Scopri subito i nostri prodotti a base di Germe di Grano! Potrai leggere il resto con calma.

Cos'è il Germe di Grano

Sono in molti a conoscere questo seme soprattutto per il suo olio e per i suoi benefici effetti sui capelli, ma cos’è in realtà il Germe di Grano?
È uno dei componenti del cariosside di frumento, nonché l’embrione.
In parole più semplici, il germe di grano è la parte fondamentale del seme da cui nasce e cresce la pianta di grano.

Il chicco di grano è formato da più parti:

  1. Tegumento esterno (crusca).
  2. Endosperma, un tessuto intermedio, farinoso e ricco di amido.
  3. Embrione o germe.

Per tanti anni i chicchi di grano sono stati impiegati essenzialmente per produrre farina attraverso la macina ma, in questi casi, tutta la parte di crusca e germe veniva eliminata. In tal modo si otteneva una farina bianca, privata dei suoi più importanti componenti. Per ovviare a tale mancanza, dunque, spesso si aggiungevano in maniera artificiale vitamine e derivati chimici, ma la farina ricavata non era affatto salutare.

Da un po’ di tempo a questa parte, per fortuna, l’approccio è cambiato e la consapevolezza, anche dei meno, esperti ha portato a riconoscere l’importanza di preservare più possibile le sostanze nutritive del germe di grano, per poterle trasferire interamente all’organismo nel momento dell’assunzione.  

È possibile acquistare il germe di grano e i suoi derivati in erboristeria oppure online. Solitamente il prezzo dell’olio di germe di grano si aggira tra i 5 e i 25 euro, a seconda della percentuale di germe di grano al suo interno, della marca e di altre peculiarità specifiche.

Composizione e valori nutrizionali del Germe di Grano

Il Germe di Grano, essendo la parte del chicco da cui la pianta nasce e cresce, è ricchissimo di sostanze nutritive utili al suo sostentamento: aminoacidi, acidi grassi, sali minerali, vitamine del gruppo B, tocoferoli, omega 3, omega 6 e una sostanza chiamata otacosanolo, che ha la funzione di migliorare le prestazioni fisiche e mentali e influenzare l’attività dellipofisi.

Generalmente nei processi di raffinazione finalizzati alla produzione di farina di frumento (di cui si è fatto accenno nel paragrafo precedente), il germe viene eliminato poiché i nutrienti e gli acidi grassi che contiene comprometterebbero le caratteristiche organolettiche e porterebbero il prodotto finito ad irrancidire velocemente.

Nei cereali integrali, invece, tutte le parti sono presenti, cosicché il prodotto resti molto ricco e nutriente, come del resto è sin dalla sua origine.

Il germe di grano viene separato dal resto del chicco abbastanza facilmente, mediante l’uso di un setaccio, dopo la macinazione della cariosside.

Molto spesso il germe di grano viene anche ricavato dalle cariossidi germogliate in quanto le sue proprietà risultano accentuate durante il processo di germinazione.

Mettendo il chicco a contatto con l’acqua, inoltre, si attivano al suo interno una serie di processi enzimatici che aumentano in modo importante le riserve di nutrienti contenute al suo interno.

Per questo motivo è meglio consumare il germe di grano fresco e non essiccato, poiché quest’ultimo, dovendo subire un processo di disidratazione (ovvero di eliminazione dell’acqua), risulta molto meno ricco e nutriente del primo.
Alcune importanti sostanze che si trovano in questo piccolissimo chicco sono: fosforo, calcio, amminoacidi, zinco , potassio, selenio, ferro, vitamina B1, vitamina E e carotenoidi. Oltretutto, il germe di grano è una potente fonte di fibre e proteine.

Valori nutrizionali per 100 g di Germe di Grano
Valore energetico 360 Kcal
Grassi totali 9,72 g
Carboidrati 51,8 g
Proteine 23,15 g
Fibre 13,2 g
Acqua 11,12 g
Ceneri 4,21 g
Acidi grassi monoinsaturi 1,365 g
Acidi grassi polinsaturi 6,01 g
Acidi grassi saturi 1,665 g
Colesterolo 0 mg
Calcio 39 mg
Sodio 12 mg
Fosforo 842 mg
Potassio 892 mg
Ferro 6,26 mg
Magnesio 239 mg
Zinco 12,29 mg
Rame 0,796 mg
Manganese 13,301 mg
Selenio 79,2 mcg
Tiamina, vitamina B1 1,882 mg
Riboflavina, vitamina B2 0,499 mg
Niacina, vitamina B3 6,813 mg
Acido Pantotenico, vitamina B5 2,257 mg
Piridossina, vitamina B6 1,3 mg
Folati 281 mcg

Proprietà e benefici del Germe di Grano

Le caratteristiche nutrizionali del germe di grano lo rendono un vero e proprio alleato della salute.

