Cos'è il kuzu?

Il Kuzu o Kudzu (Pueraria montana lobata) è una pianta selvatica rampicante, originaria del Giappone ed appartenente alla famiglia delle Febacee.

Questa pianta è perenne e molto longeva tanto che è in grado di vivere fino a 100 anni. É un vegetale parecchio resistente, le sue radici possono svilupparsi fino a raggiungere cento metri di lunghezza mentre i suoi rami possono crescere di quindici metri in una sola stagione.

Tuttavia il Kuzu, pur essendo un vegetale sfruttato prevalentemente per la ricchezza d'amido delle sue radici, rappresenta una delle piante più dannose ed infestanti a livello mondiale (soprattutto nelle aree in cui non è coltivato), proprio a causa delle sue caratteristiche.

Il Kuzu è diffuso in tutto l'Estremo Oriente e in maniera maggiore in Giappone, lungo le pendici di vulcani e montagne. Di tale pianta se ne conoscono principalmente tre varietà: Pueraria montana chinensis, Pueraria montana lobata e Pueraria montana thomsonii.

Questa è utilizzata da molti secoli sia come alimento che come rimedio naturale in tutto il territorio orientale tuttavia ad oggi, grazie alle sue proprietà, rappresenta un prezioso alleato anche nel mondo occidentale, sopratutto per i soggetti che desiderano smettere di fumare.

Proprietà e benefici del kuzu

Le proprietà disintossicanti della radice del Kuzu sono attribuibili all'elevato contenuto di isoflavoni, in particolare di genisteina, agente anti-leucemico, e di daidzeina, la quale, oltre a rappresentare una potenziale molecola in grado di agire contro il cancro, si rivela anche un'importante antimicrobico e antinfiammatorio.

L'effetto disintossicante del Kuzu garantisce una rapidità tale da ridurre drasticamente i sintomi della dipendenza da alcool e da nicotina ricoprendo un ruolo fondamentale nel contrastare i recettori di tali sostanze impedendo l'insorgenza di crisi di astinenza.

Gli studi condotti presso le Università del North Carolina e di Harvard hanno dimostrato che oltre a non presentare alcuni effetti collaterali rilevanti, il Kuzu, per mezzo degli isoflavoni, agisce sui neurotrasmettitori come la serotonina, il glutammato ed il GABA tanto da stimolare la produzione di dopamina sostituendosi a sostanze come droghe, tabacco, alcool e zuccheri compensando il piacere che si prova attraverso la loro assunzione.

Il Kuzu può inoltre rappresentare un prezioso rimedio naturale in caso di ipertensione o emicrania dal momento in cui esso è in grado di ridurre la pressione arteriosa migliorando anche la circolazione del sangue sia nelle gambe che al cervello.

Questa pianta esercita un'azione antidolorifica, miorilassante, antiossidante e antipiretica, crea sollievo, facilita la digestione disinfiammando l'intestino ed è molto efficace contro lo stress.

Nella medicina cinese questo vegetale viene utilizzato anche per sanare malattie infettive, problemi alle vie respiratorie, sintomi allergici e dolori muscolari.

Come utilizzare il kuzu

Il Kuzu è un prodotto molto utilizzato nell'industria farmaceutica per la produzione di cerotti, spray e gomme da masticare ad uso terapeutico per combattere diverse tipologie di dipendenza tuttavia è possibile adoperarlo anche in cucina attraverso l'uso della radice in polvere della suddetta pianta come addensante naturale per la preparazione di zuppe, salse e dessert. 

É possibile utilizzare il Kuzu anche come bevanda, sciogliendolo in una tazza di acqua e mescolando fino ad ebollizione ottenendo un preparato al quale poi verrà aggiunta della salsa di soia.