Informazioni nutrizionali e usi in cucina

La farina di lupini, ottenuta dalla cottura, tostatura e macinazione dei semi di lupino, è un alimento buono, nutriente e che si abbina con facilità alle più svariate ricette dolci e salate. La pianta del lupino appartiene alla categoria delle leguminose ed è originaria dell’Oriente. Produce semi dalle straordinarie proprietà per l’organismo che possono essere inseriti con semplicità nell’alimentazione di tutti.

Questa benefica farina sembrerebbe in grado di ridurre la glicemia nel sangue, il colesterolo e la pressione sanguigna. La farina di lupini può essere utilizzata per la preparazione di prodotti da forno ma anche per ricette di zuppe e di pasta fresca.

La farina di lupini ha un prezzo maggiore rispetto alla farina di frumento tuttavia presenta - come vedremo tra poco – valori nutrizionali davvero molto interessanti. Come i lupini secchi si trova in vendita online e nei negozi di prodotti alimentari e biologici.

Farina di lupini VS farina di frumento

La farina di lupini, se confrontata con la classica farina di frumento, presenta un percentuale proteica davvero alta. Rispetto al grano i lupini contengono infatti il triplo di proteine vegetali e questo rende la loro farina un alimento molto indicato per chi segue un regime dietetico di tipo vegano o vegetariano.

Rispetto alla farina di grano bianca quella di lupini presenta anche un indice glicemico nettamente inferiore: l’IG della prima è infatti pari a 85 mentre l’IG della seconda è di circa 15. Questo alimento è dunque molto consigliato anche per chi soffre di diabete.

La farina di lupini è lievemente più calorica in confronto alla farina di grano e presenta anche un apporto di grassi maggiore tuttavia, come si può notare dalla tabella sottostante, il lupino è un alimento molto più ricco di sali minerali e vitamine. Questa farina è inoltre priva di glutine e quindi adatta anche a soggetti diabetici.

Valori nutrizionali per 100 g di prodotto Farina 00 Lupini
     
Valore energetico 366 kcal 371 kcal
Carboidrati 76,22 g 40,38 g
Proteine 9,71 g 36,17 g
Grassi 1,48 g 9,74 g
Calcio 20 mg 176 mg
Ferro 1,26 mg 4,36 mg
Magnesio 25 mg 198 mg
Potassio 149 mg 1013 mg
Fosforo 107 mg 440 mg
Zinco 1,02 mg 4,75 mg
Manganese 0,818 mg 2,382 mg
Vitamina C 0 mg 4,8 mg
Vitamina A 0 µg 1 µg
Vitamina B1 0,194 mg 0,64 mg
Vitamina B2 0,072 mg 0,22 mg
Vitamina B3 1,198 mg 2,19 mg
Vitamina B5 0,248 mg 0,75 mg
Vitamina B6 0,037 mg 0,357 mg

Un’utilissima curiosità sulla farina di lupini

Oltre all’ambito strettamente alimentare la farina di lupino trova impiego anche nel campo dell’agricoltura. È infatti utilizzata in qualità di concime organico poiché l’elevata quota di azoto in essa presente permette di favorire una crescita sana e rigogliosa di piante e germogli.

I lupini macinati sono impiegati soprattutto come fertilizzante naturale per gli agrumi. Questo espediente è infatti noto agli amanti del giardinaggio e in special modo a coloro che si dedicano alla coltivazione dei limoni. Tritando qualche lupino sgusciato o utilizzando la farina di lupini si otterrà così un validissimo concime biologico e naturale con cui arricchire il terreno.

La dose suggerita è di circa 80-120 grammi di farina per ogni metro quadrato di terra. Questo concime naturale si presta a sostituire l’uso dei fertilizzanti chimici anche in piante fiorite come il geranio, l’azalea, l’ortensia e la camelia e in ortaggi come la lattuga. La farina di lupini è impiegata infine anche come mangime.

Scritto da Tania