Caratteristiche generali e primi utilizzi

Cordyceps Sinensis è il nome botanico di un fungo della famiglia Cordycipitaceae, funghi parassiti che attaccano funghi ipogei, di solito tartufi dei cervi, oppure insetti o ragni.

Si dividono in 2 categorie: la prima di cui fanno parte i parassiti dei funghi sotterranei e la seconda di cui fanno parte parassiti principalmente degli insetti ma anche dei ragni. A differenza della prima categoria della quale fanno parte solo 15 esemplari in tutto il mondo, la seconda è molto più vasta e comprende più di 250 specie distribuite soprattutto nelle regioni tropicali ed in Asia.

Gli sciamani, oltre 50.000 anni fa, utilizzavano il Cordyceps come ingrediente curativo e questa sostanza era talmente venerata che nell’antica Cina il suo uso era riservato esclusivamente alla famiglia reale.

La popolarità di questo fungo medicinale crebbe fino a raggiungere l’ Occidente negli anni novanta. Nel settembre del 1993, durante i giochi cinesi di nuoto di Pechino, 3 atlete infransero diversi record mondiali tanto da far sospettare del presunto utilizzo di sostanze dopanti. L’allenatore delle atlete dichiarò successivamente che la vittoria era d’attribuire ad una particolare dieta a base di erbe cinesi e tra queste anche il cordyceps.

Un fungo dalle proprietà mediche

L’analisi chimica ha evidenziato la presenza di: proteine (31%)oligoelementivitamine e polisaccaridi (3-8%)grassi insaturi (42.16%). Numerosi studi condotti sul Cordyceps hanno dimostrato le molteplici proprietà del fungo:

  • Antitumorale:la presenza di beta-glucani e polisaccaridi fungono da antagonisti alla lotta contro il cancro, in quanto le lunghe catene di zuccheri dei polisaccaridi si scompongono e le molecole di ossigeno presenti nella catena vengono rilasciate a livello cellulare con il risultato che i materiali cancerosi presenti vengono immediatamente neutralizzati.
  • Incremento attività fisica:Tra le varie azioni del Cordyceps sinensis sicuramente è da segnalare l’incremento della bioenergia cellulare con conseguente miglioramento della performance fisica. Il Cordyceps potenzia l’attività delle cellule NK (Natural Killer), incrementando la produzione delle cellule-T, che a loro volta potenziano massa e vigore muscolare. Nel mondo dello sport oggi è ampiamente utilizzato in diverse discipline: nuoto, ciclismo, trekking e tantissimi altri.
  • Afrodisiaco: Il Cordyceps ha dimostrato di aumentare l’attività sessuale sia nel maschio che nella femmina oltre che a contrastare l’infertilità e di accrescere il conteggio e la sopravvivenza degli spermatozoi.
  • Miglioramento funzione epatica: si è rivelato importante nel trattamento terapeutico di epatiti, steatosi, fibrosi e cirrosi.
  • Riduzione del colesteroloabbassa del 10-21% il colesterolo totale e del 9-26% i trigliceridi contribuendo ad innalzare i livelli di colesterolo HDL(colesterolo buono) del 27-30%.
  • Miglioramento funzione cardiacatrattamento dei disturbi cardiaci come infarto cronico ed aritmia cardiaca.
  • Proprietà antiossidanti.
  • Rivitalizzante: Studi hanno dimostrato come l’assunzione del Cordyceps in soggetti anziani riduca l’affaticamento del 92%.
  • Trattamento patologie respiratorie: Il Cordyceps veniva già adoperato nella medicina cinese per il trattamento delle affezioni del tratto respiratorio ed è ancora oggi usato per alleviare i sintomi di malattie come asma e bronchite cronica.
  • Riequilibra il valore glicemico abbassando i livelli di glucosio nel sangue, riducendo l’assorbimento degli zuccheri.
  • Miglioramento della funzione renale e funzione riparatrice del danno presente. La somministrazione del Cordyceps riduce i livelli di creatinina ematica e la quantità di proteine nelle urine, parametri che influiscono sul corretto funzionamento dei reni. La capacità di aumentare ormoni steroidei, come 17-idrossicorticosteroidi e chetosteroidi, ha mostrato che la condizione clinica di pazienti affetti da insufficienza renale cronica è migliorata del 51%.

Cordyceps: prodotti ed utilizzi

Il Cordyceps è molto diffuso in commercio come capsule e compresse, anche se vi sono alcuni prodotti davvero gustosi come miele ed infusi. Cordyceps-Miel è un prodotto da consumare preferibilmente durante cambiamenti stagionali e stagioni temperate, quando l'incidenza di allergie è maggiore. Risulta ideale per momenti in cui l'organismo necessita di un'attività maggiore.

Modalità d’assunzione

L’assunzione di Cordyceps è consigliata dopo i pasti e non si deve superare mai il limite consigliato di 3 compresse al giorno. È stato inoltre dimostrato che il consumo di prodotti a base di Cordyceps associati al consumo di Vitamina C, fa aumentare l’assorbimento e l’efficacia del prodotto.