Informazioni generali sul Glutatione

Il Glutatione o GSH è un importante antiossidante che si trova in piante, animali, funghi e alcuni batteri. Gli antiossidanti sono sostanze che hanno la funzione di prevenire i danni cellulari indotti da radicali liberi, perossidi, lipidi, nonché da metalli pesanti. La funzione del glutatione è quella di combattere l’invecchiamento attraverso il sistema circolatorio e l’intestino.

Glutatione: la madre di tutti gli antiossidanti

Il nostro organismo produce naturalmente il Glutatione mediante la combinazione di tre amminoacidi (per questo è definito un tripeptide): cisteina, acido glutammico e glicina. Oltre alla funzione antiossidante il glutatione ha capacità chelante, è in grado di legarsi a metalli pesanti e tossici come piombo, cadmio, mercurio ed alluminio eliminandoli dal corpo. Questo antiossidante è in grado di rigenerarsi e svolgere le proprie funzioni grazie alla presenza di un microelemento essenziale, lo zolfo, che come una sorta di calamita attira a se tutte le sostanze dannose per l’organismo come radicali liberi e mercurio. Questa capacità di attrazione delle sostanze nocive presenti nell'organismo è indispensabile per prevenire malattie infettive, tumorali ed addirittura virali come l’HIV. Alcuni studi effettuati su soggetti con livelli ottimali di glutatione hanno dimostrato come i tempi di recupero, in seguito ad una elevata ed intensa attività fisica, siano relativamente brevi. 

Aiutare il nostro corpo 

Come precedentemente accennato il nostro corpo è in grado di produrre naturalmente glutatione, anche se fattori esogeni ed endogeni come cattiva alimentazione, esposizione a tossine, assunzioni di farmaci, stress, traumi, invecchiamento, infezioni e radiazioni ne riducono l'attività con gravi conseguenze. 

I livelli di Glutatione, però, possono essere incrementati in modo del tutto naturale, basta inserire nella propria dieta alimenti ricchi di queste sostanze:

  • zolfo: elemento che innesca la produzione del Glutatione, è presente nelle cipolle, aglio e carciofi.
  • acido folico, vitamina B6 e B12: presenti in frutta e verdura ma anche uova, crostacei, carne. Sono un esempio asparagi, carciofi, cereali, broccoli, salmone, sgombri e tanti altri.
  • Vitamina E e Vitamina C, potenti antiossidanti favoriscono la produzione di Glutatione. Gli agrumi sono ricchi di vitamine C, in particolare le arance.
  • Attività fisica: infine e non meno importante è praticare attività fisica, questa migliora la produzione di Glutatione.

Integratori di benessere

Dato il grande rilievo attribuito ai radicali liberi nella comparsa di svariate patologie degenerative, gli integratori di glutatione sono considerati una sorta di elisir, utili per ritardare l'invecchiamento, per rinforzare le difese immunitarie, per preservare l'integrità di globuli rossi, per proteggere l'organismo dalle radiazioni ionizzanti, dai metalli pesanti, da alcol, tabacco, droghe e da patologie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer.

Scritto da Lo staff di Sorgente Natura