Le mani: riflesso dell’anima

Le creme mani ecobio sono una soluzione efficace e necessaria per la cura delle nostre mani. Le mani rappresentano nel linguaggio corporeo uno degli strumenti comunicativi più evidenti. Ogni giorno le nostre mani sono protagoniste di piccoli gesti, che catturano l’attenzione e lo sguardo di chi ci circonda.

Quando afferriamo piccoli oggetti, quando sfioriamo o tocchiamo qualcuno, quando le nostre parole sono accompagnate da energici gesticolii. In questi frangenti, le nostre mani escono allo scoperto e si rivelano per quello che sono. Curate, trascurate, consumate, segnate dal tempo o dalla fatica. Raccontano la storia di chi siamo e di cosa facciamo. Rappresentano un parte della nostra identità.

E allora diventa importante proteggere e non trascurare questa parte essenziale del nostro corpo, che funge da specchio e ci permette di entrare in contatto con gli altri.

Una pelle estremamente sensibile

Il dorso delle mani è la parte più esposta agli agenti atmosferici come il freddo ed il vento, ma, allo stesso tempo, è anche la più vulnerabile e delicata. La sua pelle è talmente sottile da essere assimilata a quella del contorno degli occhi.

A differenza della pelle che ricopre i palmi, essa è costituita soltanto da uno strato corneo e ciò comporta una maggiore vulnerabilità nei confronti delle aggressioni chimiche derivanti dall’ uso di solventi, detersivi e detergenti. I contatti con tali elementi chimici determinano un indebolimento del mantello idrolipidico della pelle e del normale equilibrio epidermico. A livello estetico ciò implica l’emergere di secchezza e screpolatura e, di conseguenza, l’accelerazione dell’invecchiamento cutaneo.

Dunque, come contrastare questi eventuali disturbi? Come mantenere sempre giovane la propria pelle? Le creme ecobio ed una lista di buone abitudini possono essere la risposta a questa domanda.

Creme ecobio: la qualità e la garanzia è nell’Inci

La scelta di una crema ecobio, che nutra e protegga la nostra pelle dalle continue aggressioni esterne a cui è sottoposta, non passa attraverso un accattivante slogan o un’alettante promessa. Proprio no. Quando si tratta della cura e della bellezza delle nostre mani dobbiamo essere un po’ più pratici e, in qualche modo, scientifici.

La qualità e l’efficacia della nostra crema è racchiusa nell’Inci. È solo e soltanto l’Inci il primo criterio di scelta che dobbiamo utilizzare per orientarci su un prodotto piuttosto che un altro. Ma cos’è l’Inci? Perché è così importante?

Dal 1997, l’Inci è la dicitura obbligatoria a livello internazionale per indicare nell’ etichetta, in ordine di quantità, i diversi ingredienti presenti nel prodotto cosmetico. Sarà, dunque, questa lista ad illuminarci e a guidarci nella nostra decisione.

Innanzitutto, la formula corretta d’ingredienti che cerchiamo in una buona crema ecobio è composta da elementi pregiati come oli e burri vegetali. Le sostanze nocive, da cui occorre stare alla larga sono, invece, i siliconi, la paraffina e gli altri derivati dal petrolio.

Queste sostanze sintetiche, utilizzatissimi nelle creme di produzione industriale, svolgono un’azione idratante del tutto fittizia ed illusoria: offrono la sensazione tattile di una pelle liscia e morbida, ma, in realtà, rivestendo l’epidermide con uno spesso film chimico, impediscono alla pelle d’idratarsi e di accedere al reale nutrimento di cui ha bisogno.

Chiaramente, come in ogni battaglia, per neutralizzare le aggressioni del proprio nemico bisogna saperlo riconoscere. Dunque, con ordine, presentiamo un po’ di termini con cui vengono indicate queste potenziali minacce per la nostra pelle.

Per controllare se una crema contiene siliconi bisogna verificare nell’Inci la presenza d’ingredienti con i seguenti nomi:

  •  Dimethicone
  • Methicone
  • Dimethiconol
  • Cyclopentasiloxane

In generale, tutte le componenti che terminano in –one- o –siloxane- sono a base siliconica.

