Origine e distribuzione dell'Aloe Vera

L’Aloe Vera è il tipico esempio di pianta officinale il cui potere curativo era noto molto tempo prima che la scienza fosse in grado di spiegarne l’azione.

Appartiene alla grande famiglia delle Liliacee, e nelle regioni calde e aride della Terra se ne trovano più di 250 specie.

Originaria dell’Africa orientale e meridionale, si è diffusa in tutto il bacino del Mediterraneo, nel continente americano, in Asia, Australia e nelle Canarie.

La specie Aloe ferox viene coltivata principalmente nelle regioni tropicali, e dalle sue foglie carnose si estrae un ottimo rimedio contro la stitichezza cronica. La varietà che trova maggiore impiego come pianta medicinale è comunque l'Aloe Barbadensis Miller, nota anche con il nome di Aloe Vera (nonostante anche la varietà di Aloe Arborescens risulta tra le più utilizzate in ambito fitoterapico).

Da più di 6000 anni, come ci dimostrano alcuni reperti risalenti all’epoca degli Egizi, l’estratto e altri ricavati di questa pianta vengono usati a scopo terapeutico e cosmetico; inoltre è stata citata come rimedio miracoloso sia nella medicina tradizionale cinese, sia in quella tramandata dagli indiani d’America, negli scritti del medico greco Dioscuride e infine dai monaci gesuiti, che tra il XVI e il XVII secolo si adoperarono affinché le sue doti fossero conosciute in tutto il mondo.

Oggi l’Aloe Vera viene coltivata in grandi quantità in Australia, Venezuela, Cuba, Haiti, Messico e negli Stati Uniti, soprattutto in California, Texas e Florida; le tecniche moderne consentono di eliminare dai preparati in commercio le componenti lassative allo scopo di evitare spiacevoli effetti collaterali. Nelle farmacie, nelle erboristerie e nei negozi di alimentazione naturale l’Aloe Vera è reperibile sotto forma di gel, spray, crema, olio essenziale ed estratto fresco.

Che cosa contiene l’Aloe Vera?

Finora sono state individuate più di 160 sostanze diverse, che ne fanno un rimedio altamente efficace per il nostro organismo: è proprio la loro sinergia a rendere tanto valido il suo impiego. L’Aloe Vera contiene tra l’altro 13 differenti vitamine e altrettanti minerali, 15 enzimi, svariati aminoacidi (cioè catene proteiche dall’alto valore biologico), acidi grassi essenziali (acidi grassi che il nostro organismo non è in grado di produrre da solo, ma deve introdurre attraverso il cibo), più di 10 diversi tipi di saccaridi, la saponina dai poteri cicatrizzanti, oli essenziali e molto altro.

Qualche anno fa è stato possibile individuare una sostanza che contribuisce in modo significativo alle proprietà curative della pianta, il mucopolisaccaride acemannano. I mucopolisaccaridi, zuccheri a catena lunga con un aminoacido al centro, in poche parole sono molecole che si trovano tra le cellule del tessuto connettivo. L’organismo umano è in grado di produrre l’acemannano fino al sopraggiungere della pubertà, dopodiché deve introdurlo attraverso l’alimentazione.

L’acemannano, che si trova anche in altre piante come il ginseng o l’eleuterococco, ha effetti stimolanti e riequilibranti sul sistema immunitario, in quanto è in grado di attivare l’interleuchina-1 (un mediatore della risposta immunitaria), promuovere la produzione dei linfociti B e T e aumentare l’attività dei macrofagi e delle cellule killer.

L’acemannano inoltre ha intrinseche proprietà antivirali, antibatteriche e antimicotiche, provocando una reazione immunitaria che pone la cellula nella condizione di difendersi dall’aggressione di virus, batteri e funghi.

Negli Stati Uniti, attualmente, sono in corso ricerche cliniche sull’uso di alti dosaggi di acemannano in pazienti affetti da AIDS o tumore.

Accanto alle proprietà antibiotiche, l’Aloe Vera presenta una vasta gamma di altri poteri curativi.

  • Il sistema immunitario viene stimolato e rinforzato. Si riducono così le probabilità di contrarre infezioni e l’insorgere di complicanze.
  • L’intero organismo trae benefìcio dalla presenza di vitamine, minerali e altri elementi biologicamente importanti.
  • Le proprietà depurative hanno effetti rigeneranti.
  • Stimola la cicatrizzazione e riduce la possibilità di infezione di una ferita.
  • Ha proprietà rigenerative per i tessuti danneggiati da radiazioni; per esempio, se si è stati sottoposti a radioterapia.
  • È un antidolorifico naturale.
  • Come prodotto cosmetico, è indicato per la cura e la pulizia del corpo.
  • Applicato esternamente riduce le infiammazioni e lenisce il dolore, anche in virtù del suo potere rinfrescante.

