Le virtù cosmetiche dell’edera

Conosciuta principalmente come pianta da ornamento per balconi, siepi e recinzioni, l’edera è in realtà molto apprezzata anche in ambito erboristico e cosmetico. Le sue virtù coadiuvano infatti al miglioramento della bellezza femminile e sono note soprattutto per la loro azione di contrasto sugli inestetismi cutanei.

L’edera vanta un’azione astringente ed è per questo un ingrediente immancabile all’interno di prodotti per la pelle grassa. Gli estratti di edera non solo favoriscono la pulizia della pelle ma si rivelano anche ottimi per contrastare la forfora e i capelli unti. Questo estratto si presta dunque ad essere sfruttato in tantissimi modi: può essere utilizzato come semplice olio da massaggio oppure essere aggiunto all’interno di maschere, creme e shampoo fai da te.

L’edera è tra l’altro balsamica e cicatrizzante e utile quindi anche per facilitare i processi di guarigione della pelle. Conferisce ad essa un aspetto sano, tonico, compatto ed elastico.

Una pianta dall’azione anticellulite

La più nota e significativa qualità di cui si pregia questa pianta è senza dubbio la capacità di contrastare gli inestetismi della cellulite. Godendo infatti di proprietà drenanti oltre che della capacità di stimolare il microcircolo sanguigno, l’edera è tra i rimedi naturali più usati per attenuare e prevenire la comparsa dell’adipe sottocutanea.

Per risolvere al meglio questo antiestetico problema occorre però non dimenticare come risultino altrettanto importanti una corretta e sana alimentazione, una buona idratazione ed uno stile di vita non sedentario. Altri rimedi naturali ai quali invece si può ricorrere sono la centella, i sali del Mar Morto, l’olio di borragine e l’argilla verde.

Per fruire appieno delle virtuose caratteristiche dell’edera ci si può affidare a specifiche creme e lozioni per il corpo. Questi prodotti aiutano a contrastare la ritenzione idrica e a diminuire inoltre il gonfiore e la pesantezza di piedi e gambe.

Ulteriori proprietà terapeutiche dell’edera

In ambito fitoterapico l’edera è considerata anche un efficace antidoto contro la tosse e le bronchiti. Gode infatti di proprietà spasmolitiche ed espettoranti che si rivelano utili per favorire la fluidificazione e l’espulsione del catarro e per facilitare l’apertura delle vie respiratorie.

L’edera è consigliata per uso esterno anche per la cura di lievi ustioni. Può essere unita ad altre erbe lenitive come la calendula, l’aloe vera e la camomilla ed essere applicata sotto forma di impacco per calmare i bruciori. Il suo potere analgesico è sfruttato talvolta anche per donare sollievo in caso di dolori di natura reumatica.

Gli estratti di edera possono rivelarsi un pratico rimedio antisettico con il quale ridurre problemi di micosi e candidosi. Grazie alle sue proprietà emmenagoghe questa pianta è infine in grado di favorire e regolarizzare il ciclo mestruale.