Infine, a metterci in allarme riguardo alla presenza di petrolati saranno i seguenti termini:

  • Paraffinum Liquidum
  • Petrolatum
  • Mineral Oil

Protezione dall’inverno

Durante il periodo invernale, l’avvento del freddo provoca sulle nostre mani una reazione naturale di difesa, che si chiama vasocostrizione. La pelle per proteggersi dalle basse temperature si screpola e si fa più secca. Per rimediare a questa metamorfosi antiestetica, che a lungo andare può incidere sulla salute della nostra pelle, possiamo ricorrere ad una crema ecobio ed, in particolar modo, ad una formula basata sul burro di karité.

Questa sostanza naturale, che si ricava dalle noci di una pianta chiamata vitellaria paradox, ha proprietà spiccatamente idratanti ed è la difesa perfetta per contrastare, durante l’inverno, le screpolature che la nostra pelle subisce. La crema al burro di Karité è una soluzione indispensabile per affrontare l’inverno senza rinunciare a mani sempre morbide e idratate. Essa è in grado di rivestire la nostra pelle di un film naturale, che la protegge dal freddo e, allo stesso tempo, la nutre. Una differenza abissale rispetto ai composti costituiti dai, già citati, petrolati e siliconi.

Mani sempre giovani: la formula anti age

Oltre all’inverno, freddo e rigido, c’è un altro fattore che incide sulla secchezza, la screpolatura ed il deterioramento delle nostre mani. Un fattore che, superata una certa soglia di età, non ha più cadenza stagionale, bensì continua. Il tempo, infatti, incide sull’invecchiamento di tutto il corpo e, di conseguenza, sulla pelle delle mani, una delle sue parti più sensibili. Dunque, per affrontare questa situazione e stemperare gli effetti del tempo, occorre munirsi di una crema ecobio con formula anti age.

cura-mani-crema-ecobio

Una buona crema, per essere definita anti age, deve contenere ingredienti capaci di migliorarne l’elasticità cutanea, schiarire eventuali macchie scure della pelle (conseguenza dell’età) e, infine, contribuire a proteggere e nutrire l’epidermide, che con il passare degli anni tende a perdere il suo naturale fattore d’idratazione.

La capacità di una crema di migliorare l’elasticità della pelle dipende dalla presenza di oli vegetali: tra questi ricordiamo, in primis, l’olio di Mandorle Dolci e di Girasoli. Questi, infatti, sono tra gli oli vegetali più utilizzati nelle creme mani ecobio, perché sono in grado, rispetto agli ingredienti sintetici, di penetrare la pelle molto più in profondità.

L’effetto di sbiadire le macchie cutanee può essere ottenuto attraverso ingredienti dalle virtù schiarenti. L’Olio di Rosa, l’Acido Glicolico, gli estratti di frutta o di ortaggi sono tutte sostanze che permettono alla pelle di rigenerarsi, contrastando le macchie che si creano con il tempo.

Infine, l’idratazione è ottenuta da quegli ingredienti che permettono alla pelle di trattenere acqua, rendendola più morbida e meno sensibile agli attacchi degli agenti atmosferici. Tra questi, l’ingrediente più efficace è, senza dubbio, l’acido Ialuronico, un ingrediente molto costoso che, però, più di ogni altro, aiuta la pelle a mantenersi liscia e giovane.

Buone abitudini per la cura delle proprie mani

L’efficacia di una crema ecobio potrà essere potenziata oppure vanificata: tutto dipende dalla cura quotidiana con cui trattiamo le nostre mani e da come applichiamo sulla pelle il nostro prodotto.

Per quanto riguarda le norme di igiene, la prima accortezza ci suggerisce l’utilizzo dei guanti, sia nei casi in cui le nostre mani vengono in contatto diretto con agenti chimici aggressivi, sia nei casi in cui svolgiamo normali faccende domestiche.

Un altro fattore da non trascurare riguarda l’utilizzo del detergente. Ogni giorno, infatti, ognuno di noi si lava le mani molto spesso e, allora, diventa importante non servirsi di formulazioni eccessivamente aggressive, capaci di usurare la pellicola protettiva del dorso delle mani. Da questo punto di vista, è importante fare utilizzo di detergente naturali formulati con tensioattivi vegetali.

Infine, non bisogna dimenticare che una crema mani ecobio non deve essere mai applicata sulla pelle completamente asciutta. L’azione nutriente degli oli e dei burri vegetali, infatti, sarà molto più efficace se spalmata su pelle umida.