Parola d'ordine: creme solari e abbronzanti.

Il sole è una fonte di energia positiva per il nostro corpo. Contribuisce alla produzione di vitamina D, a regolare la melatonina e il ritmo sonno-veglia.

Se ti esponi ai suoi caldi raggi, il tuo umore migliora perché la luce solare è un antidepressivo naturale.

Ma ricorda di prendere solo il meglio: non dimenticare la protezione solare biologica!

Sicuri sotto il sole

Quando l'estate arriva e torna la voglia di acquistare un bel colore dorato sulla pelle, comincia la ricerca della miglior crema solare. Obiettivo: protezione e sana abbronzatura.

È noto, infatti, che esporsi al sole senza le dovute precauzioni può essere molto dannoso per la pelle.

I raggi ultravioletti UVA sono in grado di penetrare in profondità fino a raggiungere il derma, e possono causare danni anche irreversibili.

L’esposizione continua a questi raggi, senza uno schermo solare, comporta disturbi di pigmentazione e disomogeneità del colorito, invecchiamento cutaneo.

Dato che questi raggi sono sempre presenti e agiscono anche se il cielo è nuvoloso, è fondamentale proteggersi tutto l’anno con la crema solare, meglio ancora se biologica.

Le radiazioni ultraviolette di tipo B, i cosiddetti UVB, sono considerate le più dannose. Infatti, sono anche in grado di provocare lesioni cellulari.

Ecco quindi come un’esposizione incauta può comportare conseguenze negative: eritemi e scottature sono solo le prime.

Gli effetti sulla pelle possono variare in base al fototipo e alle occasioni di esposizione. Risultano, infatti, più a rischio le persone con la pelle chiara, ma anche gli anziani e i bambini.

Le esposizioni prolungate nelle ore più calde della giornata sono le più pericolose e vanno evitate del tutto.

Creme solari biologiche per la tua salute

Quando compri la tua prossima protezione solare pensa soprattutto al tuo benessere: scegliere una crema protettiva biologica è il primo passo.

Infatti, i filtri chimici di sintesi, tipici delle creme tradizionali, assorbono parte delle radiazioni solari e ne rilasciano l’energia sotto forma di calore.

Non impediscono, quindi, il rilascio di radicali liberi, responsabili dell’invecchiamento e della degenerazione cellulare.

I filtri utilizzati nei solari bio, invece, sono filtri solari fisici e svolgono un'azione riflettente, che respinge le radiazioni pericolose per il nostro corpo, impedendo di danneggiare la pelle.

Gli ingredienti principali sono biossido di titanio e ossido di zinco.

Inoltre, i solari biologici riducono l’uso di sostanze sintetiche come coloranti, conservanti e profumi, allo scopo di limitare il rischio di reazioni allergiche e di sfoghi cutanei, oggi sempre più diffusi.

È importante preferire le creme solari biologiche anche per il bene del pianeta.

Molte delle creme solari non biologiche in circolazione, infatti, contengono ingredienti sintetici, che non sempre sono la scelta più salutare per la nostra pelle e per l’ambiente marino.

Creme Solari e Abbronzanti Bio

Creme e chimica

Guardare l’etichetta dei solari e il fattore di protezione (Spf) non è sufficiente, perché ci sono creme che nella realtà non proteggono quanto dichiarato.

Inoltre, a uno sguardo più attento, potrai verificare che le creme solari più comuni contengono spesso anche molte sostanze chimiche:

  • siliconi, derivati organici del silicio, chimicamente inerti che sono dannosi per l’ambiente;
  • benzofenone, una sostanza allergenica;
  • PEG, emulsionanti che facilitano l’assorbimento da parte della pelle di eventuali sostanze tossiche;
  • EDTA, un composto lentamente biodegradabile, che viene utilizzato più di quanto la natura riesca a smaltire;
  • parabeni, conservanti dagli effetti tossici;
  • SLS, tensioattivi aggressivi sulla pelle;
  • petrolati, una classe di composti ricavati dal petrolio per distillazione, utilizzati come agenti filmanti perché creano una sorta di pellicola sulla pelle, che mantiene sì l’idratazione, ma svolge anche un dannoso effetto occlusivo dei pori.

Solari bio: gli ingredienti

Nelle creme solari bio, accanto ai filtri solari minerali naturali sono presenti altri preziosi ingredienti, idratanti e lenitivi per la pelle.

Per cercare una buona protezione che rispetti la tua pelle e l’ambiente marino, è utile controllare l’INCI, l’elenco degli ingredienti.

Nei solari biologici, la lista degli ingredienti si basa su principi attivi naturali, senza elementi nocivi.

Le sostanze funzionali contenute sono di origine vegetale e proveniente da agricoltura biologica certificata, ciò che serve per una protezione sicura di grandi e piccini.

Ogni ingrediente possiede caratteristiche che agiscono in maniera positiva.

Il burro di karité idrata la pelle; gli oli vegetali come olio di cocco, di mandorle, di lino, di jojoba, di argan svolgono un’azione emolliente e nutriente e ti proteggono dai danni causati dai radicali liberi; la calendula è lenitiva contro le irritazioni; la camomilla ha proprietà antinfiammatorie e antiossidanti; l’aloe vera è rinfrescante.

Questi sono solo alcuni degli ingredienti che più spesso si trovano nelle creme solari biologiche: costituiscono una base idratante, antiossidante e calmante per la pelle, per un’azione globale.

Applicate nella giusta quantità, le creme solari biologiche si spalmano con facilità e non lasciano una patina bianca, creando una schermatura naturale ed efficace.

Inoltre, hai dalla parte della tua pelle tutta la forza degli estratti vegetali.

Scegliere bio significa proteggere te e la Terra, senza rinunciare al caldo sole estivo e a una pelle sana!

E dopo l'esposizione... mantieni la pelle ben idratata grazie all'azione emolliente e restitutiva di una buona crema doposole bio