Con l’arrivo del caldo, la sensazione di avere le gambe gonfie e pesanti può peggiorare.

Se lavori molte ore in piedi o seduta a una scrivania, forse ha già sperimentato il fastidio di edema localizzato, formicolio o addirittura dolore. 

Le gambe gonfie, purtroppo, sono un problema molto diffuso, soprattutto tra le donne. La buona notizia è che, se non ci sono cause patologiche che richiedano l’intervento medico, esistono molti rimedi fitoterapici che possono aiutarti ad alleviare questi sintomi.

Gambe gonfie, le cause

Il gonfiore alle gambe può essere dovuto a un accumulo di liquidi in eccesso all’interno dei tessuti, che il sistema linfatico non riesce a eliminare.

La stasi di questi liquidi provoca la sensazione di pesantezza e può dare anche gonfiore localizzato.

La zona inferiore del corpo è la più colpita a causa della forza di gravità e della posizione eretta continua che causa uno squilibrio della circolazione. In questo caso la ritenzione si può estendere alle gambe, alle ginocchia, alle caviglie e arrivare fino ai piedi.

L’edema, il rigonfiamento anomalo, costituisce il sintomo principale della ritenzione idrica ed è determinato da un cattivo funzionamento del sistema linfatico e venoso.

Il sangue scende verso la parte inferiore del nostro corpo e, grazie alla spinta dei muscoli, torna al cuore. Il problema sorge quando il sangue venoso non riesce a risalire.

Questo disturbo può essere aggravato dal sovrappeso.

Inoltre, durante la gravidanza, sia per i cambiamenti ormonali che per il ‘peso’ del bambino, la circolazione sanguigna è rallentata e può generare ristagni di liquidi.

Con l’allattamento, invece, la ritenzione idrica è stimolata dalla prolattina, che tende a far trattenere i liquidi.

Come abbiamo accennato, i cambiamenti ormonali non aiutano: ogni mese, nei giorni che precedono le mestruazioni, è facile sperimentare un lieve aumento di peso proprio dovuto a un eccesso di liquidi.

Condizione che si ripete anche durante la menopausa, quando avvengono enormi cambiamenti ormonali.

Oltre alle cause biologiche, altri fattori possono determinare o peggiorare questa condizione: i cambiamenti climatici, uno stile di vita poco salutare e alcuni farmaci.

Pillola anticoncezionale e in generale farmaci che contengono estrogeni causano gonfiore, ma anche gli antinfiammatori non steroidei, i farmaci per il diabete, i vasodilatatori e i chemioterapici rientrano tra le possibili cause di gambe gonfie e pesanti.

Gambe gonfie, i sintomi

La sensazione di gonfiore e stanchezza non è l’unico sintomo. Spesso, infatti, ci sono altri segnali di allarme che si accompagnano a questo disturbo.

A seconda dell’entità del problema, si possono presentare:

  • dolore e crampi;
  • muscoli indolenziti;
  • vene e capillari visibili;
  • formicolio e prurito a seguito di uno sforzo muscolare;
  • sensazione di calore alle gambe.

Se anche tu li hai sperimentati, sarai contenta di sapere che puoi contare sul valido aiuto dei principi naturali per alleviarli o risolverli.

Gambe gonfie, i rimedi

Se la pesantezza alle gambe può avere molte cause, è vero anche ci sono molti modi per intervenire e risolvere questo fastidioso problema.

Ci sono alcune buone abitudini che puoi adottare quotidianamente per migliorare la salute delle tue gambe.

Qualora questo non sia sufficiente, esistono anche numerosi rimedi naturali che combattono la sensazione di gonfiore e stanchezza agli arti inferiori.

Creme rinfrescanti e tonificanti, preparati naturali fitoterapici che aiutano a drenare i liquidi in eccesso e a stimolare la circolazione.

Vediamoli insieme.

Stile di vita

Per prevenire o contrastare il gonfiore alle gambe, è consigliabile intervenire anche sul proprio regime alimentare.

Una dieta ricca di frutta e verdura e povera di zuccheri, farinacei raffinati e caffeina è il primo passo per uno stile di vita corretto. Unita a un’attività fisica, anche moderata, può davvero farti sentire più energica e in forma.

Tuttavia, se questo non bastasse a migliorare la situazione, la natura ti offre molti fitocomplessi che ti restituiscono la sensazione di leggerezza e benessere.

Puoi provarli sotto forma di decotti, infusi, oli, impacchi, tintura madre o creme formulate apposta mixando diversi principi attivi per ottenere il massimo risultato.