  • Ha proprietà antiossidanti, grazie alla presenza di omega-3 e omega-6 che proteggono dai radicali liberi e da altri microrganismi, che sono la causa principale di malattie gravi. Ciò permette quindi di rafforzare anche il sistema immunitario.
  • E’ ipocolesterolemizzante, sempre per la presenza di omega 3 che abbassano i livelli di colesterolo LDL e svolgono un ruolo protettivo sul sistema cardiocircolatorio. Gli omega 3 sono altresì in grado di riequilibrare il metabolismo lipidico, neutralizzando gli effetti negativi degli acidi grassi omega 6.
  • E’ un valido rimedio contro l’acne poiché ha una funzione sebo-regolatrice e facilita l’eliminazione delle scorie.
  • Introdurre nella propria dieta alimenti a base di germe di grano è un ottimo modo per prevenire malattie gravi come il cancro. Le sostanze al suo interno, infatti, sono in grado di inibire gli enzimi che provocano l’azione cancerosa delle cellule.
  • Contribuisce a migliorare la fertilità nell’uomo, grazie alla vitamina E.
  • Fornisce anche un generoso apporto di acido folico, che risulta importantissimo per le donne in gravidanza, dato che riduce la possibilità di malformazioni per il bambino.
  • Migliora la resistenza alla fatica, infatti agisce sui processi biochimici che permettono l’accumulo di energia nel corpo. Visto che migliorano le prestazioni sportive, il germe di grano e i suoi derivati sono molto consigliati nelle diete degli atleti.
    Ad incrementare la consapevolezza che il germe di grano è un ottimo aiuto per gli sportivi, è anche il fatto che esso possiede un alto contenuto di proteine, le quali si rivelano utili nel favorire la salute dei muscoli e nel riparare i tessuti danneggiati.

Le vitamine del gruppo B contenute nel germe di grano sono indispensabili per il metabolismo cellulare poiché sono in grado di trasformare i nutrienti in energia per le cellule. Ciò agisce in maniera positiva anche nell’aumentare l’efficienza mentale, degli organi di senso, l’acutezza visiva e la prontezza di riflessi.

Germe di Grano e capelli

Discorso a parte va fatto per i benefici che il germe di grano riesce ad apportare ai capelli. Esso si trova ormai in numerosi cosmetici, data la sua forte azione protettrice; e sono in molti a conoscerne gli effetti.
Il germe di grano, una volta assorbito dalla pelle, è in grado di riparare, idratare e ringiovanire. Molto diffuso è l’olio di germe di grano, di cui potrai leggere alcuni approfondimenti più avanti.
Per il trattamento di capelli, dunque, esso svolge un’azione normalizzante su cute secca o troppo grassa, dimostrandosi utile nella cura della forfora e ridonando vitalità ai capelli. Favorisce, inoltre, la crescita sana dei capelli riducendo il rischio di caduta; funge da balsamo naturale, richiude le doppie punte e ripara a fondo i capelli evitando che si spezzino.

In sostanza, utilizzare l’olio di germe di grano sui capelli equivale a prendersene totale cura. Essi restano sani, non si increspano e sono sempre luminosi e vitali.

Dosaggio e modalità d'uso del Germe di Grano

Il Germe di Grano può essere utilizzato in cucina per la preparazione di ricette come dolci o biscotti, può arricchire lo yogurt, il latte o può essere aggiunto alle insalate.

Se ne consiglia una dose giornaliera di circa 50 grammi, che corrispondono a circa 400 kcal. Il Germe di Grano è composto per circa il 50% da carboidrati e per il restante da proteine, grassi e numerosi sali minerali ed oligoelementi. Pertanto, in base alle vostre esigenze personali di nutrizione, potrete introdurre la giusta dose di germi di grano nella vostra alimentazione.Controindicazioni

Il Germe di Grano è un prodotto in grado di apportare numerosi benefici al nostro organismo tuttavia esso presenta alcune controindicazioni tanto che il suo utilizzo è sconsigliato per gli individui affetti da celiachia e per coloro che soffrono di disturbi come l'ipertensione.

Inoltre è bene rispettare le dosi consigliate dal momento in cui un sovradosaggio potrebbe comportare l'insorgere di alcuni effetti collaterali.

Olio di Germe di Grano

Un derivato dal Germe di Grano è l’olio, che si ottiene mediante spremitura del Triticum vulgare.
E’ di colore giallo - arancione e ha una quantità elevata di carotenoidi, fosfolipidi, acidi grassi polinsaturi, tocoferoli.

L’olio di germe di grano è spesso utilizzato per la formulazione di prodotti di bellezza: utile su pelli secche, mature e sensibili ha proprietà idratanti ed emollienti.

Può essere impiegato anche nei prodotti solari o doposole poiché ha un’azione protettiva, evita l’infiammazione e i danni causati dai raggi UV. Ha inoltre proprietà anti aging e antiossidanti, conferisce tono e luminosità alla pelle.

L’olio di Germe di Grano è ricchissimo di acidi grassi essenziali e può essere usato anche in cucina, possibilmente crudo. Se l’olio viene assunto sotto forma di integratore, si consiglia di prenderlo a termine del pasto in quanto aiuta l’assorbimento di numerosi nutrienti nel tratto intestinale.

Gustosa ricetta con Germe di Grano

Il germe di grano è molto usato in cucina per arricchire diverse pietanze.
Noi vogliamo proporvi una ricetta facile, vegana e golosa!

Zuppa di fagioli con germe di grano:

  • Lessare i fagioli (vanno benissimo sia i cannellini che quelli neri).
  • Mettere olio evo in una casseruola e far imbiondire 1 cipolla.
  • Aggiungere una costa di sedano, pomodorini, brodo vegetale, germi di grano in fiocchi e fagioli.
  • Aggiustare di sale e spezie a piacere.
  • Gustare!!

Controindicazioni

Il Germe di Grano è un prodotto in grado di apportare numerosi benefici al nostro organismo, tuttavia esso presenta alcune controindicazioni.
Il suo utilizzo è infatti sconsigliato per chi ha problemi di celiachia e per coloro che soffrono di disturbi come l'ipertensione.

Inoltre è bene rispettare le dosi consigliate, dal momento che un sovradosaggio potrebbe comportare l'insorgere di alcuni effetti collaterali.
Il germe di grano è, infatti, un alimento calorico e non è consigliabile consumarlo in quantità eccessive, soprattutto quando si ha la necessità di seguire una dieta dimagrante e ipocalorica.