Nascita di un mito

Tra i prodotti dolciari che con gli anni hanno acquistato popolarità, troviamo l'intramontabile gomma da masticare conosciuta anche come: Chewing gum, Cicca, Cingomma e via dicendo. Anticamente i greci masticavano la resina dell’albero di mastice e oltre 1000 anni fa i Maya erano soliti ruminare palline gommose ricavate da una pianta che, nella lingua nahuatl veniva chiamata "chicle". Nel 1869 il medico Willian Finley Semple brevettò la ricetta della prima gomma americana, che non venne commercializzata ma venne utilizzata per scopi odontoiatrici.

Il dottore la consigliava come ginnastica mandibolare ai pazienti affetti da problemi di masticazione. Solo nel 1971 la ricetta originale venne migliorata da Thomas Adams, il quale aggiunse estratto di liquirizia e zucchero e commercializzò il prodotto in New Jersey con il nome di Black Jack. La chewing gum approdò in Italia negli anni 50 e diventanò sin da subito un prodotto di tendenza tra i giovani.

Benefici

Sarete stupiti di sapere che la gomma da masticare possiede anche virtù benefiche. Uno studio condotto dal team di ricercatori della Swinburne University di Melbourne ha mostrato come il chewing gum aiuti a ridurre stress, tensione e favorisca la concentrazione. L’esperimento è stato effettuato su 40 ragazzi, suddivisi in 2 gruppi. Il primo masticava le gomme il secondo no.

I due gruppi sottoposti ad una serie di test con piattaforme multitasking, chiamate Defined Intensity Stressor Simulation, che avevano lo scopo di indurre lo stress per poter valutare contestualmente le prestazioni e il senso di inquietudine dei giovani, con e senza il chewing gum. Dallo studio è emerso che masticare il chewing gum riduce il livello di ansia, aumenta la concentrazione e migliora notevolmente le performance mentali. Inoltre la gomma da masticare profuma l’alito e migliora la salute orale stimolando la produzione di saliva che per le sue proprietà antibatteriche, contrasta le infezioni gengivali.

Vantaggi e Svantaggi

Finora si è parlato solo degli aspetti positivi di questi dolciumi che tanto amiamo, senza citarne però, gli aspetti negativi. Molte gomme sono miscugli di sostanze chimiche che esercitano un effetto negativo sul nostro organismo e sull’ ecosistema. Da una nota presente sul sito della FAI (Fondo Ambiente Italiano) apprendiamo che: “Per smaltire un chewing-gum, facendolo dissolvere nell'ambiente, sono necessari cinque anni”. Questo non significa che dobbiamo privarci di questo piccolo piacere ma saper scegliere il prodotto giusto è basilare per la nostra salute e per quella del pianeta.

Il prodotto che fa al caso nostro sono le chewing gum naturali che, a differenza delle classiche gomme americane, non contengono sostanze dannose come: sorbitolo, additivi, aspartame, derivati del petrolio e butilidrossianisolo BHA-E320 (la metabolizzazione di questo additivo alimentare produce metaboliti carcinogeni).

L'assenza di conservanti, coloranti e zuccheri aggiunti rappresenta un valido aiuto per preservare nel tempo la salute. Inoltre come precedentemente accennato, queste gomme sono amiche dell’ambiente in quanto sono biodegradabili al 100%.