Oggi in Omaggio il sapone al profumo di lavanda
  • su 1 recensione
  • Formato/Confezione: Confezione da 1 Kg
  •  
  • Desideri una quantità superiore?

    Numero Verde:

      800 974 070

    Un nostro operatore sarà felice di poterti aiutare!

  •  
  • Approfondimenti:
    Generalmente si consumano i baccelli interi freschi alla stregua di un fagiolino mangiatutto. Baccello... continua a leggere
  • Prezzo: 13,13
  •  
  • Articolo non disponibile.
  • Vuoi essere avvisato appena torna disponibile?
  •   Avvisami Richiesto da 0 clienti
  •   Spedizione: Gratuita se superi i 39€
  •   Consegna: 24/48h, isole comprese
  •   Contrassegno: Gratuito
  •   Numero Verde: 800 97 40 70
  •   Paga in tutta sicurezza con: carte

Ultime Recensioni:

  • Voto:
  • Scritto da: Andrea Pennacchietti
  • Non vanno messi troppo in profondità e comunque hanno una buona germinabilità,lenta ma pressochè totale rispetto a quanto si semina

leggi tutte le recensioni

Generalmente si consumano i baccelli interi freschi alla stregua di un fagiolino mangiatutto. Baccello lungo 18-20 cm di colore verde scuro, seme ovale di colore crema con occhio nero.

Varietà adattabile ad ogni tipo di terreno, meglio se ricco in sostanza organica. Sopporta molto bene il caldo tanto da essere considerata un'ottima coltura estiva, idonea per il secondo raccolto, non necessita di frequenti irrigazioni e di particolari interventi fitosanitari. Altezza circa 50-70 cm.  

Raccolta scalare, durata circa un mese. Prodotto molto apprezzato dal mercato. Ciclo medio intorno a 70 giorni.

Consigli di coltivazione:

Numero di semi per grammo: CLIMA Si adatta al clima caldo più degli altri fagioli. Si consiglia nei climi freddi di coltivarlo in bassa collina.

Terreno preferito: Tutti i tipi di terreno, preferibilmente quelli ricchi di sostanza, compresi quelli sciolti, in questo caso sono necessarie frequenti irrigazioni.

SEMINA Nei climi freddi si consiglia di seminare da metà maggio, quando non ci sono più problemi di freddo, e si prosegue fino ai primi di luglio. In pieno campo 10 cm sulla fila e 40/60 tra le file.

In buchetta o postarelle, porre 3-5 semi.

Distanza di 25-30 cm tra una postarella e l'altra e 40/60 cm tra una fila e l'altra.

Quando la pianta ha emesso 2-3 foglioline si procede al diradamento lasciando 3 piante per buchetta. Seminare a 2 cm di profondità.

COLTIVAZIONE Lavorare profondamente il terreno. Non necessita interrare letame o compost prima della semina.

Approfondimenti

Di questo ortaggio, poco diffuso nei piccoli orti familiari, si consumano generalmente gli interi baccelli freschi. Ama il caldo e si adatta a diversi tipi di terreno, anche se riesce meglio in quelli ricchi di sostanza organica. La coltura, da attuare soprattutto come secondo raccolto, si avvia tramite semina diretta e non ha bisogno di irrigazioni molto frequenti.

Il fagiolo dall'occhio viene spesso confuso con il fagiolino, ma in realtà si tratta di una specie diversa. Conosciuto dagli antichi Greci e Romani, e coltivato diffusamente nel nostro Paese durante il Medioevo, con tutta probabilità questo ortaggio proviene dalle zone tropicali dell'Africa.

Viene chiamato fagiolo o fagiolino dall'occhio (oppure fagiolino dolico) perché il seme presenta una macchia di colore scuro («occhio») nella parte in cui è attaccato al baccello.

La sua coltivazione è poco diffusa nei piccoli orti, ad eccezione di alcune aree del Meridione e del Veneto, nonostante fornisca un prodotto di buona resa alla raccolta e di gradevoli qualità gustative.

La pianta del fagiolo dall’occhio raggiunge un’altezza di circa 50- 70 centimetri.

Così come nelle altre Leguminose (fagiolo, fagiolino, pisello e altre), l’apparato radicale è costituito da un fi ttone e da radici secondarie provviste dei caratteristici ingrossamenti (tubercoli), che indicano la presenza di microrganismi (i batteri Rhizobium leguminosarum) capaci di fi ssare nel terreno l’azoto presente nell’aria

I fiori, solitamente di colore bianco, si aprono nelle prime ore del mattino e si chiudono a metà giornata; solo una parte di essi riesce ad allegare e, quindi, a produrre baccelli. Le foglie sono costituite da tre lembi appuntiti; sono pressoché prive di peluria e si presentano di un bel colore verde lucido.

Il fusto è in genere eretto (a volte volubile), a sezione prevalentemente circolare.

Le parti che si consumano sono i baccelli, di forma cilindrica (con diametro compreso tra 4 e 8 mm e sezione quasi circolare) e lunghi 12-15/25 cm. Attaccati alla pianta per mezzo di un peducolo, hanno colore verde piuttosto intenso, con tonalità e striature violette.

I semi contenuti nel baccello, che si possono utilizzare anche una volta essiccati, sono ben individuabili dall'esterno; sono di colore bianco con una caratteristica macchia di colore scuro («occhio»).

Il ciclo di coltivazione varia dai 70 ai 90-100 giorni.

Scrivi la tua recensione su Semi di Fagiolo Dolico dell'Occhio - 1 Kg.

Per scrivere una recensione effettua il Login o registrati se non sei ancora registrato.

Sorgente Natura Srl - Via del Lavoro 2 - 47814 Bellaria (RN) - Registro Imprese di Rimini 03761100407 - R.E.A. Rimini 307403 - Capitale Sociale 10.000 € i.v. - P.Iva e CF 03761100407
torna su