Il medico sul terrazzo

È possibile coltivare l’Aloe Vera anche in casa. La spesa iniziale per l’acquisto della pianta e il tempo che le dedicherete sono un ottimo investimento, in quanto è proprio nelle foglie appena colte che si trova la maggiore concentrazione dei preziosi elementi che la caratterizzano.

Ricordate comunque che le condizioni ambientali ne influenzano le proprietà, e che una pianta cresciuta nelle coltivazioni assolate dei tropici è certamente più ricca di principi attivi, che d’altra parte vanno parzialmente perduti nei processi di lavorazione e conservazione.

Con una pianta di Aloe Vera in casa avrete sempre a portata di mano un rimedio di emergenza per ferite e ustioni: è sufficiente prendere una foglia, aprirla, estrarre la polpa raschiandola con un coltello e applicarla direttamente sulla ferita o sulla scottatura. La polpa può essere anche usata per la pulizia del viso ed è particolarmente indicata in caso di acne. Potete anche spremere la polpa, diluire il succo così ottenuto con molta acqua e berlo, ma in questo caso fate attenzione a spremere solo la polpa gelatinosa che si trova al centro della foglia, in quanto le parti più vicine alla superficie verde hanno potenti effetti lassativi.

Gel e spray di Aloe Vera

L’Aloe Vera ha altissime proprietà idratanti e può essere utilizzata per curare e tonificare la pelle. È infatti in grado di penetrare all’interno dei tre strati cutanei che compongono la cute, senza dimenticare che elimina impurità, screpolature e cellule morte.

L’azione battericida, inoltre, permette di attenuare gli antiestetici effetti dell’acne sia riducendo le infiammazioni in corso, sia impedendo che se ne formino altre.

Prodotti sotto forma di gel e spray hanno un’alta concentrazione di Aloe Vera, a differenza di preparati come le creme, e potete applicarli direttamente sulle ferite o sulle zone di pelle colpite da micosi.

Per quanto riguarda la pelle del viso, mentre il prodotto si asciuga avvertirete una sensazione di tensione: non sciacquate la pellicola che si è formata, ma applicatevi sopra la vostra crema per il viso.

Vi consigliamo ora alcuni semplici preparati che potete realizzare da voi.

Lozione per la cura della pelle all'Aloe Vera

30 ml di gel di aloe vera.

10 ml di acqua di rose.

10 ml di olio essenziale di germe di grano.

5 gocce di olio essenziale di lavanda.

2 ml di estratto di propoli.

Mescolate energicamente tutti gli ingredienti; potete sostituire il gel di aloe con il succo, e in tal caso la lozione risulterà più liquida. Agitate sempre prima dell’uso.

Quello che segue è invece un ottimo rimedio per pelli impure.

Maschera rinfrescante, emolliente e disinfettante all'Aloe Vera

300 ml di yogurt.

100 ml di gel di aloe vera.

3 gocce di olio essenziale di camomilla

1 ml di estratto di propoli.

Mescolate bene e stendete il composto sul viso. Lasciate agire per circa 30 minuti, quindi lavate bene con acqua tiepida.

Succo di Aloe Vera

Il succo di Aloe può essere assunto per prevenire infezioni e come tonico generale. Il suo sapore è orribile, ma si può ottenere una piacevole e salutare bevanda aggiungendo succhi di frutta e verdura, siero di latte, kefir, acqua minerale o tisane.

Fatevi guidare dalla fantasia e dalle vostre preferenze; noi vi consigliamo di unire il succo appena spremuto dalle foglie della vostra pianta con succo di arancia, succo di ananas, un po’ di sciroppo di mango e un paio di cubetti di ghiaccio. Per un saporito drink vitaminico, mescolate succo di verdura, un pizzico di sale aromatizzato e 2 gocce di tabasco.

Entrambi vi aiuteranno, se consumati regolarmente in alcuni periodi dell’anno, a prevenire fastidiosi malanni di stagione, ma anche ad affrontare meglio i primi sintomi di raffreddore o influenza.

Altri impieghi

L’Aloe Vera è un validissimo rimedio, applicato esternamente oppure ingerito, per la cura di alcune malattie (psoriasi, eczemi cronici, acne) e micosi che colpiscono la pelle; ha inoltre proprietà cicatrizzanti.

Utilizzate l’Aloe anche se avete problemi allo stomaco, all’intestino e alle vie biliari, e come coadiuvante in caso di tosse, bronchite e altri problemi alle vie respiratorie; effetti benefici sono stati segnalati anche in persone affette da diabete, ulcera gastrica e asma.

 

 

 

Tratto da "Antibiotici Naturali", di Petra Neumayer. Red Edizioni.