L’utilità e i vantaggi della fascia porta bebè

La fascia porta bebè consiste in un maneggevole marsupio con cui trasportare comodamente il proprio bambino. È un prodotto funzionale e confortevole sia per la mamma che per il bambino in quanto permette di mantenere un costante contatto fisico e di muoversi ovunque in perfetta sintonia.

Questi strumenti sono adatti anche per il trasporto dei neonati e sono utili quindi per consolidare già dai primi attimi di vita il rapporto tra madre e figlio. La vicinanza così stretta alla madre consente inoltre di favorire la serenità del bambino e di aiutarlo nelle fasi del sonno.

Rispetto ai tradizionali passeggini, questa fascia è economica, poco ingombrante e offre inoltre la possibilità di rispondere in modo più tempestivo alle esigenze del bambino. Permette infatti di avere le mani libere e di poterlo osservare senza sforzo in ogni momento.

Oltre a cullare il bambino, grazie al solo movimento prodotto dai passi, la fascia porta bebè è anche un valido aiuto nei momenti dell’allattamento. Consentendo una piena e totale libertà di movimento questa fascia è inoltre davvero pratica per chi ha più bambini di cui prendersi cura.

L’uso della fascia è particolarmente vantaggioso per quei bambini che soffrono di reflussi gastrici in quanto permette di facilitare i processi digestivi.

Può essere pericolosa?

La fascia porta bebè è un dispositivo sicuro che può essere impiegato sin dai primi mesi. Consente di avere il pieno controllo sui bisogni del bambino e di portarlo con sé mantenendo sempre un eccellente contatto visivo.

La posizione pancia contro pancia permette inoltre di bilanciare in modo corretto il peso del bambino avvantaggiando così anche la salute della mamma; il peso viene infatti scaricato sui fianchi, sulla schiena e sulle spalle e permette dunque di non appesantire le braccia e di non squilibrare la colonna vertebrale.

Secondo alcuni studi inoltre, accudire i bambini in questo modo contribuisce a ridurre in loro lo stress e li porta a piangere con minor frequenza. Ogni fascia è facilmente regolabile a seconda dell’età e accompagna quindi il bambino in ogni momento della sua crescita.

Come si indossa?

Indossare la fascia per bebè è più semplice di quanto si creda e bastano solo pochi passaggi. Le uniche accortezze da tenere in considerazione nel momento dell’uso sono quelle di evitare che il mento del bambino appoggi sul torace dell’adulto e di assicurarsi invece che il suo corpo risulti simmetrico e centrato con quello di chi indossa la fascia.

La posizione migliore è inoltre quella frontale, ovvero pancia contro pancia, e si sconsiglia per questo di collocare il bambino sulla schiena dell’adulto. La fascia deve infine essere stretta a sufficienza senza lasciare spazi vuoti tra i due corpi.