Sia sui capelli secchi che sui capelli grassi è fondamentale utilizzare shampoo e prodotti non aggressivi. I prodotti schiumogeni infatti, non fanno altro che incrementare le problematiche già presenti sul cuoio capelluto, riducendo così la carenza di sebo nel primo caso e aumentandola nel secondo.

Per ridurre al minimo questi problemi estetici è necessario limitare la frequenza dei lavaggi ad una o due volte a settimana e utilizzare detergenti naturali realizzati con tensioattivi di origine vegetale.

Il modo più semplice e naturale per prendersi cura della bellezza e della salute dei propri capelli resta comunque quello dei rimedi cosmetici fai da te: vediamo allora come è possibile ricreare comodamente in casa dei trattameti sicuri ed efficaci in poco tempo.

Shampoo al Decotto di Piante

Tempo di preparazione: 10-15 minuti.

Applicazione: 2-3 minuti.

Conservazione: 1 settimana in frigo.

Frequenza: 1-2 volte alla settimana.

Ingredienti:

- da 30 a 20 cl di acqua

- 1-2 pugni della pianta scelta per:

  • tutti i tipi di capelli: 1 pugnetto di radice fresca o essiccata di saponaria tagliata a pezzetti. In alternativa, 2 pugni abbondanti di steli interi, compresi i fiori, di saponaria (da preparare in semplice infusione).
  • capelli grassi, mancanti di tono o radi: 1 pugno di trucioli di legno di Panama. Attenzione, perché alla lunga rischia di colorare leggermente i capelli chiari.
  • capelli scuri o colorazione vegetale: 1 pugno abbondante di foglie d’edera.
  • capelli radi, caduta (tranne in caso di irritazione del cuoio capelluto): circa 2 pugni di castagne d’India scorticate e tagliate a pezzi (poi lavarsi bene le mani perché possono colorarsi!). Massaggiare bene il cuoio capelluto.

Procedimento:

  • Preparate la soluzione detergente: per i decotti, fate bollire le piante per circa 10 minuti nell’acqua, sotto coperchio; per l’infuso (foglie e fiori di saponaria), coprite la pianta con acqua bollente, quindi lasciate riposare, tenendo coperto, per circa 10 minuti.
  • Filtrate e se necessario lasciate intiepidire prima dell’uso. Travasate in un recipiente che faciliti l’applicazione (una caraffa o un flacone morbido). Versate dolcemente sulla capigliatura umida, distribuendo bene. Evitate accuratamente il contatto con gli occhi (soprattutto con il legno di Panama).
  • Massaggiate i capelli e il cuoio capelluto, poi lasciate agire 2-3 minuti e risciacquate con acqua corrente.

Al posto del balsamo... l'Aceto alle Piante

Tempo di preparazione: 10 minuti, poi 2 settimane di macerazione.

Conservazione: parecchi mesi a temperatura ambiente.

Frequenza: 1-2 volte alla settimana dopo ogni shampoo.

Ingredienti:

- 400-500 ml di aceto di sidro di mele (in alternativa, di aceto bianco)

- 1 tazza circa di piante a scelta fra:

  • Per tutti i tipi di capelli (trattamento detergente): 1⁄2 tazza di foglie di rosmarino e 1⁄2 tazza di trucioli di legno di Panama, di radice saponaria e/o di radice di bardana.
  • Capelli colorati (cura brillantezza): 1 cucchiaino di cannella in polvere, 1 cucchiaino raso di zenzero in polvere, 5 chiodi di garofano, da 10 a 15 spighe di lavanda, 2 rametti di menta. Dopo aver imbottigliato, aggiungere 10 gocce di olio essenziale di geranio e 2 cucchiaini di miele. Applicare come risciacquo, per dare brillantezza e fissare le tinte vegetali bionde, ramate e marroni.

Procedimento:

  • Preparate il rosmarino, la lavanda o la miscela di piante. Se necessario, tagliate le foglie grandi, i rametti e le radici a piccoli pezzi. Fate scaldare l’aceto finché la superficie si increspa. Aggiungete le piante e lasciate sobbollire a fuoco basso per 5 minuti, al coperto. Togliete dal fuoco.
  • Versate tutto, senza filtrare, in un grande boccale e lasciate riposare, preferibilmente al riparo dalla luce, per 10-15 giorni a temperatura ambiente. Controllate che le piante restino ben immerse nell’aceto.
  • Filtrate attraverso un colino molto fine, imbottigliate ed etichettate. Versate un po’ della lozione in un flacone munito di un beccuccio conico, che conserverete in bagno.
  • Utilizzate come frizione o come lozione di risciacquo dopo-shampoo, a seconda della composizione.

Maschera anti-pidocchi all’olio di neem

Tempo di preparazione: 5 minuti.

Applicazione: 5 minuti. Posa: almeno 2 ore.

Conservazione: uso immediato. Frequenza: 1 volta alla settimana (durante l’infestazione).

Ingredienti:

- 1 cucchiaio di olio di cocco o di burro di karité

- 1 cucchiaino di olio di neem

- 3 gocce di olio essenziale di albero del tè

- 2 gocce di olio essenziale di lavanda officinale (per adulti e bambini di almeno 5 anni) o di eucalipto globulus (unicamente a partire dai 15 anni)

- 1⁄2 bicchiere di aceto puro o aceto di sidro di mele, di limone o di lavanda

Questa maschera doppiamente efficace associa l’olio di neem, conosciuto per le sue proprietà insetticide, a svariati oli essenziali. Può essere applicata sull’adulto e sul bambino, a partire dai 5 anni di età, in caso di infestazione conclamata.

Procedimento:

  • Fate sciogliere a bagnomaria l’olio di cocco o il burro di karité insieme all’olio di neem.
  • Togliete dal fuoco e aggiungete gli oli essenziali. Lasciate intiepidire.
  • Distribuite bene l’olio sulla capigliatura, se possibile passando un pettine fino. Coprite con una cuffia o asciugamano e lasciate riposare per almeno 2 ore.
  • Risciacquate accuratamente con acqua tiepida, poi procedete al lavaggio dei capelli (spesso sono necessarie due passate di shampoo).
  • Massaggiate la capigliatura con l’aceto puro o alle piante. Lasciate agire 5 minuti, poi risciacquate di nuovo leggermente. Ripetete l’operazione una settimana dopo.

 

Ricette tratte da: "Shampoo, lozioni e tinte fai da te" di Sylvie Hampikian e Alexandra Perrogon. Terra Nuova Edizioni.