Green Foods Corporation è la più grande azienda produttrice di erba di cereale con uffici sia negli Stati Uniti che in Giappone. Il suo fondatore, Yoshihide Hagiwara, è considerato una leggenda vivente e un pioniere per le sue ricerche sull'erba di orzo. Anche se ormai l'erba di cereale si associa automaticamente all'erba di grano, molti sostengono che l'orzo sia superiore, come qualità, tra questi due fratelli della famiglia dei triticum. L'azienda possiede un'incredibile forza marketing nel campo rivoluzionario degli alimenti a base di erba. È l'unico produttore di erba che sia riuscito a far passare della sua pubblicità sui vari canali via cavo americani come Discovery Channel, The Learning Channel e Lifetime. In vari momenti hanno anche ottenuto l'appoggio di atleti professionisti come la leggenda del golf, Arnold Palmer, e di alcuni dottori. Il Dr. James Balch, co-autore del best-seller Prescription for Nutritional Healing (Ricetta per una guari­gione attraverso la nutrizione) ha detto: "La varietà di vitamine e sali minerali che si trovano nell'essenza di orzo non ha paragoni con nes­sun altro tipo di frutto o di ortaggio".

La Green Foods Corporation (GFC) ha reinvestito i suoi utili in ricerca più di qualsiasi altra azienda. Hagiwara, che era stato lui stesso un ricercatore e un farmacista, è Presidente dell'Istituto Hagiwara per la ricerca sulla nutrizione a Tokyo e ha finanziato le ricerche delle maggiori università negli Stati Uniti e in Giappone. Hagiwara e GFC hanno lavo­rato molto per rendere legale, davanti al mondo scientifico e della medici­na, il valore degli alimenti a base di erba di cereale mentre i benefici tera­peutici dell erba di grano sono stati attestati principalmente da prove cli­niche e da testimoni.

Dr. Takayuki Shibamoto è un professore ed anche ex presidente del dipartimento di tossicologia ambientale all'università di Davis, Cali­fornia. È stato lui ad isolare un potente antiossidante del tipo isoflavonoide nelle foglie delle giovani piante di orzo che ha chiamato 2"-0-GIV. Sostiene che aiuta ad abbassare il colesterolo e che è un antiossidante an che migliore della vitamina C. Ha pubblicato oltre 200 documenti scien tifici ed è autore di A Strong Anti-oxidanl Found in Young Green Barley Leaves (Un potente antiossidante trovato nelle foglie delle giovani piante di orzo). Il Dr. Kazuhiko Kubota è autore di Studies on the Effects of Green Barley Juice on the Endurance and Motor Activity in Mice (Studi sugli effetti provocati dal succo di erba di orzo sulla resistenza fisica e l'attività motoria dei topi). Ha eseguito ricerche approfondite sull'estratto dalle foglie di orzo e ha scoperto molte sue funzioni farmacologiche come quella anti-infiammatoria, anti-ulcerosa, quella che aiuta ad abbassare il livello di zucchero nel sangue e che aumenta la resistenza fisica. È presidente del dipartimento di Farmacia all'università delle scienze di Tokyo (vedi il capitolo Nutrizione e Ricerca Scientifica).

Nonostante tutte queste ricerche, GFC non associa i propri prodot­ti alla cura di specifiche malattie. Il loro scopo dichiarato è quello della prevenzione e il fine dei loro sforzi di marketing è di offrire un prodotto che sia facile da usare e che possa andare bene per un mercato di massa.

Coltivazione, Raccolta e Trasformazione

GFC si trova vicino alla costa del Pacifico sulle meravigliose pianure di Oxnard che è famosa per essere la capitale mondiale delle fragole. I campi dove viene coltivata l'erba con tecniche biologiche si trovano più a nord in un luogo più isolato e lontano nella contea est di Ventura in California. Da sempre l'effetto delle piogge ha provocato la lenta erosione delle vicine montagne e ha permesso di far arrivare un ricco contenuto di minerali alle terre della pianura. Con il passare del tempo si è sedimentato il limo che è diventato ottimo per fertilizzare il terriccio per la coltivazione e ha portato alla costituzione di fattorie che producono terriccio ideale. Con il meraviglioso clima della costa del Pacifico, l'erba può essere coltivata tutto l'anno. Giovani foglie di orzo crescono ogni sessanta giorni e vengono raccolte prima del momento della levata. Vengono effettuate due raccolte in ogni campo. Entro 45 minuti l'erba raccolta viene portata allo stabilimento di quasi 4.900 m2 dedicato alla trasformazione.