Rimedi fitoterapici

In generale, le piante che contrastano la cellulite, si rivelano utili anche contro il ristagno dei liquidi.

Tra queste, il rusco, o pungitopo, e la centella asiatica sono impiegate abitualmente nel trattamento della fragilità capillare e negli edemi.

Infatti, favoriscono la circolazione periferica e aiutano a eliminare il senso di pesantezza e gonfiore grazie alle saponine, il principio attivo che rinforza le pareti dei vasi sanguigni e riduce la stasi venosa e linfatica.

 

L’ippocastano è un altro coadiuvante contro la ritenzione di liquidi e un sostenitore del sistema circolatorio.

Si prende cura delle gambe stanche grazie ai flavonoidi, che incentivano la produzione di collagene, e all’escina, contenuta nella corteccia e nelle foglie.

Questo principio attivo vanta proprietà vasocostrittrici e vasoprotettrici: migliora la circolazione e decongestiona i tessuti.

 

Simili proprietà sono riconosciute anche alla betulla, che contrasta efficacemente la ritenzione idrica. Le sue capacità diuretiche e drenanti sono dovute ai flavonoidi e al potassio.

 

I mirtilli, oltre a essere un frutto ricco di preziosi elementi nutritivi, sono anche l’ingrediente di molti cosmetici defaticanti.

Questi preparati sfruttano le proprietà dei bio-flavonoidi, che svolgono un effetto positivo sulla resistenza capillare.

Infatti, diminuendo la permeabilità vascolare, svolgono un’azione antiedemigena, cioè riducono i liquidi negli spazi interstiziali dei tessuti.

 

La vite rossa è un'altra pianta che puoi trovare comunemente sia negli integratori contro la ritenzione idrica sia nei prodotti per applicazione esterna.

Rinforza le pareti venose ed è apprezzata per le sue qualità toniche e vasoprotettrici. Costituito da flavonoidi, rutina, quercetina, isoquercetina, campferolo e antocianosidi, l’estratto di vite rossa è un ottimo rimedio in presenza di capillari deboli.

 

Il ginkgo biloba è dotato di straordinarie qualità benefiche per la circolazione sanguigna.

Le sue foglie contengono diversi principi attivi che mantengono toniche le pareti dei capillari e favoriscono la microcircolazione.

Questa pianta può aiutarti a ritrovare il benessere di gambe e caviglie. La trovi spesso associata alla centella asiatica e al mirtillo.

 

Il succo di aloe vera ha un benefico effetto rinfrescante. Il gel che si ricava dalle foglie di questa pianta contiene polisaccaridi, acidi grassi, vitamine, lipidi e minerali che hanno un'azione idratante e tonificante sui tessuti.

Per questo l’aloe risulta un rimedio efficace per alleggerire gli arti inferiori in caso di gonfiori e pesantezza.

Oligoelementi

Il sodio è un minerale essenziale per l’organismo, ma il suo eccesso è tra le cause della ritenzione idrica.

Per fortuna esiste un antagonista naturale del sodio: il potassio.

Assumere questo minerale aiuta a regolare la diuresi e a contrastare la ritenzione.

Il potassio è contenuto in molti alimenti: carni bianche, merluzzo, sgombro, sardine, frutta secca, patate, spinaci, piselli, fagioli, finocchi e in alcuni frutti freschi come banane, kiwi, anguria, melone.

All’occorrenza, per esempio quando la sudorazione lo elimina velocemente dal nostro corpo, è possibile integrarlo.

Creme naturali per gambe leggere

Se ami la praticità di prodotti già pronti all’uso, non rimarrai delusa dalla proposta di creme e oli a base naturale, formulati per alleggerire le tue gambe.

Per sperimentare un facile trattamento defaticante, prova un pediluvio con acqua tiepida. Aggiungi sale marino e scegli un olio essenziale con i composti fitoterapici che abbiamo visto.

Prenditi un attimo di riposo per restare ammollo. Dopo circa 15 minuti, concediti qualche momento per effettuare un massaggio.

Se vai di fretta, una crema naturale è la soluzione più veloce. Ce ne sono molte formulate con un mix di principi attivi efficaci contro pesantezza e gonfiore degli arti inferiori.

I gel defaticanti offrono un’immediata sensazione di benessere e all’occorrenza puoi usarli comodamente anche fuori casa, grazie alla rapidità di assorbimento.

Come abbiamo visto, puoi avvalerti delle proprietà dei fitocomposti in modi diversi: agendo dall’interno, con gli integratori, o dall’esterno, con soluzioni che svolgono un’azione locale.

In ogni caso, la loro efficacia li farà diventare facilmente una gradevole e salutare abitudine.