ma soprattutto per essere un latte ad alta digeribilità. È un latte ricco di proteine, calcio e fosforo. Ideale per l'alimentazione dei più piccolo e spesso impiegato per realizzare derivati come yogurt e formaggi.

Latte Biologico Uht

Che cos'è il latte bio uht? Di per sé, il latte essendo un prodotto fresco ha una conservazione molto breve e per questo deve essere consumato nel giro di poco. Il latte Uht invece, grazie ad un particolare metodo di sterilizzazione può essere conservato fino a 6 mesi: Uht sta per “Ultra Hight Temperature” dove il latte viene scaldato fino a 135° circa tramite vapore acqueo, mantenendo intatte le proprietà benefiche del prodotto e la totale assenza dei batteri.

 

 Latte Vegetale Biologico

Latte vegetale

Non tutti possono bere il latte vaccino a causa di allergie, intolleranze o semplicemente per una scelta etica e morale. Per questo sono state introdotte valide alternative, bevande vegetali definite anche come “latte vegetale”. Uno dei più famosi il latte di soia bio, più leggero rispetto al latte vaccino e meno calorico, ricco di fibre, vitamine e ferro. Altra valida alternativa è il latte di riso, anch'esso rigorosamente di origine (possibilmente) biologica, molto più dolce del latte di mucca.

Ecco alcune varianti di latte vegetale:

I derivati del latte biologico

Dal latte biologico si ricavano tantissimi prodotti ricchi che, a loro volta, contengono ulteriori proprietà benefiche; è il caso degli alimenti fermentati come formaggi e yogurt, che contengono i così detti fermenti lattici, sostanze che aiutano la flora batterica del nostro intestino e ne sviluppano le difese immunitarie.
Anche in questo caso è giusto scegliere prodotti biologici, quindi realizzati con latte biologico, per evitare alimenti con conservanti chimici e OGM.