Informazioni generali

Il sambuco (Sambucus nigra L.) è una pianta arbustiva che cresce spontanea presso le zone rurali e boschive. Si caratterizza per lunghe foglie di colore verde, piccoli fiorellini bianchi e un fusto molto ramificato la cui altezza può raggiungere i dieci metri.

Questa pianta, conosciuta per le sue virtù terapeutiche, sboccia da aprile a giugno e produce i suoi frutti a partire da agosto. Si adatta facilmente ai terreni e ai climi più problematici ed è largamente diffusa in tutta Europa. Il sambuco può essere coltivato senza troppa difficoltà: sopporta bene sia il caldo che il freddo tuttavia è preferibile piantare i semi in terreni fertili e freschi.

Le proprietà delle tisane al sambuco

Ogni parte del sambuco, dai frutti alle foglie, è sfruttata in campo fitoterapico per lenire alcuni disturbi e per prevenirne la comparsa. Sia i fiori che le foglie sono impiegati infatti per preparare decotti e infusi dalle proprietà lassative ed emollienti sulla cute.

Le tisane al sambuco, indicate sia per uso esterno che interno, sono in grado di attenuare le infiammazioni della pelle, gli ascessi dentali e i dolori di natura reumatica. Vantano inoltre proprietà espettoranti e sudorifere che si rivelano particolarmente utili per contrastare la tosse e il raffreddore e per abbassare la febbre alta.

Grazie al sambuco è possibile rinforzare le difese immunitarie ed aprire in modo naturale le vie respiratorie. Assunto come tisana si rivela anche un valido aiuto per stimolare la produzione del latte materno e per attenuare le cistiti.

I fiori del sambuco infine, possono essere sfruttati come impacco o lavaggio finalizzato a contrastare le emorroidi. In campo alimentare sono invece impiegati per aromatizzare un particolare tipo di pane. Si tratta infatti di infiorescenze eduli molto sfruttate anche all’interno di primi piatti e dolci e che si rivelano particolarmente gustose se cucinate fritte o in pastella.

Le tante virtù del succo di sambuco

Il succo di sambuco, realizzabile a partire sia dai fiori che dalle bacche, è una bevanda molto utile per contrastare le malattie da raffreddamento. Può essere impiegato per realizzare dolci ma può anche essere assunto come integratore alimentare.

È molto ricco di sostanze antiossidanti e protegge per questo anche la bellezza e la giovinezza della pelle oltre a migliorare il microcircolo sanguigno. Questo succo vanta anche proprietà diuretiche e detossificanti. Favorisce la regolarità intestinale ed è per questo un valido rimedio in caso di stitichezza.

Il succo di sambuco contribuisce quindi a mantenere in salute il sistema immunitario, quello gastrointestinale e l’apparato respiratorio. Con i fiori si ottiene anche un dolce sciroppo con il quale realizzare cocktails e dissetanti bevande. È facile da reperire e si trova in vendita online e nei negozi di prodotti alimentari.

Le bacche di sambuco e i loro impieghi

Le nere bacche prodotte da questa pianta si prestano per essere assaporate secche oppure fresche previa cottura. Sono ricche di potassio e carboidrati e possono essere sfruttate come salutare merenda oppure impiegate per la produzione di confetture e barrette snack.

Contengono anche buone quantità di vitamina A e C e sono povere di grassi e calorie. Queste bacche sono utilizzate anche per la produzione del vino e di liquori e godono inoltre di proprietà lassative. Date le proprietà di cui godono questi frutti essi vengono spesso adottati anche all’interno di trattamenti purificanti per l’organismo e di diete dimagranti.

Controindicazioni

L’impiego del sambuco presenta rilevanti controindicazioni in quanto potrebbe causare, se assunto in dosi eccessive, dissenteria e vomito. Se ne sconsiglia inoltre l’applicazione cutanea in caso di vesciche ed eritemi ed è meglio evitare il consumo di fiori e bacche durante la gravidanza e l’allattamento.

Si sono riscontrati lievi effetti tossici in seguito ad ingestione di bacche ancora immature e di prodotti derivati dalla corteccia. Il sambuco può inoltre interferire con alcuni farmaci per il trattamento del diabete, del cancro e dell'asma e con medicinali diuretici e lassativi.

Scritto da Lo staff di Sorgente Natura