Si tratta di un imponente edificio, organizzato nei minimi dettagli e che rappresenta un capolavoro di architettura davvero impressionante. L'erba viene prima di tutto lavata molto bene, sgrondata ed essiccata a tamburo senza l'uso di alcun prodotto chimico, calore o detergente. Quindi le foglie vengono mandate ad una pressa a forma di cavatappi per l'estrazione del succo. Le fibre non solubili della pianta vengono riportate in campo dove si mescolano con i fertilizzanti naturali per creare il compostaggio. Il succo è concentrato e anche pronto ad essere ridotto in polvere attraverso la tecnica a spray dopo essere stato mescolato con maltodestrina e riso integrale. Entrambi servono come vettori e agglomeranti della polvere di erba. L'essiccatore a spray viene controllato da un enorme computer e si tratta di un brevetto inventato dal Dr. Hagiwara progettato per tenere in vita anche gli enzimi che sono molto sensibili al calore. Lo spray trasforma il succo in una nuvola di polvere secca ad una temperatura che non supera mai 36° C (98F). La polvere viene quindi protetta da ossidazione, ridotta in granuli e confezionata. Lo stabilimento ha quattro persone per il controllo qualità sempre di turno. Ogni partita viene controllata per verificare se ci sono microbi e valutare il livello di sostanze nutritive compresa l'attività enzi­matica.

Solo succo, niente fibra

I produttori di erba di cereale si dividono in due gruppi: quelli che estraggono il succo dall'erba e la disidratano in polvere e quelli che ridu­cono in polvere l'intera pianta. GFC rientra nelle prime, cioè, utilizza solo il succo. Anche se riconoscono i benefici delle fibre dichiarano che non è questo lo scopo di questo tipo di prodotto. Coloro che hanno biso­gno di assumere fibre hanno molti alimenti tra cui scegliere. Hagiwara ha creato un concentrato vitaminico molto prezioso che è stato pensato per potere essere completamente assimilato dall'organismo, senza ritardi o impedimenti durante il lungo e spesso accidentato cammino lungo il trat­to digestivo delle persone. Ci conferma che le fibre non sono digeribili e che spesso bloccano parte del nutrimento al loro interno mentre il succo è completamente solubile e assimilabile istantaneamente anche da persone che hanno una digestione debole.

La storia dietro la maltodestrina

Questo è l'argomento più controverso sull'azienda GFC e tutti co­loro che vogliono criticarli lo tirano in ballo subito. Sfortunatamente i consumatori sanno poco dei vantaggi e svantaggi dei vari additivi alimen­tari e non perdono tempo ad informarsi meglio. Non appena sentono no­tizie negative di solito le memorizzano così come arrivano. Ecco la storia della maltodestrina. Si tratta di un carboidrato complesso derivato dall'amido di patata o dal granoturco. I carboidrati sono zuccheri e amidi che provengono da alimenti come il grano e da ortaggi come le patate e altre zucche. I carboidrati complessi impiegano più tempo ad entrare in circolo nell organismo mentre gli zuccheri semplici lo fanno più rapidamente causando un'altalena di alti e bassi nei livelli di energia dell'organismo che gli ipoglicemici conoscono molto bene. Dato che la maltodestrina ap­partiene ai carboidrati complessi è indicato anche per i diabetici perché non aumenta il livello di zucchero nel sangue. Viene utilizzato nel proces­so di essiccazione a spray perché il Dr. Hagiwara scoprì che ricopriva gli enzimi e le sostanze nutritive in modo da proteggerle contro l'ossidazio­ne. E soprattutto di aiuto nel prevenire la degradazione della clorofilla che sfocia poi nella sostanza tossica feoforbide se si ossida. La maltode­strina rappresenta il 30% della formula e il riso integrale il 5% (anche se la compagnia non ha confermato questi dati). Alcune persone sono scon­certati da questo dato ma ci sono alcuni punti da considerare. L'erba di cereale coltivata in vaschette ha dimostrato la sua efficacia terapeutica a migliaia di persone. Ma di solito contiene circa il 60% di zuccheri sem­plici. Green Magma contiene 30% di zuccheri complessi e funziona ugualmente. In realtà quest'ultimo è il prodotto più ricercato sul mercato. Talvolta ci sono dei compromessi da fare in un mondo che non è perfetto e noi consumatori dobbiamo scegliere. Se questo additivo conserva le so­stanze nutritive e aumenta il sapore e l'attività enzimatica, si può dire che ha una buona qualità? Ognuno farà le proprie scelte.

Green Foods Corporation offre un'ampia scelta di prodotti Magma che comprende Magma Plus, un prodotto super-nutriente combinato, al­cune formule a base di erba di orzo studiate per gli animali domestici e Veggie-Magma che comprende i succhi di ortaggi e di germogli.

 

 

 

Tratto da "Erba di Grano - Il rimedio naturale per eccellenza" di Steve Meyerowitz. Geo sementi e germogli biologici Bavicchi.